48
Ogni giovedì   
Educazione alla Campagna Amica alle cucine popolari di Padova

Educazione alla Campagna Amica alle cucine popolari di Padova


Ogni giovedì i tutor di Coldiretti Padova formano i ragazzi impegnati nel volontariato sui temi della corretta alimentazione e dell’origine dei prodotti


L’educazione alla Campagna Amica non si ferma nemmeno per l’estate. In queste settimane i tutor di Coldiretti Padova sono impegnati, un giorno la settimana, nella formazione dei giovanissimi volontari in servizio alle Cucine Popolari di Padova. Ogni giovedì i ragazzi di terza superiore che hanno scelto di svolgere un periodo nell’ambito dei Ptco (Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento), mettendosi a disposizione per il servizio di un pasto caldo a chi si trova in stato di necessità, partecipano alle lezioni di educazione alla Campagna Amica. Insieme ai tutor di Coldiretti Padova i volontari hanno così l’occasione di approfondire i temi legati alla sana alimentazione, all’origine dei principali prodotti agroalimentari, al valore della biodiversità e della tutela dell’ambiente.

Un percorso formativo su misura per i giovani volontari, che hanno così la possibilità di riflettere sul valore del cibo e di una corretta alimentazione anche in rapporto con l’importante servizio sociale che stanno svolgendo alle Cucine Popolari. E’ l’ulteriore tappa del lungo sodalizio che da anni lega Coldiretti Padova alle Cucine Popolari nel segno della solidarietà e della vicinanza a chi si trova in situazioni di difficoltà economica e sociale. Gli agricoltori di Coldiretti Padova negli ultimi anni hanno consegnato importanti forniture di pasta insieme ad altri generi alimentari alle Cucine Popolari e ogni settimana fanno arrivare verdura fresca. Il supporto e la formazione dei giovani volontari nel periodo estivo da parte dei tutor di Campagna Amica rientra nelle attività sociali e formative che Coldiretti mette in campo regolarmente per promuovere la cultura del mangiar sano, della sicurezza a tavola, dell’origine e della sostenibilità delle produzioni agroalimentari.

Sul fronte della formazione è fondamentale l’attività di educazione alimentare svolta nelle scuole padovane, vere e proprie ore di educazione civica. Nell’anno scolastico appena terminato Coldiretti attraverso il progetto “Semi’nsegni” ha tenuto lezioni in classe e laboratori all’aperto per oltre 4 mila studenti padovani di 220 classi alla scoperta della stagionalità e dell’origine dei prodotti, dell’attenzione all’ambiente attraverso coltivazioni sostenibili e la lotta agli sprechi, del corretto rapporto con il cibo e molti altri temi seguiti con attenzione dagli alunni.

Orti e giardini negli istituti, visite ai mercati di Campagna Amica, escursioni e laboratori in fattoria didattica sono stati un toccasana per riprendere la normalità dopo il blackout dovuto alla pandemia – ricorda Massimo Bressan, presidente di Coldiretti Padova Le operatrici agricole, le tutor della spesa, agritate e cuoche contadine, anche le nonne sono state le animatrici in aula e all’aperto di molte iniziative formative perfettamente incastonate nel programma settimanale. L’agricoltura si abbina facilmente alle materie di scienze, storia, geografia, matematica, anche civica e fisica. Un sistema combinato di moduli di intrattenimento in classe, visite aziendali e soluzioni alternative con i tutor che ha colto le diverse esigenze del personale scolastico, famiglie e alunni, una operazione che evidenzia la responsabilità degli operatori agricoli nella veste di ambasciatori della tipicità, della tutela ambientale e conservazione del paesaggio. Un servizio verso la collettività che interessa grandi e piccini in una rinnovata collaborazione a sostegno di una cultura legata alla conoscenza della provenienza delle produzioni agroalimentari. E’ quanto ora stiamo facendo anche con i giovani volontari delle Cucine Popolari”.

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

129 q 0,421 sec