49
Dal 30 gennaio al 2 febbraio   
Kingdom

Kingdom


La compagnia catalana Agrupación Señor Serrano porta sul palcoscenico delle Maddalene un cocktail irriverente che mescola coreografie virili, punk rock, King Kong, multinazionali e colpi di stato in una festa senza fine


Con lo spettacolo Kingdom, una co-produzione internazionale del Teatro Stabile del Veneto, la compagnia catalana Agrupación Señor Serrano propone per quattro giorni, dal 30 gennaio al 2 febbraio, sul palco del Teatro Maddalene di Padova un cocktail irriverente che mescola banane, consumismo, spot pubblicitari, punk rock, King Kong, supermercati, multinazionali, colpi
di stato, bestialità, musica trap e uomini macho in una festa senza fine. Perché, se il mondo sta andando a rotoli, bisogna festeggiare.

La compagnia, una tra le più stimolanti e originali della scena di oggi, premiata con il Leone d’argento della Biennale di Venezia 2015 e il Premio Città di Barcellona 2016, presenta un’espansione del proprio linguaggio performativo mettendo in comunicazione diversi elementi utilizzati dal vivo: musica, performance e movimento si integrano armoniosamente con oggetti e proiezioni video per veicolare un messaggio anticonformista. In una dimensione, che è al contempo onirica e concreta, Kingdom parla di capitalismo e di banane con un alleato perfetto e inatteso: King Kong. Attraverso il simbolo della virilità, della forza e dell’istinto la compagnia svela i meccanismi del sistema economico e sociale dell’Occidente. Banane e King Kong, due totem del sistema, due bestie insaziabili che hanno bisogno di crescere senza limiti, divoratori di risorse, icone di massa ma, soprattutto, una condanna inevitabile per un sistema che non può smettere di crescere spingendo l’uomo verso l’estinzione. E se questo è il destino dell’umanità, cosa faremo, piangeremo? No, abbracceremo le nostre banane e festeggeremo.

Note di regia
Banane e King Kong, due totem del sistema, due bestie insaziabili che hanno bisogno di crescere senza limiti, grandi divoratori di risorse, icone di massa ma, soprattutto, una condanna inevitabile per un sistema che non può smettere di crescere anche se questo ci spinge verso l’estinzione. E se questo è il destino dell’umanità, cosa faremo, piangeremo? No, abbracceremo le nostre banane e festeggeremo.

Da un lato, le banane. Eccole lì, a portata di mano, per tutti, innocenti, dolci, virili banane a buon mercato. Nel 1890 nessuno in Occidente aveva visto, nè tantomeno mangiato, una banana. Nel 1920 era già la regina del supermercato. Le banane, l’industria delle banane e i pionieri che le hanno scoperte, sono un perfetto esempio di ciò che è il sistema capitalista contemporaneo e di come funziona. Kingdom racconta la storia del capitalismo e delle banane come non erano mai state raccontate prima. Una storia con un alleato perfetto e inatteso: King Kong. Attraverso di lui e ciò che rappresenta (virilità, forza travolgente, istinto) vengono mostrati i meccanismi che agiscono all’interno del sistema economico e sociale dell’Occidente. Un sistema costruito sulla base di cicli e crisi, consumo e desiderio, all’interno del quale sono state generate tutte le cose “desiderabili” della nostra società (diritti civili, progresso, sviluppo). Un sistema così complesso da non accettare interpretazioni semplicistiche. Come disse una volta il giornalista H. L. Mencken: “Per ogni problema complesso c’è una risposta chiara, semplice e sbagliata”.

Programmazione
Giovedì 30 gennaio ore 20.45
Venerdì 31 gennaio ore 20.45
Sabato 1 febbraio ore 20.45
Domenica 2 febbraio ore 16.00

Agrupación Señor Serrano
Fondata da Àlex Serrano a Barcellona nel 2006, Agrupación Señor Serrano è una compagnia teatrale che crea produzioni originali basate su storie tratte dai tempi contemporanei. La compagnia utilizza la ricchezza di strumenti innovativi e vintage per estendere i confini del proprio teatro. Partendo da collaborazioni creative, le produzioni di Señor Serrano fondono performance, testi, video, suoni e modelli in scala per mettere in scena storie sugli aspetti discordanti dell’esperienza umana di oggi. Le produzioni della compagnia hanno coproduzioni e tournée internazionali.

Agrupación Señor Serrano sviluppa e presenta originali produzioni multi-mediali utilizzando il modello creativo a tre stadi tipico della compagnia: scelta dei contenuti, creazione del dispositivo, editing e prove. I creatori coinvolti in ogni lavoro condividono le loro principali qualità creative nel corso del processo. Questo scambio di abilità e competenze conferisce potere a ciascun membro del gruppo e di conseguenza al progetto della compagnia.

Señor Serrano ha ricevuto il sostegno e il riconoscimento di diverse istituzioni come il GREC Festival de Barcelona, Instituto Nacional de las Artes Escénicas y de la Música, Agencia Española de Cooperación Internacional para el Desarrollo, Consell Nacional de la Cultura i de les Arts, Departament de Cultura de la Generalitat, Centre d’Arts Escèniques de Terrassa, Ministère de la Culture et de la Communication or Hexagone Scène Nationale Arts et Sciences – Meylan tra gli altri. I processi creativi vengono sviluppati in centri di residenza internazionali come La Chartreuse – Centre National des Écritures du Spectacle, Groningen Grans Theatre o Monty Kultuurfaktorij.

Attualmente, il nucleo di Agrupación Señor Serrano è composto da Àlex Serrano (direttore artistico), Pau Palacios (content manager) e Barbara Bloin (amministrazione e produzione). Oltre a loro, per ogni produzione, la compagnia ha contato sulla collaborazione essenziale di un team creativo interdisciplinare e variabile. Nel corso degli anni, molti professionisti e creatori hanno aderito ai progetti della compagnia, lasciando un segno duraturo: Diego Anido, Ferran Dordal, Jordi Soler, Alberto Barberá, Roger Costa Vendrell, Nuria Manzano, Alexandra Laudo, Jofre Carabén, Martí Sánchez-Fibla, Claudia Solano Watson, Gabriel Parés, Maria de la Cámara, Isabel Franco, Ester Forment, Susana Gómez o Josep Maria Marimon e molti altri.

Il 3 agosto 2015, a Agrupación Señor Serrano è stato conferito il Leone d’argento per l’innovazione teatrale alla Biennale di Venezia. Oltre a questo riconoscimento, la compagnia ha regolarmente vinto premi, sia a livello nazionale che internazionale, e ha ricevuto recensioni entusiastiche in testate come il New York Times, la Folha de Sao Paulo, Tiempo Argentino o El País.

Share
Teatro Maddalene,     Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa




www.teatrostabileveneto.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

132 q 0,276 sec