5
  16/02/2019            09:00
Batte ancora il cuore della scuola?

Batte ancora il cuore della scuola?


La Fondazione Bortignon promuove gli “stati generali” sulla scuola, in una due giorni per dirigenti scolastici, insegnanti che utilizzerà il metodo innovativo – OST, Open Space Technology – per trovare nodi, modalità per scioglierli e piste per il futuro, il tutto accompagnato dall’antropologa e sociologa MARIANELLA SCLAVI.


Sabato 16 e domenica 17 febbraio 2019

Sarà l’antropologa e sociologa Marianella Scalvi, coautrice, tra gli altri, del testo “La scuola e l’arte di ascoltare. Gli ingredienti delle scuole felici”, che ha portato in Italia il metodo OST – Open Space Technology – a condurre la due giorni promossa dalla Fondazione Girolamo Bortignon per l’educazione e la scuola dal titolo Batte ancora il cuore della scuola?, che si terrà a Padova sabato 16 e domenica 17 febbraio, nella biblioteca del Centro studi e ricerca Filippo Franceschi.

La domanda al centro della due giorni vuole condurre dirigenti scolastici, insegnanti e quanti operano con il mondo della scuola statale, paritaria e privata a ragionare sullo stato dell’arte della scuola oggi e ragionare su nodi, problematiche e possibili piste da individuare per il futuro. Una sorta di “stati generali” del mondo scolastico nell’obiettivo di ritrovare motivazioni, passione, piacere, ma anche nuove strade di ricerca e formazione per una scuola che da più parti esprime difficoltà, stagnazioni o fatiche.

Non un convegno vero e proprio ma uno spazio di lavoro utilizzando il metodo OST, una modalità di lavoro molto utilizzata negli ultimi vent’anni nel mondo che sta prendendo sempre più piede anche in Italia e prevede un’interazione molto agile, libera e creativa tra i partecipanti in cui lo scambio informale di punti di vista diventa poi approfondimento e sfocia in decisioni.

L’intento della Fondazione Bortignon è quello di cogliere dai protagonisti del mondo della scuola i temi caldi, le domande emergenti, le risorse da valorizzare per arrivare poi a un momento di sintesi con la realizzazione di un vero e proprio Instant book.

I partecipanti sono invitati a iscriversi e a seguire entrambe le giornate. Si inizia sabato 16 febbraio dalle 9 alle 17 con l’Open Space Technology guidato da Marianella Sclavi e si prosegue domenica 17 febbraio dalle 9.30 alle 12.30 con la parte più assembleare, condotta dal Comitato scientifico della Fondazione Bortignon, in cui verrà distribuito l’Instant Book realizzato il giorno prima, e ci sarà una fase di restituzione del lavoro fatto e di riflessione – Semi di futuro per la scuola – e di lancio di ipotesi di lavoro.

Batte ancora il cuore della scuola? è promosso da Fondazione Girolamo Bortignon per l’educazione e la scuola, Miur – Ufficio scolastico territoriale di Padova e Rovigo e Ufficio diocesano di Pastorale dell’Educazione e della Scuola.

Share
Biblioteca del Centro studi e ricerca Filippo Franceschi,     via Del Seminario 5/a, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Info e iscrizioni ancora possibili scrivendo a: fondazionebortignon@gmail.com

Potrebbero interessarti anche

  • Alla scoperta della Reggia Carrarese

    Alla scoperta della Reggia Carrarese

    Passeggiata per grandi e bambini dai sette anni in su alla scoperta dei luoghi dove un tempo sorgeva la grande dimora della famiglia Da Carrara.
  • Concerto di primavera

    Concerto di primavera dei ragazzi dell'istituto Vendramini, in cui si potranno ascoltare musiche di Beethoven, Part, Allevi e altri compositori.
  • A scuola con i libri

    A scuola con i libri

    Incontro con una maestra-libraia, Grazia Gotti, che sarà in libreria per presentare 'A scuola con i libri - Avventure di una libraia - maestra', edito da Rizzoli. Coordina l'incontro Marta Marchi della Scuola Arcobaleno.


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

166 q 0,194 sec