11/08/2018            20:45
I Notturni d’Arte al Castello di Monselice

I Notturni d’Arte al Castello di Monselice


XIV serata con "I Notturni d’Arte" che fanno tappa al Castello di Monselice, dimora signorile dei Carraresi


Sabato 11 agosto alle ore 20.45 i Notturni d’Arte propongono una visita guidata al Castello di Monselice, conosciuto anche come Castello Cini. Continua con un’altra testimonianza della cultura del Trecento la rassegna prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e dalla Cassa di Risparmio del Veneto – Gruppo Intesa-Sanpaolo, che quest’anno ha come tema Padova Urbs picta, città dipinta candidata alla Lista del Patrimonio dell’Umanità con l’eccezionale gruppo di affreschi del ‘300, ancor oggi visibili in otto edifici: Cappella degli Scrovegni, Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo, Palazzo della Ragione, Battistero della Cattedrale, Cappella della Reggia Carrarese, Basilica del Santo, Oratorio di San Giorgio, Oratorio di San Michele.

Il maestoso complesso architettonico del castello è formato da quattro nuclei principali, edificati e ristrutturati lungo l’arco di un periodo che va dall’XI al XVI secolo. La parte più antica, sulla destra, entrando nella Sala grande, è costituita dal Castelletto e dall’annessa Casa romanica risalenti all’XI – XII secolo. Sulla sinistra si erge la massiccia Torre di Ezzelino, costruita nel XIII secolo dal famoso tiranno nell’ambito di un potenziamento militare-difensivo della città.

Importanti interventi alla costruzione sono apportati all’inizio del XIV secolo dai Carraresi: gli enormi stanzoni del palazzo ezzeliniano vengono suddivisi in sale di dimensioni minori, in buona parte adibite ad abitazione civile. In una di queste, la Sala del Camino affrescata a scacchi bianchi e rossi, viene fatto innalzare uno dei famosi camini a torre, unici in Italia per forma e funzionalità. Il massiccio ezzeliniano e la parte romanica sono congiunti da palazzo Marcello, fatto costruire dalla patrizia famiglia veneziana che aveva acquistato il complesso dopo l’avvento della Serenissima Repubblica di Venezia nel 1405.

La caduta della Repubblica di Venezia, alla fine del XVIII secolo, segnò un lento ma progressivo declino dell’antico maniero monselicense. Dal 1981 il Castello Cini di Monselice è divenuto di proprietà alla Regione Veneto, che ne ha fatto un museo regionale.

Share
Castello Cini,     via del Santuario 11, Monselice, Padova
Info: biglietto unico euro 8 da acquistare la sera stessa sul posto, prenotazione obbligatoria: tel. 0429 72931 da lunedì a venerdì ore 9-12, 15-17

info@castellodimonselice.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

101 q 0,307 sec