4
  23/07/2015            21:15
La sposa segreta

La sposa segreta


Terzo appuntamento di “Atmosfere Teatrali" con il testo di Giovanni Cenzato, scrittore, giornalista e autore di commedie, messo in scena dalla compagnia Veneta Antenore.


Va in scena il terzo appuntamento di “Atmosfere Teatrali”, la rassegna estiva che la città di Monselice ospita nel suggestivo Giardino dell’Ercole, al cospetto di Castello Cini. Dopo Cesare Pavese e Georges Feydeau, la direzione artistica, curata da Simone Toffanin e dalla sua compagnia CAST, propone questa volta “La sposa segreta” di Giovanni Cenzato, scrittore, giornalista e autore di commedie (sia in dialetto veneziano che in italiano) in grado di offrire un nuovo colore a questo viaggio emozionale attraverso i linguaggi del teatro. “La sposa segreta” fa parte di quel consistente gruppo di opere dialettali che a Cenzato piaceva tanto scrivere e con cui riusciva a tirare fuori una vena comica straordinaria. Si tratta di una commedia brillante in tre atti ambientata fra la fine degli anni Quaranta e l’inizio dei Cinquanta del secolo scorso in un piccolo paese del Veneto, dove le classi più abbienti e il clero fanno fatica ad adeguarsi ai grandi cambiamenti in corso nella società. Da una parte ci sono gli anziani che, timorosi come sono delle novità, non ne vogliono proprio sapere di allargare le loro vedute e di venire meno a principi e convenzioni “incrollabili”, dall’altra i giovani che sono invece il simbolo stesso di rottura e di voglia di cambiamento. Stringendo il quadro sui protagonisti, qui abbiamo una coppia borghese benestante che vorrebbe decidere del futuro del nipote, verso il quale c’è un attaccamento a dir poco morboso. I cari zii avrebbero addirittura pensato alla sua futura sposa. Una commedia degli equivoci felicemente in bilico fra sani principi e pura comicità. Lo spettacolo, per la regia di Lucia Martire, è interpretato dalla storica compagnia Veneta Antenore di Padova, nata nel 1955 su iniziativa di un gruppo di appassionati del teatro dialettale e da allora ininterrottamente attiva sui palcoscenici più importanti del Veneto: la compagnia vanta infatti centinaia di rappresentazioni di ben 40 commedie, di cui tre musicali, tutte tratte dall’inesauribile nonché inestimabile patrimonio del teatro veneto. Anche questo spettacolo, come gli altri, sarà giudicato da una commissione in collaborazione con l’Associazione Culturale “Palcoscenico Città di Monselice” per la quarta edizione del “Memorial Paolo Pagnin”.

Share
Giardino dell’Ercole,     Castello Cini, Monselice
           clicca qui per visualizzare la mappa

Ingresso: 3 € (i bambini al di sotto dei 14 anni non pagano, purché accompagnati da almeno un adulto). Info e Prevendite IAT di Monselice Tel. 0429 783026

info@monseliceturismo.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

176 q 0,261 sec