4
Dall’11 maggio al 23 giugno   
Abano Danza Festival

Abano Danza Festival


Per oltre un mese, dall’11 maggio al 23 giugno, Abano Terme torna ad essere protagonista della danza italiana ed europea con la XXIII edizione di AbanoDanza.


Per oltre un mese, dall’11 maggio al 23 giugno, Abano Terme torna ad essere protagonista della danza italiana ed europea con la XXIII edizione di AbanoDanza. Come lo scorso anno l’impronta del Festival è quella di Luciano Padovani, confermato alla direzione artistica dal sindaco Federico Barbierato e dall’assessore alla cultura Michela Allocca. Il coreografo, pur rendendo omaggio anche in questa edizione alla grande tradizione classica di questa rassegna, ha voluto contraddistinguerla con il linguaggio della danza contemporanea, che dialogherà con i luoghi più rappresentativi della città termale: l’isola pedonale, il museo e il parco di Villa Bassi, il Teatro polivalente e il Teatro parco della Magnolia.

Quest’ultimo sarà il palcoscenico de “La Grande Danza”. Nella tensostruttura del Magnolia si esibiranno alcune tra le compagnie più note a livello nazionale: Balletto del Sud, con un ensemble di 16 elementi, proporrà il balletto classico “Il Cigno”; Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto il 26 maggio presenterà lo spettacolo “Storie”; Naturalis Labor il 16 giugno proporrà “Triple Bill”, in prima nazionale, una coproduzione del Festival con le coreografie di tre importanti coreografi internazionali: Noa Zuk, Sharon Fridman e Marco Cantalupo; Linga, compagnia svizzera, chiuderà il 23 giugno con “Flow”.

Ad aprire il Festival, giovedì 11 maggio, sarà “La Notte della Danza”. Dalle 21.30 alle 23.30, l’Isola pedonale vedrà protagoniste quattro compagnie italiane: Cornelia proporrà “Sleeping Beauty” (quartetto); Francoise Parlanti si esibirà attorno alla fontana centrale con il Solo “O dolci rime che parlando andate”; Raphael Bianco per EgriBiancodanza con “A.Way” e Yoris Petrillo per la c.ie Twain firmerà la coreografia di “Nothing to declare”. Al Teatro Polivalente, appositamente allestito come una milonga, verrà proposta la “Noche de tango”: gli appassionati del tango potranno ballare sulle selezioni musicali del TDJ Samuele Fragiacomo e ammirare le coreografie di due tra i più apprezzati tangueros argentini presenti in Italia, Ayelen Sanchez e Walter Suquia.

Il primo fine settimana del festival proseguirà al Museo di Villa Bassi dove, venerdì 12 maggio alle 21.30, la compagnia Vidave Crafts presenterà “Hansel & Gretel Alteration”, mentre sabato 13 alle 10.30, il coreografo Matteo Vignali si esibirà in “Dominant Thought” (Solo).

Nei 40 giorni di programmazione andranno in scena altre produzioni in prima nazionale: la storica compagnia di danza contemporanea belga “c.ie Irene K.”, presenterà due diversi spettacoli: il primo, “Inside Time/Outside Space”, mercoledì 23 maggio in centro ad Abano alle 21.30; il secondo il 24 maggio alle 17 in Villa Bassi, sarà dedicato alle famiglie e ai bimbi nell’ambito della sezione Kids. Il week end lungo proseguirà sempre in Villa Bassi con due altre coproduzioni con il Festival: Jessica D’Angelo con “Transitum/Ire” il 26 e 27 maggio; Elisa Spina si esibirà in “Fioritura” il 6 giugno.

Non mancheranno le proposte di giovani realtà come Cornelia, Vidavè, Francoise Parlanti, Davide Tagliavini, mentre per il pubblico delle famiglie e dei bimbi il festival dedica una apposita sezione, Kids, con due spettacoli per bambini/famiglie. Laboratori, speech, un convegno, balli e restituzioni completano il quadro della manifestazione.

“AbanoDanza – come evidenziato dal sindaco Barbierato e dall’assessore Michela Allocca – intende tornare ad essere punto di riferimento di un settore culturale, quello della danza che dà risposta non solo alle esigenze di svago di cittadini e turisti, ma crea indotto e interesse attorno a tante realtà locali e non solo”. Tra queste spicca in cartellone il 16 giugno un evento speciale che rappresenta più di ogni altra cosa il valore universale di tutte le forme d’arte: la cooperativa Nuova Idea di Abano Terme, che da anni si occupa di persone diversamente abili, proporrà infatti uno spettacolo frutto di un lavoro annuale di formazione e inclusione. La chiusura del festival, il 23 giugno, sarà affidata alla compagnia svizzera Linga con lo spettacolo Flow.

Share
A     bano Terme
           clicca qui per visualizzare la mappa

Info: www.abanodanza.it; www.facebook.com/abanodanza; prevendite Ufficio Iat Abano Terme tel. 049-8245275 (277-217-218); email: biglietteria@abanodanza.it

www.abanodanza.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

124 q 1,012 sec