6
             
“Volkswagen Caddy Focaccia”

“Volkswagen Caddy Focaccia”


"Volkswagen Caddy Focaccia": presentato il nuovo taxi attrezzato dedicato alle persone con disabilità


Entra nella flotta della Cooperativa Radiotaxi Padova dedicata alle persone con disabilità un nuovo taxi attrezzato, “Volkswagen Caddy Focaccia”, già allestito con pianale ribassato e flexi ramp per il trasporto di una carrozzina: l’acquisto, reso possibile grazie ai contributi del Comune di Padova e della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, consente di continuare a far fronte alla crescente richiesta del servizio pubblico e anche di sostituire un vecchio mezzo non più idoneo, messo alle corde da un importante guasto al motore.

“In primis un grazie, particolare, alla Fondazione Cariparo che con il suo sensibile e cospicuo contributo non partecipa soltanto all’acquisto di un mezzo, ma supporta e condivide la volontà dell’Amministrazione di lavorare per una città senza barriere e sempre più accessibile – ha dichiarato l’assessore al Commercio e alle attività produttive, Antonio Bressa, nel corso della presentazione del veicolo che si è svolta questa mattina, sul Liston, di fronte a Palazzo Moroni – Sottolineo, poi, l’impegno e la professionalità della Cooperativa Radio Taxi che accompagnano la gestione e lo sviluppo del servizio rivolto alle persone con disabilità. Un servizio – chiude Bressa – garantito 24 ore su 24 e cresciuto con numeri significativi nel corso del tempo”.

Dal report reso noto dalla Cooperativa, le 540 corse “a chiamata” effettuate nel 2001, anno di inizio del servizio, sono diventate 605 l’anno successivo per poi proseguire con un trend costantemente in salita, anno dopo anno, fino a registrarne 1.819 nel 2016, 1.930 nel 2017, 2.160 nel 2018, 2.257 nel 2019.

Attualmente i mezzi muniti di pedana meccanica impiegati sono sette di cui due acquistati grazie ai contributi della Fondazione Cariparo. Per il nuovo Volkswagen Caddy Focaccia, la spesa prevista di 37.308,33 euro è stata sostenuta dalla Fondazione con 25mila euro, e dal Comune di Padova con 4mila euro; quanto rimane è a carico della Cooperativa. Il trasporto pubblico non di linea per le persone con disabilità, previsto dalla legge e regolato dal settore SUAP e Attività Economiche del Comune di Padova, è garantito 24 ore su 24; nella prosecuzione del servizio viene confermata dalla Cooperativa una scontistica particolare alla quale non viene applicato il supplemento radiotaxi e il tassametro viene acceso solo all’arrivo del cliente.

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

123 q 0,288 sec