49
  09/04/2021            12:00
Il clima che cambia, in città: microclima urbano, sostenibilità, giustizia climatica

Il clima che cambia, in città: microclima urbano, sostenibilità, giustizia climatica


In occasione della Geo Night: La Notte Mondiale della Geografia 2021, evento che si tiene in tutto il mondo il 9 aprile, una serie di eventi per contribuire alla divulgazione geografica, della GIScience e delle attività didattico-scientifiche.


In occasione della Geo Night: La Notte Mondiale della Geografia 2021, evento che si tiene in tutto il mondo il 9 aprile, il Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto, il laboratorio di ricerca GIScience and Drones for Good (D4G) dell’Università degli Studi di Padova, i gruppi di ricerca ad esso correlati e il Climate Justice: Centre of Excellence Jean Monnet, organizzano una serie di eventi per contribuire alla divulgazione geografica, della GIScience e delle attività didattico-scientifiche.

Ad aprire la giornata Geo Night: La Notte Mondiale della Geografia 2021 – Tra Padova e Amazzonia, sarà il seminario online intitolato Il clima che cambia, in città: microclima urbano, sostenibilità, giustizia climatica, con Luca Mercalli, climatologo e direttore della rivista Nimbus, Società metereologica Italiana.

Coordinano l’evento Massimo De Marchi (coordinatore progetto di ricerca “Cambiamenti climatici, territori, diversità”, ICEA) e Salvatore Pappalardo (geografo, docente Master GIScience e responsabile Lab Drones for Good – D4G). Il seminario ospita gli interventi di Francesco Facchinelli ed Edoardo Crescini del Gruppo di ricerca “Cambiamenti climatici, territori, diversità” (ICEA).

L’evento si inserisce nell’ambito del progetto “MAPMi – Mappatura del Microclima Urbano e Aree Verdi” che, attraverso le tecniche e gli strumenti per il monitoraggio ambientale urbano e per lo studio e l’analisi degli impatti multi-scalari del global warming, intende innovare la didattica integrando nella formazione l’uso sperimentale delle nuove tecnologie per il monitoraggio ambientale. MAPMi vuole coinvolgere e formare studentesse e studenti sulle conoscenze e gli strumenti dei sistemi IoT (Internet of Things), sulle tecnologie di telerilevamento e sugli strumenti partecipativi della Citizen Science per il monitoraggio dei fenomeni inerenti ai cambiamenti climatici e degli effetti sulla superficie terrestre, con un particolare focus sulla gestione delle infrastutture verdi.

Share

Per partecipare è necessario iscriversi, compilando il form sul sito.

ilbolive.unipd.it/it/event/clima-che-cambia-citta-microclima-urbano


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

139 q 0,307 sec