48
  15/01/2013           

Centopercentoanimalisti: raid alla casa di Zanonato


Nella notte tra il 15 e il 16 gennaio Centopercentoanimalisti ha affisso sul muro dell’abitazione del sindaco Zanonato manifesti eloquenti contro il circo con animali e uno striscione diretto al primo cittadino


’’ Domenica 13 Flavio Zanonato, sindaco di Padova, ha assistito allo spettacolo del circo di Praga con moglie e nipotina. Zanonato non ignora che il circo è una prigione, dove gli Animali, lontani dal loro ambiente e dalle relazioni coi loro simili, passano la vita tra noia, depressione e stress. Sottoposti a trasferimenti massacranti, ad addestramenti che si basano sulla violenza, costretti ad esibirsi in esercizi contrari alle loro caratteristiche psicofisiche tra luci e rumori che li terrorizzano. Zanonato sa tutto questo, tuttavia si è recato al circo. Zanonato non è un cittadino qualsiasi: è il sindaco, quindi quello che fa assume un’importanza particolare. E’ indice di approvazione o disapprovazione, è un esempio per molti. Cosa lo ha spinto a dare il suo avallo, con la propria presenza, a uno spettacolo immorale e violento, riconosciuto da psicologi e pedagogisti come diseducativo e inadatto ai bambini, e a portarci anche la nipotina? Non lo sappiamo. Certo che questo episodio dice molto: quando approvò il Regolamento per la Tutela del Benessere degli Animali da Affezione, tanto decantato da associazioni come Enpa e Lav, noi siamo stati gli unici a criticarne i limiti e le pecche. E a mettere in dubbio la sincerità ’animalista’ del sindaco. Ora la presenza del sindaco al circo chiarisce molte cose, per chi avesse ancora dubbi: a Zanonato degli Animali non importa nulla, per lui sono solo oggetti da usare per divertirsi, da mangiare, da indossare’’.

Share




154 q 0,255 sec