43
             
Il progetto tumori cutanei diventa network regionale

Il progetto tumori cutanei diventa network regionale


Padova, con il professor Rossi il progetto tumori cutanei diventa network regionale


Dopo la lunga permanenza allo IOV di Padova, continua il suo impegno in ambito onco-dermatologico con la rete di strutture sanitarie del Gruppo Centro di medicina

Sarà punto di riferimento regionale per la rete dei dermatologi del Gruppo nella applicazione dei PDTI

Svolgerà attività ambulatoriale al Centro di medicina Padova via Pellizzo e quella chirurgica complessa in Casa di cura Villa Maria


“Da un lato c’è la predisposizione familiare, che incide per il 10% dei casi. Dall’altro i fattori di rischio di melanoma riguardano la storia personale, la pelle chiara, le lentiggini, una presenza importante di nevi. Gli studi ci portano al fattore predominante delle scottature prese in giovane età e in adolescenza. Per questo, soprattutto chi ha quel tipo di identikit deve evitare le lampade. Potrebbe pagarne le conseguenze a distanza di anni”.
Così si esprime parlando di prevenzione il professor Carlo Riccardo Rossi, già direttore della Chirurgia Oncologica dello IOV di Padova, facendo il suo ingresso nel Gruppo veneto della sanità privata e convenzionata Centro di medicina e Casa di cura Villa Maria.

Specializzato in Chirurgia Generale e Oncologia, professore ordinario di Chirurgia Generale presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Oncologiche e Gastroenterologiche dell’Università di Padova, dal 2015 ha diretto l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Oncologica (Centro Regionale Specializzato per il Melanoma Cutaneo e per i Sarcomi) dello IOV. Andato in quiescenza, con il mese di novembre ha cominciato l’attività negli ambulatori di Centro di medicina Padova via Pellizzo, per l’attività chirurgica in Casa di cura Villa Maria.

Il suo arrivo coincide con l’avvio del “progetto tumori cutanei” – che ripercorre i passi del progetto Rete-Mela – attorno al quale far nascere la rete dei dermatologi del Gruppo Centro di medicina e casa di cura Villa Maria impegnata nella prevenzione in ambito onco-dermatologico. Il progetto, infatti, si propone di rendere operativo il percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) – di diagnosi e trattamento in fase precoce di questi tumori, migliorando la “performance” dei propri sanitari e favorendone l’integrazione con la ROV (Rete Oncologica Veneta).


“Non solo aderiamo alle linee guida stabilite a livello nazionale per il trattamento dei tumori cutanei, per i quali sono stati individuati, a livello regionale, degli specifici percorsi diagnostico-terapeutici, spiega il professor Carlo Riccardo Rossi – ma vogliamo dare anche un significativo contributo per elevare gli standard qualitativi della diagnosi e del trattamento dei pazienti che si rivolgono al network della sanità privata e convenzionata presso il Centro di medicina”.

Sono circa 1.400 i nuovi casi di melanoma in Veneto ed il trend è in aumento del 3-4% all’anno. Un’incidenza sulla popolazione registrata negli ultimi 20 anni ed in progressiva crescita. Anche Casa di cura Villa Maria e Centro di medicina Padova intensificheranno l’attività di diagnosi e trattamento in fase precoce dei tumori cutanei grazie proprio grazie all’arrivo del professor Carlo Riccardo Rossi.

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

136 q 0,140 sec