127
11 luglio al Castello Carrarese   
Simplemente tango!

Simplemente tango!


Terzo appuntamento del Padova World Music Festival al Castello Carrarese con la Tango Spleen Orquesta e i ballerini Walter Cardozo y Margherita Klurfan e Sebastian Romero y Claudia Sorgato.


Gli argentini sono accorsi in massa, affollandosi nella corte del Castello Carrarese, tra torrioni e transennate: troppa foga, gli stranieri, scarpe alla mano, vogliono ballare, i piedi ascoltano e battono il tempo, le spalle seguono il ritmo della musica, prese dalla smania di adagiarsi al corpo vicino, in un ballo pieno di passione.
Parliamo di ‘argentini’, il popolo tanguero di Padova, signore distinte e ragazze sorridenti, di giorno impeccabili e di notte, come Cenerentola, in attesa del momento giusto per far scivolare per terra, indisturbate, la loro scarpetta di ballo. A fare da deux ex machina agli amoretti vissuti da questo variegato e composito popolo i maestri della musica, i componenti della Tango Spleen Orquesta che, forti della loro improvvisazione jazz, hanno affrontato la Tempesta. Due gocce e il panico, il palco all’aperto deve essere coperto e gli strumenti salvati: il cantante Mariano Speranza prende la tastiera, guida l’ensemble sotto l’arcata e la folla lo segue, ammassata in un corridoio lungo ma coperto. La distanza che prima separava pubblico e palco ora non esiste più: gli indomiti ballerini Walter Cardozo y Margarita Klurfan e Sebastian Romero y Claudia Sorgato si sono fatti strada in mezzo alla gente estasiata e hanno dato il via a un ballo sensuale, fatto di passi e di sguardi, con i loro vestiti lunghi e il doppiopetto, sintomo di eleganza e raffinatezza. Si battono le mani a ritmo, qualcuno è irrequieto, compresso tra figure alte e basse, ma l’atmosfera che si respira è unica: il tango è tra di noi, in mezzo alla gente. Il tango è vita, il tango è estate.
Il terzo appuntamento del Padova World Music Festival ha portato l’Argentina a Padova, con quella poesia d’amore di sottofondo, quel desiderio celato. Un bacio scappa, la gente si attarda fino a mezzanotte a ballare la milonga. Sotto la direzione artistica di Laura Pulin, uno spettacolo meraviglioso, da guardare rapiti, con un’orchestra che per prima sapeva trasmettere passione e divertimento. Ecco che i cuori di Francesco Bruno (bandoneon), Silvio Jara (chitarra, percussioni), Andrea Marras (violino), Elena Luppi (viola), Gian Luca Ravaglia (contrabbasso) e Mariano Speranza (voce, pianoforte, direzione) erano deposti ai piedi del pubblico, in nome dell’Entusiasmo. Perché è… simplemente tango.

Camilla Bottin

IMG_1079

IMG_1078

IMG_1072

IMG_1067

IMG_1081

IMG_1085

IMG_1111

IMG_1110

IMG_1108

IMG_1109

Share




130 q 0,365 sec