4
  18/06/2020   19/06/2020   20/06/2020  24/06/2020    18:00   21:00
Barco Teatro 49

Barco Teatro 49


Stagione estiva in emergenza sanitaria


Programmazione giugno/luglio 2020

Ciclo:

“FUORI PROGRAMMA”. Musiche, Arti e Teatro con aperitivo

Giovedì 18 giugno – ore 18.00
Sur le motif.
Inaugurazione della stagione con la mostra dell’artista Bruno Lorini
Presentazione del critico d’arte Guido Galesso
In occasione dell’inaugurazione della stagione, Barco Teatro ha l’onore di ospitare l’anteprima dell’ultimo “work in progress” dell’artista Bruno Lorini, “Sur le motif”.La mostra verrà presentata attraverso un dialogo tra l’artista e il critico d’arte Guido Galesso e contrappuntata da letture di Bruno Lovadin, tratte da alcuni brani delle guide alpine storiche, e da immagini di montagne alla luce della luna

Venerdì 19 giugno – ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Mi Linda Dama (Namritha Nori, Giulio Gavardi, Niccolò Giuliani)

Mediterraneo
Mi Linda Dama è un progetto musicale di ispirazione mediterranea. Composizioni originali e pezzi della tradizione musicale sefardita; canti antichi dalla forte carica emotiva ri-proposti con arrangiamenti freschi e originali, volti ad enfatizzare la fusione di tante culture mediterranee e di nuova ricerca, grazie all’utilizzo di un’ampia varietà di strumenti di epoche ed aree diverse. Un approccio che vuole essere fusione, rinascita e innovazione, e che consenta una riscoperta di un repertorio antico ma dai significati estremamente attuali.

Sabato 20 giugno – ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Compagnia Belteatro
Remigio Ruzzante, Federica Santinello, Alberto Marescotti; Giovanni Cenci Chitarra

Spirito Giusto
Lui l’ha invitata a cena a casa, lei vuole che tutto sia perfetto. E poiché "Il vino dà coraggio e rende gli uomini inclini alla passione" decide di portare al suo ospite una bottiglia. Ma dev’essere quella capace di creare l’atmosfera giusta. Ma come trovarla, se sa a stento distinguere un bianco da un rosso?
Barco Teatro e compagnia BelTeatro ripropongono a grande richiesta lo spettacolo di inaugurazione della stagione teatrale 2019-20. Una commedia divertente e spensierata che si conclude con un brindisi augurale, foriero di buoni auspici per il futuro di tutti.

Giovedì 24 e Venerdì 25 – ore 20.00 Il Barco in trasferta a Borgoricco
Centro Civico di Borgoricco

A cena con Botticelli
Eccezionalmente, Barco Teatro si sposta fuori sede e partecipa con l’Amministrazione comunale di Borgoricco alla realizzazione di uno spettacolo con cena, nell’ambito dell’iniziativa La bellezza dell’arte.
Percorsi culturali ed enogastronomici nel cuore di Borgoricco

Sabato 26 giugno – ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Teatro dei Pazzi
Dai campi al mar

Il noto artista di teatro-canzone Giovanni Giusto porta in scena racconti e poesie di un tempo lontano, la vita e le persone del nostro territorio, il lavoro nei campi, le cose semplici, le preghiere, le feste, la politica e poi… il mare; quello senza ombrelloni, quello che si raggiungeva dopo ore di bicicletta, con la morosa sul
manubrio. Una finestra sulla vita dura di chi lavorava e viveva in campagna, e vedeva il mare come la mèta della libertà. Il sapore del passato che si mescola con dolcezza e risate alla nostra vita di ogni giorno, oggi così diversa da allora.

