4
  17/01/2019            21:15
Cyrano De Bergerac

Cyrano De Bergerac


"Cyrano De Bergerac", una commedia che celebra la purezza e il valore della resistenza civile


Samo noi sul quel palcoscenico, che vive, nello spazio di poco più di un’ora, la vita di qualcuno; che racconta paradigmi di emozioni senza tempo: un telaio su cui ogni storia può essere tessuta.“

Dove il ridicolo e la tragedia, l’amore e la passione, la violenza e la pena sono davanti a noi: uno specchio su cui incrociamo il nostro sguardo o riconosciamo quello degli altri. Questo è il teatro: iperbole della vita, sintesi perfetta di momenti di vissuto, siano essi reali o di pura fantasia.

Giovedì 17 gennaio ore 21.15- Progetto U.R.T. Compagnia Jurij Ferrini “Cyrano De Bergerac”, di Edmond Rostand, traduzione e adattamento Jurij Ferrini, con Jurij Ferrini e gli attori della Compagnia, regia Jurij Ferrini, scene e costumi Gaia Moltedo ,luci Francesco dell’Elba, aiuto regia Flaminia Caroli

Accade qualche volta che il destino di un paese trasformi un elemento della propria cultura in una figura quasi mitologica e che questa, nel tempo, diventi un segno inalienabile dell’identità di una nazione. Così avviene nell’ultimo ventennio del XIX secolo e precisamente verso la fine del 1897, quando una incantevole rivisitazione neoromantica dell’antica fiaba de La Bella e la bestia, si incarna – tra eroismo individuale e vocazione al sacrificio – nelle imprese di un poeta, soldato, innamorato ed idealista, scorticato dalla vita, con un naso brutto e grosso: Cyrano de Bergerac.

«Attraverso Cyrano, – scrive Jurij Ferrini – Edmond Rostand si rivolgeva, secondo il ricordo del figlio Maurice “ad una generazione senza più alcuna fede. I giovani che ascoltavano i colpi inferti all’animo di Cyrano, e che si consolavano con il suo pennacchio, erano già i condannati del 1914”. Rostand diede loro la forza di morire senza disperarsi. Non potendo impedire che morissero da martiri, gli diede il coraggio di essere eroi; ed è per questo che Cyrano de Bergerac è qualcosa di più di una commedia eroica in cinque atti: essa è un vero e proprio inno romantico al valore».

Nella sua carriera di attore e regista Jurij Ferrini ha saputo destreggiarsi tra autori classici e moderni, spogliando puntualmente degli orpelli ogni messinscena, per restituire i testi nelle loro scarna e pungente nudità. La sua cifra stilistica gioca su una recitazione cinematografica, agile ma incisiva, mentre sotto la sua attenta direzione, gli interpreti si muovono all’interno di spazi popolati da pochi elementi scenografici insieme funzionali e simbolici.

Share
Teatro Filarmonico,     Piazza Matteotti 5/7, Piove di Sacco
           clicca qui per visualizzare la mappa

Inizio vendita biglietti per i singoli spettacoli da sabato 10 novembre 2018 Prevendita on line www.vivaticket.it (sull’acquisto on line verrà applicato il diritto di prevendita). Sarà inoltre possibile acquistare i biglietti il giorno stesso dello spettacolo dalle ore 20 presso la biglietteria del Teatro Filarmonico salvo esaurimento posti. Riduzioni Oltre i 65 anni e sotto i 30 anni, studenti universitari, soci della Banca Patavina Credito Cooperativo di Sant’Elena e Piove di Sacco, Soci Crazy Body. t. 049 5840177 – 049 9705871 – 049 9709319 www.teatrofilarmonico.it www.arteven.it www.comune.piovedisacco.pd.it

Potrebbero interessarti anche

  • Non è mai troppo tardi!

    Non è mai troppo tardi!

    Sabato 24 agosto, sarà ospite sul palco dell’Arena di Montemerlo la compagnia teatrale La Combrikola di Villa Estense, con la commedia in 4 tempi “Non è mai troppo tardi”, scritta e diretta da Viviana Larcati.
  • Cittàdel(la)Teatro

    Cittàdel(la)Teatro

    Tre serate per rendere omaggio al Teatro Veneto, dal 3 settembre a Cittadella torna "Cittàdel(la)Teatro"!


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

162 q 0,147 sec