11
Dal 17 dicembre 2016 al 26 febbraio 2017   
Godzil-land. Un viaggio fantastico dal Mondo Perduto a Jurassic Park

Godzil-land. Un viaggio fantastico dal Mondo Perduto a Jurassic Park


Una mostra che è un percorso di identificazione dei dinosauri come icone del fantastico, declinate in varie forme narrative dai diversi media.


«Padova la città dei dinosauri grazie a due mostre che analizzano, una dal lato scientifico, l’evoluzione dei grandi predatori dell’Argentina, e l’altra, con un’esperienza immersiva nella storia della cultura, l’immaginario popolare che ha imperniato l’età moderna». Ne dà l’annuncio Matteo Cavatton, assessore alla Cultura del Comune di Padova, soddisfatto per la sinergia che si è venuta a creare tra le categorie e le istituzioni padovane, orientate a una promozione della città che non sia solo esaustiva dei monumenti chiave della città. «Sono quattro mesi e mezzo in cui il visitatore si troverà inglobato» spiega «in una dimensione che è entrata a pieno titolo della nostra cultura: da quando le arti si sono occupate della preistoria, il dinosauro è diventato un compagno importante dell’infanzia di tutti noi». Facendo riferimento anche a un ricordo di una lettura ambientata in Patagonia, l’assessore ha ringraziato i responsabili della mostra “Godzil-land. Un viaggio fantastico dal Mondo Perduto a Jurassik Park”, facenti capo al curatore Fabrizio Modina, per aver saputo declinare in tutti i campi della cultura «uno spaccato prezioso di come viene visto il mondo della preistoria». Mentre la mostra “Dinosauri. Giganti dall’Argentina” di carattere scientifico, caratterizzata dall’elevata qualifica dovuta al valore aggiunto degli studi e delle ricerche di esperti del settore, aprirà i battenti dall’8 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017, la mostra “Godzil-land” si inserirà nella scia della curiosità innestata dai dinosauri a partire da dicembre, per la precisione il 17, per poi proseguire fino al 26 febbraio. Il curatore Modina, descrivendo l’allestimento, fa presente che la mostra è divisa in otto sezioni: una è dedicata al cinema e inizia con “Gertie the dinosaur”, un film del 1914, sintomo dell’attenzione verso il tema; si prosegue con il tributo a Goijra, ovvero Godzilla, il mostro nipponico risultante dalle mutazioni genetiche e con il percorso televisivo detto “DinoTv” in cui i cosiddetti B-Movies hanno reso con estrema fantasia omaggio ai grandi predatori della preistoria. Tra i “DinoBooks” spunta incontrastato “Jurassik Park” di Micheal Crichton, che ha dato origine a una vera e propria saga cinematografica che non ha ancora fine. Fumetti e musica, con la celebre banda dei T-Rex, fino ad esplorare i videogames e le leggende: i dinosauri, in questa mostra, trovano ampio spazio nell’immaginario popolare. «La presenza del dinosauro» spiega Modina «è la costante culturale più longeva del nostro tempo e questo essere slegato dalla scientificità ha permesso di farle diventare delle icone del fantastico, capaci di raccontare storie indimenticabili che diventano monito della fragilità umana». Il biglietto di “Godzil-land” è lo stesso della mostra “Dinosauri. Giganti dell’Argentina” e permette di avere uno sconto del 20% sul catalogo della mostra. A partire da giovedì 28 saranno disponibili i biglietti: si potranno prenotare tramite call center (049 2010010) dal lunedì al sabato dalle 9 alle 18 e i primi 300 che chiameranno avranno un biglietto a prezzo speciale a 6 euro. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.godzilland.it

Camilla Bottin

godzilla

Share
Centro Culturale Altinate,     via Altinate 71, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa





Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

130 q 0,142 sec