11
7 giugno-28 luglio 2019 Orario: 10-18, chiuso il martedì;    18:00
Percezioni

Percezioni


La mostra si compone di quattro lavori a colori, uno per ognuna delle “Stanze della Fotografia” di Palazzo Angeli, per un totale di 53 immagini stampate dall’autore con tecnologia digitale.


Abbiamo il piacere di invitarvi all’inaugurazione della mostra

Donatello Mancusi
Percezioni

Giovedì 6 giugno 2019, ore 18.00 Inaugurazione

Con questa mostra Mancusi invita il visitatore a “intuire e riconoscere una storia, un contesto, uno schema, una situazione, un ritmo”, in quanto il significato di una fotografia è condizionato da ciò che percepisce l’osservatore, piuttosto che dalla mera rappresentazione della realtà.
Comunemente si pensa alle fotografie come a opere d’arte, come prova di una particolare verità, come simulacri, come nuovi oggetti. Di fatto ogni fotografia è “un mezzo per verificare, confermare e costruire una visione totale della realtà” (John Berger).
Donatello Mancusi riprende soggetti apparentemente normali, cose e persone trovate per strada, ma grazie ad un’osservazione attenta e intelligente, ne coglie il significato profondo. E non solo, perché oltre a trasmettere “l’essenziale invisibile agli occhi”, sollecita le facoltà intellettuali dello spettatore, chiamato al completamento ideale di “un’opera d’arte aperta”.
L’esposizione si compone di 53 fotografie a colori, stampate dall’autore con tecnologia digitale, suddivise in quattro sezioni, una per ogni stanza di Palazzo Angeli: Privato, Icona, Carta da parati, Piccole storie.
La sezione Privato presenta le opere realizzate da Mancusi fino al 2009, che riprendono uomini e donne sconosciuti, i quali hanno accettato di essere fotografati di spalle, mentre erano intenti ad osservare il panorama. L’autore ha voluto mostrare i soggetti in una situazione di vulnerabilità consapevole, supponendo che una descrizione dettagliata della postura e dell’abbigliamento riesca a raccontare qualcosa di loro, anche senza l’evidenza del volto.
La serie Icona è stata completata alla fine del 2017 e raccoglie i manifesti pubblicitari del Circo Orfei affissi in diversi punti della città. Non essendo stati ricoperti da altri successivi, si mostrano sempre più deteriorati, lasciando tuttavia intravedere l’immagine iconica e artefatta della Orfei. La ricerca rimanda, almeno in parte, ai lavori di Mimmo Rotella e vuole trasmettere l’idea del lento assottigliarsi della memoria.
Il nucleo Carta da parati, realizzato negli ultimi cinque anni, propone foto verticali che raffigurano delle strutture di linee e colori trovate per strada, spesso sui muri e nelle vetrine, dove la composizione diventa sufficientemente informale. La ricerca mira a contrapporre l’approccio istintivo dello scatto con la revisione compositiva utilizzata in fase di editing e stampa.
Infine la sezione Piccole storie espone le foto selezionate dall’autore sulla base della loro capacità narrativa, nella convinzione che il significato e l’interesse individuale possano mutare a seconda delle contingenze esterne e dello stato d’animo dell’osservatore.

Donatello Mancusi, nato nel 1954 in Basilicata, vive a lavora a Padova dal 1989.
Inizia a fotografare negli anni ’80; dal 2003 stampa le proprie fotografie, con tecnologia digitale. È stato presidente del Gruppo Fotografico Antenore di Padova; delegato FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) per la provincia di Padova e coordinatore artistico regionale FIAF per il Veneto per il progetto “Passione Italia”.
Con i suoi portfolio ha vinto numerosi premi in ambito nazionale, arrivando secondo all’edizione 2007 del Premio Portfolio Italia. Nel 2013 ha ricevuto dalla FIAF l’onorificenza AFI (Artista Fotografo Italiano). I suoi lavori sono stati esposti al “Centro Nazionale della Fotografia d’autore” di Bibbiena, a Prato, a Torino, a Castelnuovo Garfagnana (LU), a Chiavari (GE), a Padova e a Selvazzano Dentro (PD). Le sue foto sono state pubblicate su diverse riviste di settore e all’interno di cataloghi nell’ambito delle manifestazioni organizzate dal Comune di Padova e dal Centro Nazionale della Fotografia d’autore della FIAF.
Negli ultimi anni ha organizzato diverse mostre e i relativi cataloghi.

Share
Stanze della Fotografia,     Palazzo Angeli, Prato della Valle 1/a, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Ingresso libero. Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche tel. 049 8204529 - donolatol@comune.padova.it padovacultura.it - padovaeventi.comune.padova.it

Potrebbero interessarti anche

  • Oltre la scontata apparenza

    Oltre la scontata apparenza

    Inaugurazione della mostra di STEFANO BOATO “Archeo City : frammenti di memoria”. Presentazione del libro di ANTONIO PRA “Olgius. Viaggio verso l’ignoto”.
  • Daria Lincetto: Presenze Urbane

    Daria Lincetto: Presenze Urbane

    L’assessorato alla cultura promuove, in collaborazione con l’Associazione Culturale Artistica Città di Padova, la mostra Presenze Urbane, personale dell’artista padovana Daria Lincetto che sarà inaugurata sabato 1 giugno 2019, alle ore 18.00 presso la Galleria Città di Padova in vicolo Santa Margherita n. 2 (laterale via San Francesco).
  • Oro Rosso

    Oro Rosso

    Inaugurazione della mostra fotografica "ORO ROSSO" - immagini, riflessioni e prospettive di lotta contro il caporalato.


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

130 q 0,370 sec