Domenica 28 giugno – ore 18.00
Duo Savigni
Un salotto ottocentesco

Chitarra dell‘800 e Fortepiano
Composto da due sorelle musiciste Enrica e Laura, il Duo Savigni si dedica dal 2011 allo studio del repertorio del XIX secolo su strumenti originali del periodo: Laura suona un fortepiano a tavolo del 1820 ca. della fabbrica londinese “Clementi & Company”; Enrica suona una chitarra etichettata “Hijos de Gonzalez” di Madrid del 1860/1870 ca e una Stauffer (Vienna) del 1839. In una atmosfera raccolta e intima, tipica dei salotti ottocenteschi in cui la chitarra trovava la sua ottimale dimensione, ascolteremo brani originale e trascrizioni da opere di Carulli e Mertz.

Venerdì 3 luglio- ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Alice Nereide Cossa voce, M. Alfonso piano, F. Nesti contrabbasso; B. Lovadina voce narrante
L’altra metà del jazz. Canti e racconti al femminile

Una serata di puro jazz, nella quale il canto di Alice Nereide Cossa interpreterà alcune pietre miliari del genere e che furono portate al successo da figure femminili eccezionali, quali Ella Fitzgerald, Nina Simone, Aretha Franklin, Billie Holiday . Personaggi di cui potremo approfondire la conoscenza anche grazie a letture, citazioni e una galleria fotografica che contrappunteranno la musica e ci aiuteranno ad entrare profondamente nella vera essenza del jazz.

sabato 4 luglio – ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Incontro con l’autore Maurizio Muraro
la lirica vista dal basso
Presentazione libro “Il pensiero dell’Arte”

Il basso lirico Maurizio Muraro, attualmente in carriera in alcuni tra i più importanti teatri internazionali, ha composto questo testo in cui affronta varie tematiche legate all’arte attraverso riflessioni e suggestioni personali sulla creazione artistica, sull’amore, le radici, la maturità. È il viaggio di chi vive alla ricerca dell’arte come un argonauta ricerca il vello d’oro. La presentazione del libro sarà arricchita dall’ascolto di alcune arie interpretate dall’autore e estratte dal cd incluso nel testo.

sabato 11 luglio- ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Compagnia CambiScena
DiStanze – Spettacolo di improvvisazione

Dalle nostre stanze possono uscire ricordi da condividere e storie da raccontare, dalle nostre distanze possono nascere nuovi modi di interagire e comunicare. Uno spettacolo di improvvisazione teatrale fatto di stanze e di distanze, fatto di attori, di un palcoscenico, di musica, di luci e di un pubblico dal vivo, uno
spettacolo che trasforma lo spazio che divide in spazio per unire attraverso il coinvolgimento, lo stupore e il sorriso.
Tornano gli amici di CambiScena, tanto amati dal pubblico, in un nuovo lavoro di improvvisazione teatrale, ispirato alla realtà contingente

domenica 12 – ore 18.00
Trio Hegel (Davide Scaroni, violino – Davide Bravo, viola – Andrea Marcolini violoncello)
Beethoven con gli occhiali

Vincitore di numerosi premi e riconoscimenti per la bravura esecutoria e la ricerca musicale, il Trio Hegel è già stato individuato e invitato da MoMùs a suonare nei suoi passati cicli di concerti (Studio Teologico del Santo, dicembre 2018), in un concerto di grande partecipazione e successo. Non poteva quindi mancare di passare anche al Barco, dove proporrà un piacevolissimo concerto tutto dedicato alla musica composta da L. V. Beethoven per questa formazione cameristica.

Venerdì 17 luglio- ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Valentina Fin con Francesco Pollon
La poesia nel canto. Un omaggio a Norma Winstone

Una voce elegante e ricca di espressività porta al Barco un progetto musicale ispirato alla figura della grande vocalist britannica Norma Winstone. Sontuosa ed eterea allo stesso tempo, il duo cerca di afferrare l’anima della musica, regalando a chi ascolta un suono puro, senza egoismi.

