5
  11/07/2015            18:00
Il ‘Mio’ Segreto di Italia. Testimonianza di un cinema non voluto

Il ‘Mio’ Segreto di Italia. Testimonianza di un cinema non voluto


La casa editrice padovana Il Torchio presenta l'ultimo libro del regista Antonello Bellucco


In questo volume il regista padovano Antonello Belluco racconta in forma diaristico-autobiografica i quattro anni durante i quali è stato impegnato nella produzione del film “Il segreto di Italia”, uscito a novembre del 2014 e ancor oggi in programmazione in alcune città italiane, con protagonisti Romina Power e Gloria Rizzato. Il film, aspramente contestato e osteggiato fin dalla prima proiezione, fa luce su un evento tragico e poco noto all’opinione pubblica, ricordato come “L’eccidio di Codevigo”. Si tratta della strage compiuta a Codevigo (PD) dai partigiani della Brigata Garibaldi che, tra l’aprile e il giugno del 1945, giustiziarono con l’esecuzione sommaria iscritti al partito fascista o uomini e donne ritenuti colpevoli di aver manifestato interesse o generica adesione al fascismo.

Antonello Belluco è regista e sceneggiatore teatrale padovano. Laureato in Scienze politiche, dopo un’esperienza quinquennale nelle radio e TV private iniziata nel 1975, comincia a lavorare per la Rai come programmista-regista per una collaborazione di cinque anni. Nel 2006 esordisce nel cinema con “Antonio guerriero di Dio”. Dopo “Il Giorgione” (2010) scrive, produce e dirige “Il segreto di Italia” con Romina Power (2014).

Share
Museo Abano Terme Arte Vetro,     via Pietro d'Abano 20, Abano Terme, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa





Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

167 q 0,266 sec