48
Auto e Moto d'Epoca   
Accademia del Restauro di CNA Padova premiata dalla federazione internazionale dei veicoli storici

Accademia del Restauro di CNA Padova premiata dalla federazione internazionale dei veicoli storici


L’Accademia del Restauro riceve il prestigioso premio internazionale “Spirit of FIVA”


Una passione autentica che coinvolge tutte le generazioni, ma anche un’opportunità di lavoro per i giovani. È il restauro dei veicoli storici, da sempre filiera d’eccellenza in Italia, ma che soprattutto a Padova può contare su un ricco serbatoio di competenze e di saperi artigiani. Proprio per promuovere questo patrimonio, e avvicinare i giovani alle sue tecniche, CNA Padova è presente con un suo spazio all’edizione 2022 di Auto e Moto d’Epoca, il grande salone internazionale dedicato ai motori del passato che si svolge in Fiera di Padova dal 20 al 23 ottobre. Un vero e proprio “villaggio del restauro” gestito da Accademia del restauro veicoli storici, progetto di formazione promosso da CNA e allestito in Galleria 78 (tra i Padiglioni 7 ed 8), che ospiterà gli arnesi, le attrezzature e i veicoli d’un tempo, frutto di una precisa ricerca storica sugli strumenti costruiti ed utilizzati nelle carrozzerie italiane degli anni ’20 e ’30. E proprio al Salone padovano l’Accademia del Restauro ha ricevuto il prestigioso premio internazionale “Spirit of FIVA”, assegnato dalla Fédération Internationale des Véhicules Anciens, organismo internazionale che promuove e guida gli interessi del movimento dei veicoli storici nel mondo. Il premio riconosce l’attività meritoria dell’Accademia nel tramandare alle nuove generazioni la passione per le auto storiche e la loro tutela e valorizzazione.

«Questa manifestazione è sempre stata una grande occasione di ritrovo e di business per le imprese padovane del settore, soprattutto per gli autoriparatori del comparto del restauro delle auto d’epoca» dichiara Luca Montagnin, presidente di CNA Padova. «Il Salone dall’anno prossimo cambierà pelle e sarà trasferito a Bologna, ma è importante che Padova, città del pioniere del motorismo Enrico Bernardi, possa trattenere le competenze e i talenti che si stanno formando grazie anche all’Accademia del Restauro. Anzi, il nostro auspicio è che qui possa nascere un vero e proprio “centro di competenza” per le auto storiche. Sarebbe un bel segnale per l’indotto fatto di tante piccole imprese artigiane».
«Il nostro obiettivo è coinvolgere i giovani e far conoscere loro questo mondo fatto di saperi manuali e competenze tecniche» spiega Nicola Verdicchio, responsabile del settore autoriparazione di CNA Padova. «Le attività di formazione organizzate dall’Accademia hanno sempre avuto un grande successo di partecipazione, segno della sempre viva passione per il motorismo e del rinnovato interesse da parte dei giovani per un settore che può aprire concrete opportunità di lavoro».

Alcuni tra i ragazzi formati hanno scoperto un’attività che non conoscevano e hanno trovato lavoro presso officine di restauro del territorio. Come Luca Begolo, 21 anni, ora impiegato in un’officina per la riparazione di mezzi pesanti a Vigonza: «Conoscevo già il mondo delle auto d’epoca, ma grazie all’Ipsia Bernardi sono entrato in contatto con il maestro Agnoletto e ho deciso di frequentare i corsi dell’Accademia, dal 2017 al 2019» spiega Begolo. «Ho scoperto delle tecniche che mi hanno arricchito, e ho deciso di continuare a restaurare auto per conto mio, in autonomia, per amici e conoscenti». Anche Nicola Coppo, 23 anni, lavora ora come meccanico in un’officina di Padova: «Ho arricchito una passione che avevo già fin da piccolo» racconta. «Con i corsi dell’Accademia, soprattutto quelli di battilamiera, ho avuto modo di sperimentare sul campo quello che significa lavorare sulla carrozzeria, in modo pratico. Sono percorsi che trovo perfetti anche per un semplice appassionato».

Nel corso di tutti i quattro giorni di Salone, con sessioni mattutine alle ore 10.00 e pomeridiane alle 14.30, nello spazio CNA gli artigiani daranno vita ad una serie di dimostrazioni pratiche di restauro, con particolare attenzione alle tecniche di battilamiera che Andrea Agnoletto, artigiano padovano, illustrerà con dovizia di particolari. Particolarmente interessante l’appuntamento di sabato 22 ottobre alle ore 15.00 in cui verranno presentati alcuni strumenti in uso nelle carrozzerie italiane come la “Capra”, fedelmente riprodotta per l’occasione, e verranno eseguite alcune tecniche di lavoro d’un tempo. Il pubblico potrà apprezzare la maestria dei battilamiera artigiani, l’arte della pittura a mano (con il maestro Ettore Callegaro) e la sapienza degli ebanisti. Saranno presenti all’interno del “villaggio” due auto storiche su cui verranno effettuate delle dimostrazioni: una Lancia Flaminia Sport del 1962 con carrozzeria Zagato e una Fiat 500 del 1971.

Accademia del Restauro
Accademia Restauro veicoli storici è un progetto di CNA Padova che nasce nel 2016 con l’obiettivo di favorire lo scambio di conoscenze tra generazioni e formare nuovi restauratori. Si tratta di un centro di formazione e di competenze rivolto a professionisti del settore (carrozzieri, meccanici, tappezzieri ecc.) e ai giovani che aspirano ad una conoscenza più approfondita e specifica. I docenti dei corsi sono prevalentemente gli artigiani restauratori che illustrano le tecniche di lavorazione con dimostrazioni dal vivo. I prossimi corsi si svolgeranno a Padova nella sede del CTV (Centro Tecnologico Veneto) in Via San Marco, a partire dal mese di novembre.

Share
Per maggiori informazioni: www.cnapadova.it/accademia-restauro-veicoli-storici/

www.cnapadova.it/accademia-restauro-veicoli-storici/


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

118 q 0,200 sec