Il 15 marzo contro i Disturbi del Comportamento Alimentare   
VII Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla

VII Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla


VII Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla contro i Disturbi del Comportamento Alimentare a Selvazzano Dentro, che per il terzo anno colora il Comune di lilla


E’ il terzo anno che il Comune si colora di lilla per la Giornata Nazionale contro i Disturbi del Comportamento Alimentare. In occasione di questa ricorrenza, l’Associazione “Ali di Vita”, in collaborazione con la Città di Selvazzano Dentro e con il patrocinio della Provincia di Padova, organizza l’incontro “Le sirene ammaliatrici che circondano i nostri giovani” che si terrà giovedì 15 marzo 2018 alle ore 20.45 al Centro Civico F. Presca in via C. Colombo a San Domenico.

Durante la serata verrà presentato il progetto: “Ali di Vita e i Giovani” – “Manuale per i disturbi del comportamento alimentare, DCA” rivolto agli studenti delle classi medie inferiori.
“Vogliamo ricordare assieme – spiega il Sindaco della Città di Selvazzano Dentro Enoch Soranzo – la settima giornata nazionale del fiocchetto lilla, simbolo della sensibilità verso le problematiche legate ai disturbi del comportamento alimentare (DCA). L’Associazione “Ali di Vita” con le numerose iniziative organizzate nel territorio offre alla Cittadinanza la possibilità di conoscere a fondo questi disturbi che sono dei disagi profondi e che purtroppo spesso si trasformano in patologie di difficile cura”.
“I disturbi del comportamento alimentare – aggiunge l’Assessore ai Servizi alla Persona e alle Pari Opportunità della Città di Selvazzano Dentro Giovanna Rossi – sono subdoli e quando ci si accorge della loro presenza spesso è tardi. Ecco perché assieme all’Associazione “Ali di Vita” ci prodighiamo per sensibilizzare sull’argomento con tutte le realtà del territorio come le parrocchie, le cooperative, le scuole, le associazioni sportive e culturali di volontariato, i comitati genitori e altri in modo da prevenire il più possibile tale fenomeno e nello stesso tempo supportare le famiglie di chi ha questo tipo di malattia”.

Parteciperanno all’iniziativa “Le sirene ammaliatrici che circondano i nostri giovani” di giovedì 15 marzo:
Dott.ssa Giovanna Rossi, Assessore ai Servizi alla Persona e alle Pari Opportunità della Città di Selvazzano Dentro
Dott.ssa Michela Pepe, psicologa clinica, psicoterapeuta, perfezionata nei DCA e nella prevenzione e cura patologie adolescenti
Prof. Filiberto Tartaglia, sociologo ed esperto nella comunicazione
Loredana Borgato, Presidente Ali di Vita

Oltre a questa serata sono già in programma due giornate di corso di formazione interattivo per educatori, insegnanti, allenatori sportivi e genitori per sabato 24 marzo e sabato 14 aprile al Centro Civico F. Presca a San Domenico dalle ore 9.00 alle ore 12.00.
L’obiettivo di questi incontri è quello di prevenire l’insorgenza precoce dei DCA fornendo gli adulti informazioni scientifiche, ma anche facilmente utilizzabili dai non addetti ai lavori, per poter comunicare nel modo corretto con i ragazzi e i loro genitori ed eventualmente, ove necessario, indirizzarli alle cure.
Il corso gratuito sarà tenuto da una psicologa clinica, psicoterapeuta, perfezionata nei disturbi del comportamento alimentare e da un medico internista.
É prevista la distribuzione di una dispensa in cui saranno indicati gli aspetti medici e psichici legati ai DCA.

“Ali di Vita – sottolinea la Presidente Loredana Borgato – è un’Associazione di volontariato no profit, costituita nel Febbraio 2016 per prevenire, per sensibilizzare e per facilitare una maggior comprensione di questa subdola malattia: i Disturbi Del Comportamento Alimentare (DCA), Anoressia Nervosa, Bulimia Nervosa e Bing Eating Disorder. Abbiamo organizzato eventi, corsi di formazione, sportelli di primo ascolto con i familiari di chi soffre di DCA. Uno dei nostri obiettivi è la lotta al pregiudizio che spesso accompagna questa malattia; fondamentale è fornire informazioni chiare e semplici per far capire quali ne siano le caratteristiche. Soffrire di DCA non è una moda, né un capriccio, è una malattia estremamente pericolosa che tende gradualmente a nascondere la sofferenza che sempre accompagna chi ne soffre”.

Share


www.alidivita.org/


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

82 q 1,097 sec