Sabato 18 luglio- ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Eleonora Fuser
Le favole del Cunto

musiche e voce di G. Balestrieri; maschere e scene di G. De Marchi; costumi di G. Sega
Eleonora Fuser, attraverso una ricerca fisica e corporea basata su tecniche di Commedia dell’Arte e di teatro Orientale ha elaborato (utilizzando maschere di tradizione e d’invenzione create da Stefano Perocco), alcuni dei racconti contenuti ne “Lo Cunto de li Cunti”, il più antico, il più ricco e il più caratteristico fra tutti i libri di fiabe popolari (Benedetto Croce) che apparve postuma fra il 1634 ed il 1636 e che rappresenta una fusione folk lirica e intrecci fiabeschi che attingono alla più antica tradizione orale”.

Venerdì 24 luglio- ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Luca Chiavinato liuti – Bruno Lovadina voce narrante
Quaderni Iracheni. Testimonianze di una nuova generazione di artisti

Dopo trent’anni di guerre, le nuove generazioni iniziano a vedere nell’arte uno strumento in grado di portare a dei cambiamenti sociali importanti. La nascita della ONG Irachena “Walking Arts” si pone in questo contesto come un tramite per promuovere attraverso l’arte, il dialogo tra le varie comunità, proteggere e tutelare le libertà di espressione e i diritti umani. Racconti, suoni e immagini per un viaggio nel mondo
culturale della terra tra i due fiumi.

Sabato 25 luglio- ore 21.00 (ingresso dalle ore 19.00)
Terra Crea Teatro
Pomo Pero, Dime ‘l Vero

Su testi di Luigi Meneghello
con Laura Cavinato e Valerio Mazzuccato
In un periodo di grandi dibattiti sulle identità locali, sulla loro essenza e sulla loro permanenza può essere illuminante fare un salto nel passato e nella memoria del nostro territorio. Meneghello, con i suoi testi, propone un viaggio popolare e coltissimo, esilarante e commovente, nell’infanzia di un Nord-Est che non c’è
più, tra epica della nascita, scoperta del gioco, della sessualità, della religione, della morte.

Domenica 26 luglio – ore 18.00
StefaniaScapin, arpa / Nazareno Caputo, vibrafono
Tra notazione e improvvisazione

Stefania Scapin, la bravissima e giovanissima arpista che nel novembre 2019 ha deliziato il pubblico del Barco con suo recital solistico, torna in compagnia di Nazareno Caputo, un vibrafonista con il quale ha costituito un duo in occasione dei laboratori permanenti di ricerca musicale di Siena Jazz tenuti dal M° Stefano Battaglia. La particolare formazione cameristica ci proporrà un programma in parte legato all’improvvisazione e in parte dedicato allo specifico tema delle Muse, ispirato alle musiche del Mediterraneo e dell’antica Grecia.

In occasione della prima fase di riapertura dei teatri nazionali, Barco Teatro recepisce e prende atto delle disposizioni vigenti emanate dal Ministero della Salute nonché dalle Autorità Regionali e Locali competenti, finalizzate ad adottare le misure preventive per eliminare o ridurre al minimo le cause, effettive o potenziali, di rischio di contagio CoVid-19..
Tutti gli eventi si terranno all’interno della sala, opportunamente sanificata e allestita con 49 posti secondo le regole del distanziamento sociale; all’esterno sarà possibile intrattenersi per un aperitivo prima e dopo lo spettacolo, dove Il personale sarà a disposizione per evitare occasioni di assembramento.
Spettacoli teatrali (sabato) e concerti di musica jazz/world music (venerdì)si terranno alle ore 21.00, con apertura giardino/bar dalla ore 19.00; i concerti di musica classica invece si terranno la domenica e inizieranno alle ore 18.00. al termine del concerto, bar e giardino a disposizione di pubblico e artisti.
Costi:concerti jazz e teatro: € 15.00; concerti di musica classica: € 10,00.
La prenotazione è obbligatoria, i posti numerati e assegnati sino ad esaurimento.
Per info e prenotazioni: info@barcoteatro.it; www.barcoteatro.it; tel/sms/wathsapp: 3755764000

Share
Barco Teatro ,     via Orto Botanico, 12, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Per info e prenotazioni: info@barcoteatro.it; www.barcoteatro.it; tel/sms/wathsapp: 3755764000



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

129 q 0,206 sec