03/05/2017   10/05/2017   17/05/2017    Dal 3 al 6 maggio, eventi fino al 17 maggio   
Micofestival: cinema Veneto a km zero

Micofestival: cinema Veneto a km zero


Terza edizione della rassegna che che gode del patrocinio del Comune di Padova e si propone di dare visibilità a lungometraggi girati in Veneto che non abbiano ancora una distribuzione nelle sale.


Inizia con un omaggio ad un misconosciuto pioniere dell’aviazione e del cinema la terza edizione del “Micofestival: cinema Veneto a km zero”.
La manifestazione, che gode del patrocinio del Comune di Padova, si propone di dare visibilità a lungometraggi girati in Veneto che non abbiano ancora una distribuzione nelle sale. Lo scopo è quello di far conoscere ed incrementare un’attività poco conosciuta, valorizzare la grande passione per il cinema che motiva gli autori e i collaboratori nella realizzazione delle opere presentate ed evidenziare come un cinema apparentemente “minore” possa fornire elementi importati per conoscere e capire meglio un territorio ricco e complesso come quello della nostra regione.

Tra recuperi della memoria storica e fenomeni di attualità, tra sogni, drammi, tragedie ed illusioni, il programma di questa edizione propone un affresco ricco di sfaccettature e di suggestioni.
La rassegna vedrà tre lungometraggi in gara per i premi assegnati dalla votazione del pubblico e si concluderà con la serata di premiazione che prevede la proiezione di un film fuori concorso.

Questo il programma della manifestazione
Mercoledì 3 Maggio ore 21:00
Le ali di un sognatore – Leonino da Zara”, di Mauro Vittorio Quattrina.
Un guasto ad un piccolo aereo da turismo nei pressi di Casalserugo (Pd) dà al pilota l’occasione di conoscere la vita e la storia di Leonino da Zara, misconosciuto pioniere dell’aria.

Giovedì 4 Maggio ore 21:00
1944: L’eccidio di Vallarega-La seconda guerra mondiale nei colli Euganei”, di Giacomo Ravenna
La storia di una strage avvenuta a Luvigliano di Torreglia (Pd) il 16 novembre 1944 nel quale 7 persone vennero fucilate dai tedeschi e i loro cadaveri vennero appesi come monito per pa popolazione ai platani di fronte a Villa dei Vescoi.

Venerdì 5 Maggio ore 21:00
La storia dell’orso”, di Enrico Lando.
Nel corso delle estati 2013 e 2014 un orso, chiamato M4, ha ucciso una quarantina di vacche sull’Altopiano di Asiagofacendo arrabbiare i malgari che lassciavano pascolare liberi i propri animali. In seguito si è tenuto, sull’Altopiano, un simbolico processo all’orso.

Sabato 6 Maggio ore 20:30
Premiazione seguita dalla proiezione di “Caìgo”, di Michele Carpinetti
Eraldo, vecchio òaestro d’ascia veneziano, a causa di un incidente, perde la memoria e si trova proiettato negli anni ’50. Mosso dalla passione politica, organizza un viaggio con una vecchia Trabant per raggiungere, a Roma, il segretario dl Partito Comunista, Palmiro Togliatti.

 

ALTRE INIZIATIVE DI MAGGIO
ALL’INSEGNA DI UN O-MAGGIO AL VENETO
Mercoledì 10 Maggio e mercoledì 17 Maggio
Oltre al MICROFESTIVAL, il Cinema Esperia propone, nel mese di maggio 2017, altri due appuntamenti che offrono ulteriori occasioni di conoscenza ed approfondimemnto di un territorio corsì ricco e complesso come quello veneto

Mercoledì 10 Maggio ore 21:00
“Storie di piobo”
Documentario di Toni Andreetta. Italia, 2016. Dur. 22’
Il documentario presenta la vita sociale e politica della Padova degli “anni di piombo”.
Un omaggio a Sabino Acuqaviva, sociologo e scrittre scomparso nel 2015, famoso per il saggio “L’Eclissi del sacro nella civiltà industriale”, protagonista importante di quegli anni come Preside della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova. Alla serata sanno presenti il regista Toni Andreetta ed alcuni suoi collaboratori. Parteciperà anche il prof. Fabrizio Ferrari dell’Università di padova, per approfondire l’argomento anche con un dibattito con il pubblico.
ingresso a 4 €

Mercoledì 17 Maggio ore 21:00
“Bandiza. Storie venete di confine” Documentario di Alessio Padovese. Documentario. Italia 2016. Dur. 110’
La superficie veneta devastata da uno dei peggiori livelli di inquinamento di tutta Europa. Un percorso visivo che passa dalle cause agli effetti, raccontato dalle persone che quelle cause e quegli effetti vivono ogni giorno.
La proiezione è promossa dal Comitato Lasciateci Respirare con altri Comitati ed Associazioni. Saranno presenti alla serata il regista, Alessio Padovese, i coautori del documentario, alcuni protagonisti, i rappresentanti di varie associazioni e il Presidente del Comitato Veneto Sensibilità chimica Multipla, Claudio Fiori, per un incontro col pubblico.
Qesta serata è proposta attraverso la piattaforma Movieday: per assicurare lo svolgimento della proiezione gli interessati sono pregati di prenotare la loro partecipazione entro il 10 maggio al seguente link: http://www.movieday.it/event/list/show?hall=204.
ingresso 5 €

Cinema Esperia,     via Chiesanuova 90, Padova

L’ingresso alle singole proiezioni è a 4 €. L’abbonamento all’intera rassegna è a 10. La serata finale del 6 maggio è a ingresso libero.

cinemaesperia.pd@gmail.com


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

120 q 0,429 sec