5
  17/11/2019            09:30
Inaugurazione del Monumento “Al medievale Canale Battaglia”

Inaugurazione del Monumento “Al medievale Canale Battaglia”


Al Ponte dei Cavalanti, verrà inaugurato il monumento dedicato al canale medievale Canale Battaglia, canale pensile navigabile più antico d'Europa.


Realizzato fra il 1189 e il 1201 per congiungere Padova a Monselice, è diventato presto una delle vie d’acqua navigabili più importanti d’Italia.

Fino agli anni cinquanta, ben 65 imbarcazioni stazionavano regolarmente a Battaglia Terme nei suoi porti fluviali. Ne aveva infatti più di uno, tanto era il traffico navale.

Mediamente ogni imbarcazione aveva a bordo, in dotazione ordinaria e di scorta, circa 5 ancore (i feri), per un totale quindi di 325 ancore.

E proprio le ancore sono il simbolo di uno straordinario monumento, ideato da Riccardo Cappellozza, barcaro doc, anche fondatore del locale Museo della Navigazione fluviale.

Lungo lo storico corso d’acqua, per circa 800 metri, fra il Ponte nuovo e il Ponte di ferro, sono state collocate 9 ancore, complete di catene e bitte, e inoltre un’argana per far su le catene delle ancore, a rappresentare la presenza in acqua, in tutto il canale, dei grossi burci che riempivano l’alveo e favorivano la circolazione delle merci.

Oltre alle derrate alimentari, alla lana ed altri tessuti, alla carta, famose sono le pietre, prelevate dalle cave dei Colli. Prevaleva la Trachite, pietra che copre Piazza San Marco.
Copacan , sasso da annegamento, sasso da specchio, sono le qualità ottenute e commercializzate. Circa 70.000 q.li all’anno.

Il monumento, quindi, è il doveroso riconoscimento al Canale Battaglia , fondamentale per il Paese dei barcari, come viene chiamata anche Battaglia Terme, senza il quale il paese non sarebbe nato e si sarebbe sviluppato come invece è positivamente avvenuto in questi secoli.

Share
info@museonavigazione.eu tel. 049525170 www.museonavigazione.eu



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

133 q 0,143 sec