45
1600 ALBERI PER AMBIENTE E TERRITORIO   
Carmignano Verde

Carmignano Verde


Carmignano Verde è il nuovo progetto realizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il portale WOWnature. Un’iniziativa ecosostenibile che permette ai cittadini di adottare un albero e di piantarlo in tre diverse aree comunali. 


A Carmignano di Brenta prevista la piantumazione di circa 1600 piante: per un paese più sostenibile e per un futuro migliore. È il nuovo progetto “Carmignano Verde” realizzato grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione comunale e la Consulta Ambiente con il portale WOWnature che permette di adottare e piantare alberi. 

CARMIGNANO VERDE

Si tratta di un progetto di pura generosità verso il paese, l’ambiente e, soprattutto, nei confronti delle nuove generazioni. Gli alberi, infatti, contribuiscono a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo, riducono l’inquinamento idrico, regolano la temperatura ambientale e proteggono il paesaggio. La semplice piantumazione di un albero può avere molteplici risvolti positivi per il pianeta e per la società stessa che in futuro gioverà di queste piccole azioni di oggi. 

Grazie al nuovo progetto “Carmignano Verde” i cittadini potranno contribuire in prima persona al benessere ambientale adottando un albero che verrà successivamente piantato in una delle tre aree designate: le scuole, il parco Albbruck e il Lago di Camazzole. 

I cittadini potranno scegliere il proprio albero tra quattordici diverse specie autoctone tra cui, ad esempio, quercia, gelso, prugnolo e sambuco. I partecipanti riceveranno un certificato illustrato di adozione della pianta e avranno l’opportunità di prendere parte all’evento di impianto. 

Scegliere di donare un albero, inoltre, è un originale idea regalo per i propri parenti ed amici in occasione delle festività natalizie. Un dono che aiuta l’ambiente e che, al tempo stesso, rappresenta il simbolo di un affetto sincero e duraturo. 

DIVERSE INIZIATIVE NELLE AREE DI INTERESSE

Gli interventi di “Carmignano Verde”, tuttavia, non si limitano alla sola piantumazione degli alberi adottati dai cittadini. Per ognuna delle tre aree d’azione, infatti, sono previsti dei progetti specifici per offrire risvolti positivi che perdurino nel tempo. 

In primo luogo, nella zona delle scuole gli alberi verranno piantati in terreni precedentemente preparati e puliti. Le piante verranno curate negli anni attraverso opere di potatura e innaffiate con un impianto di irrigazione a goccia. 

Nel Parco Albbruck, invece, si desidera procedere all’impianto di alberi adulti che possano ombreggiare il centro educativo sito nella zona e di filari arbustivi con funzione di confine. Anche questi alberi verranno curati e mantenuti decorosamente nel tempo. 

Per quanto concerne infine l’area del Lago di Camazzole, il progetto “Carmignano Verde” si pone come obiettivo il miglioramento della biodiversità attraverso la piantumazione di specie autoctone e il contenimento di piante invasive ed esotiche. Il Lago di Camazzole, che è in primo luogo uno spazio per lo svago e il tempo libero, verrà dotato di ulteriori 1,4 chilometri di sentieri. È inoltre prevista l’installazione di bacheche informative con l’obiettivo di fornire delle informazioni specifiche sulle specie vegetali presenti, migliorando così l’aspetto educativo. 

LE DICHIARAZIONI

Il Sindaco di Carmignano di Brenta, Eric Pasqualon, ha dichiarato: “Carmignano Verde è un progetto guidato da valori fondamentali come sostenibilità e progresso. Si tratta di un’iniziativa che contribuisce a contrastare il cambiamento climatico coinvolgendo direttamente i cittadini. Grazie a Carmignano Verde i partecipanti potranno conoscere alcune delle specie autoctone e prendere parte alla fase di impianto degli alberi adottati”. 

Andrea Bombonati, Vicesindaco e Assessore all’Ambiente: “Carmignano Verde è un progetto importante da un punto di vista ambientale poiché permette la piantumazione di numerose specie tipiche del nostro territorio. In secondo luogo, aiuta a rendere più verdi numerosi spazi frequentati anche da bambini e ragazzi, come ad esempio le scuole. Rilevante è anche l’impegno nella programmazione a lungo termine di opere di cura e manutenzione delle piante, che verranno costantemente monitorate e mantenute in una condizione decorosa”. 

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

118 q 0,966 sec