4
  16/11/2013            21:30
Piccolo mondo alpino

Piccolo mondo alpino


Primo appuntamento con la rassegna teatrale 'Presenza continua': in scena il progetto vincitore del Premio Kantor 2010 di e con Marta Dalla Via e Diego Dalla Via.


Musiche e luci Roberto Di Fresco
Ideazione costumi Licia Lucchese
Realizzazione costumi Sonia Marianni
Esistono due montagne: quella delle cartoline e quella reale.
I villeggianti e i montanari. Il bosco. Il silenzio. Il candore della neve.
Un comprensorio sciistico e l’umanità alcolizzata e muta che ci gira intorno.
Nessuno guarda le cartoline convinto di poterci restare per il resto dei suoi giorni.
Elsa, Ennio, Alberto e Bertilla gestiscono insieme l’albergo avuto in eredità dai genitori.
Conoscono a memoria il piccolo mondo alpino che recitano ogni giorno.
Domani arriveranno i turisti, inizierà una nuova stagione, ma la consueta commedia del “montanaro felice”, oggi, non è in cartellone.
Mentre camminavo lungo il sentiero di questo piccolo mondo ho incontrato il mio doppelganger. Non si è trattato, come da tradizione, della mia copia spettrale, del mio
gemello maligno ma di mio fratello, in carne e ossa, idee e sci. Ci siamo addentrati in un fitto bosco di ricordi che parlano la lingua delle nostre montagne. Poi, con gli occhi chiusi,abbiamo visto quattro volti intrappolati tra i rami di un albero e, come loro, abbiamo guardato il cielo e aspettato la neve.
Marta Dalla Via
Marta Dalla Via racconta storie. Inizia il suo percorso artistico seguendo il lavoro di Pippo Delbono, Laura Curino, Angela Malfitano, Francesca Mazza, incontrati durante i laboratori organizzati dal CIMES (centro interfacoltà Musica e Spettacolo di Bologna).
Nel 2001 si diploma presso la scuola di teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone e trascorre un periodo di stage presso il ‘Cirque Baroque’ a Parigi dove studia acrobatica aerea, giocoleria e tecniche di clown. Si laurea nel 2003 al Dams di Bologna.
Dal 2002 lavora con la compagnia Pantakin da Venezia con la quale vince il leone d’oro alla biennale di Venezia nel 2006 con lo spettacolo “Il Corvo”.
Nel maggio 2010 vince il Carlino D’oro come comico più originale.
Scrive e mette in scena “Veneti fair” (2010) con la regia di Angela Malfitano debutto al Napoli Fringe Festival 2010. Insieme al fratello Diego Dalla Via scrive “Piccolo Mondo Alpino” progetto vincitore del Premio Kantor, spettacolo prodotto dal CRT di Milano e vincitore del premio speciale della giuria nel concorso drammaturgico CTAS Oltrelaparola 2011. Lo spettacolo, tradotto in francese, sarà allestito a Montreal da “Thèatre de l’opsis” nella primavera 2013. E’ tra i sei giovani autori scelti dal drammaturgo Stefano Massini per il percorso “Urgenze” presso lo spazio IDRA (Indipendent Drama) di Brescia, vince con il testo “Interpretazione dei sogni”. Prosegue la sua formazione come attrice/autrice partecipando al progetto “Costruire Cultura” dove incontra e lavora con Babilonia Teatri e Mariagrazia Mandruzzato.
Grazie al sostegno del Gai (Giovani artisti Italiani) trascorre l’estate 2012 in residenza artistica a Hyrynsalmi – Finlandia dove si dedica alla stesura di due nuovi progetti drammaturgici.
Nel 2013 vince il Premio Scenario.

Share
Carichi Sospesi,     vicolo del Portello 12, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Ingresso riservato solo ai soci Arci: per 1 serata 9 euro, per 3 serate a scelta 21 euro. Prenotazioni: tramite SMS entro le 19.30 del giorno stesso al numero 346 5052493.

carichisospesi@libero.it
www.carichisospesi.com


145 q 0,164 sec