6
             
Saldi: controlli serrati contro le truffe

Saldi: controlli serrati contro le truffe


In questi giorni di saldi è intensa l’attività della Polizia Locale per verificare la regolarità delle svendite, con l’obiettivo di...


In questi giorni di saldi è intensa l’attività della Polizia Locale per verificare la regolarità delle svendite, con l’obiettivo di evitare da un lato raggiri ai danni degli acquirenti e dall’altro di mettere tutti gli operatori nelle stesse condizioni. Agenti il divisa, ma anche in borghese, stanno  effettuando dei controlli sui prezzi esposti e sugli sconti praticati.

«I saldi rappresentano un’occasione importante per le vendite dei negozi e per gli acquisti dei consumatori, per questo vigiliamo affinché si svolgano nella piena regolarità – spiega Antonio Bressa, assessore al Commercio e alla Tutela dei Consumatori – Solo con il rispetto delle regole possiamo infatti tutelare la concorrenza leale tra i commercianti e difendere i consumatori. In questo quadro si inserisce l’azione della polizia locale che sta da giorni controllando i prezzi sulle etichette dei prodotti in vendita per verificare che dopo l’avvio dei saldi quegli stessi importi non siano stati rivisti al rialzo, truccando la dimensione dello sconto. Un’attività che viene realizzata anche in borghese per rendere più efficace controllo e deterrenza».

Accanto ai controlli sui saldi procedono anche quelli sulle altre forme di svendita: «Le liquidazioni straordinarie per rinnovo locali hanno caratterizzato tanti negozi già nel periodo natalizio – continua Bressa – Verificheremo che al termine della liquidazione i negozi vengano realmente chiusi per dar seguito ai lavori annunciati, così come prevede la normativa regionale sulle vendite promozionali che, è bene ricordarlo, al di là delle liquidazioni straordinarie, non sono possibili nei trenta giorni precedenti ai saldi».

Nel 2018 le liquidazioni sono state 52. In particolare dal primo novembre alla fine dell’anno sono state 21 le liquidazioni, 12 per rinnovo locali (sei a novembre e sei a dicembre) e nove per cessata attività.

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

106 q 0,533 sec