461
Sabato 19 e domenica 20 marzo   
Giornate FAI di primavera

Giornate FAI di primavera


Sei beni aperti in cinque località della provincia di Padova a cura della delegazione FAI di Padova con visite guidate tenute dagli Apprendisti Ciceroni.


Sabato 19 e domenica 20 marzo si terranno le prime giornate FAI di primavera che vedranno ben sei siti aperti al pubblico nella provincia di Padova per un totale di oltre 200 volontari e 400 apprendisti ciceroni che credono nella valorizzazione delle risorse culturali e artistiche del territorio. L’iniziativa di questo weekend è dedicata a Rita Voltan, segretaria FAI recentemente scomparsa, la quale si è distinta per il cuore e la professionalità dell’impegno che metteva a disposizione nel suo compito. A Padova, con grande soddisfazione della delegazione padovana, verranno aperti al pubblico la Scoletta e il Chiostro del Carmine, facenti parte del complesso della Basilica di Santa Maria del Carmine, in cui è possibile osservare i magnifici affreschi interni che si riferiscono a episodi della vita di Maria raccontati nei Vangeli apocrifi. Tra gli artisti che si sono occupati di decorare questo “gioiello” padovano troviamo Giulio Campagnola, Girolamo dal Santo, Domenico Campagnola, Stefano dell’Arzere e probabilmente Tiziano nella scena dell’“Incontro tra Gioacchino e Anna”. A Noventa Padovana la piccola ma stupenda Villa Todeschini, di proprietà privata, una struttura del 1600 appartenuta prima ai nobili Marcello, poi ai Toniolo e infine ai Todeschini, verrà aperta eccezionalmente agli iscritti FAI. Questa logica rispetta la volontà di non danneggiare il bene visto che flussi consistenti di turisti non trovano spazio nelle dimensioni ristrette della villa. «Le giornate FAI sono il più importante evento di piazza dedicato ai beni culturali – spiega Giulio Muratori della delegazione padovana – in tutta Italia oltre 900 visite straordinarie a contributo libero si terranno in 380 località in tutte le regioni, esplorando anche quelle bellezze che per la loro disposizione marginale in provincia o per il loro anonimato passano quasi inosservate. Non solo, queste visite guidate coinvolgeranno le scuole nel progetto “Apprendisti ciceroni” in modo tale che non siano gli adulti a trascinare i giovani all’ascolto “forzato” della cultura, bensì il contrario, in una vera e propria ottica di valorizzazione sociale del patrimonio nazionale. Gli alunni presenti, per un totale di 400 ragazzi impegnati, provengono da numerosi istituti superiori della provincia e anche da una scuola media. Saranno loro a condurre i visitatori per le sale dei beni e in alcuni contesti le visite si terranno anche in altre lingue, grazie anche alla collaborazione con istituti specializzati». Il Gruppo FAI Giovani di Padova invece si prefigge questo weekend lo scopo di far conoscere ai più l’Abbazia di Carceri, uno dei maggiori centri monastici nella storia del Veneto, costruito intorno all’anno Mille. Il sito si colloca in un crocevia di itinerari cicloturistici che incentivano la fruizione “slow” del territorio, a colpi di pedale: proprio per questo le due giornate si preannunciano “bike friendly” con servizi di custodia dei mezzi e di distribuzione di mappe dettagliate. A Roncajette di Ponte di San Nicolò sarà aperta al pubblico Villa da Rio, appartenuta a valenti capitani d’armi di provenienza veneziana, con un turno di visite guidate riservato solo agli iscritti FAI e uno aperto a tutti. Grande entusiasmo anche da parte dei parroci coinvolti nell’iniziativa, tra cui quello della chiesa parrocchiale di San Fidenzio. L’edificio, nominato negli atti dell’imperatore Berengario, conserva nella sacrestia un prezioso polittico del primo decennio del Quattrocento. Le giornate FAI di primavera hanno come obiettivo quello di raccogliere un numero sempre maggiore di iscritti, per questo sarà possibile effettuare le iscrizioni direttamente sui posti. Chiude il ciclo di beni aperti al pubblico la stupenda Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia, edificata nel Cinquecento da Giovanni Maria Falconetto con la collaborazione dell’umanista Alvise Cornaro.

Camilla Bottin

 

Scoletta e il Chiostro del Carmine – Aperture

Sabato 19 ore 10.00 – 12.30: Ingresso riservato agli iscritti FAI
ore 15.00 – 17.30
Domenica 20 ore 14.00 – 17.30

Su prenotazione sabato alle 10.30 ed alle 11.30 ci sarà la possibilità di partecipare alla visita guidata in lingua cinese e moldava

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®:
Liceo per le Scienze Umane “Duca d’Aosta”;
Scuola Media “Don Minzoni”;
Liceo Scientifico “Galileo Galilei”;
IT per le Attività Sociali “Pietro Scalcerle”

Villa Todeschini a Noventa Padovana – Aperture

Sabato 19 ore 15.00 – 17.30
Domenica 20 ore 10.30 – 17.30

Su prenotazione sabato alle 16.00 ci sarà la possibilità di partecipare alla visita guidata in lingua inglese

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®:
“Villa Grimani International School”;
Istituto dei “Padri Rogazionisti”

Iniziative speciali
Sabato pomeriggio dalle 15.00 alle 17.30 l’attore Paolo Caporello leggerà alcuni brani tratti da documenti d’epoca
Domenica mattina dalle 10.30 alle 12.30 si esibirà un gruppo di sette chitarristi dell’Istituto Scalcerle guidati dal professore Sergio Leo

Villa Da Rio a Roncajette di Ponte San Nicolò – Aperture

Sabato 19 ore 10.00 – 12.30: ingresso riservato agli iscritti FAI
Sabato 19 ore 15.00 – 17.30
Domenica 20 ore 10.00 – 17.30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®:
Liceo Classico “Tito Livio” di Padova

Chiesa Parrocchiale di San Fidenzio – Aperture

Sabato 19 ore 10.00 – 12.30: ingresso riservato agli iscritti FAI
Sabato 19 ore 15.00 – 17.30
Domenica 20 ore 12.00 – 17.30

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®:
Liceo Classico “Tito Livio” di Padova

Abbazia di Santa Maria delle Carceri – Aperture
Sabato 19 ore 14.30 – 17.30
Domenica 20 ore 12.00 – 17.30

Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®:
IIS “G. B. Ferrari” di Este Polo Liceale – Liceo Artistico “A. Corradini” di Este

Iniziative speciali
sito “bike friendly” fornito di:
– locale sicuro per lasciare le biciclette durante la visita;
– fornitura di attrezzi per un’eventuale riparazione della bicicletta;
– consegna di una mappa degli itinerari cicloturistici del territorio;

Sabato 19, ore 17:30 Spettacolo di teatro antico “LE BACCANTI DI EURIPIDE” a cura di progetto “Teatrando: Giovani e Scuola in Scena”

Sabato 19, ore 21:00 Concerto “IL CANTICO DEI CANTICI”
a cura dell’associazione DEVOTA & AFFETTUOSA
interpretato dall’attrice Carla Stella
Francesco Padovani, flauto; Federico Guglielmo, violino; Roberto Loreggian, clavicembalo Orchestra da Camera “Conserto Musico” Musiche di: J.S. Bach

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

141 q 0,157 sec