11
Dal 22 luglio al 1 ottobre   
Naturae munera et artis – Alessandro Lando

Naturae munera et artis – Alessandro Lando


Mostra dell'artista Lando che sembra quasi voler sfidare la natura, con l’artificio e l’intelligenza prova a fissare gli effetti visivi suggeriti dai moti delle onde.


La mostra personale dell’artista Alessandro Lando, promossa dal Settore Cultura, Turismo Musei e Biblioteche del Comune di Padova, sarà inaugurata in Galleria LaRinascente il 21 luglio alle ore 18 e rimarrà aperta al pubblico fino al 1 ottobre 2017.

Le opere si suddividono in 5 famiglie: Betulle, Cammino, Visioni, Migranti, Radici e sono realizzate con tecnica mista, utilizzando sia colore acrilico che olio. L’artista dalle Betulle, dove con una pittura materica ripresenta un soggetto a cui si dice molto legato, alle Visioni, che includono vedute o inserti di paesaggio, produce opere con una caratterizzazione profonda e poetica, connotata da un’impronta personale, in cui il colore crea un forte impatto. I colori infatti sono sempre accesi e brillanti, anche di diverse tonalità, e spaziano dall’azzurro al verde o al giallo, quasi fauves, spesso esaltati da contrasti interni rispetto allo sfondo, sfruttando sempre tutte le possibilità della tecnica mista.
Lando sembra quasi voler sfidare la natura, con l’artificio e l’intelligenza prova a fissare gli effetti visivi suggeriti dai moti delle onde, in alcune Visioni si concede ad una materia pittorica anche più fredda o “minerale” e in altri casi non esclude dalla sua indagine le linee e il disegno più preciso, come in Forever and ever o Bosqueio.
La maggior parte dei quadri è su tela rettangolare priva di cornice e di confini per diventare uno spazio dove l’occhio può immaginare una nuova raffigurazione dell’oggetto stesso. Alberi come le betulle diventano corpi in movimento modulabili per creare effetti imprevedibili e sorprendenti, mentre i paesaggi, privati del superfluo, vengono raffigurati con immagini minimali.
Le opere con soggetto naturalistico, reinterpretato attraverso una visone astratta, creano un’immagine nuova rispetto al soggetto di partenza e provocano, in colui che osserva, un impatto visivo coinvolgente, sia emotivamente che sensorialmente.
L’artista è esuberante, capace di imprimere nell’osservatore una serie di interpretazioni nuove. Dalle opere, traspare proprio il temperamento di un uomo libero e disposto ad allargare gli orizzonti e di farci cambiare la prospettiva dello sguardo.
Alessandro Lando è nato in provincia di Padova, a Piove di Sacco, dopo la maturità artistica e il diploma inizia a realizzare opere con l’utilizzo di diversi materiali quali: creta, acquerello, stucco e olio non tralasciando la sperimentazione di materiali alternativi e l’utilizzo di elementi naturali.
La sua attività artistica ha trovato spazio anche nella formazione musicale.
Dopo un percorso di studi in ambito energetico-ambientale e la laurea in Ingegneria chimica, la sua attività artistica si è intensificata attraverso continue ricerche personali e corsi formativi. Ha partecipato a concorsi pittorici e ha esposto le sue opere a Trento, Verona e comuni limitrofi.

Share
Galleria LaRinascente,     Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Inaugurazione 21 luglio ore 18, orario de LaRinascente ingresso libero, per informazioni: ServizioMostre ghiraldinir@comune.padova.it



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

130 q 0,141 sec