1
  30/06/2017            21:15
Sogno d’Estate: omaggio a Battisti e Mogol

Sogno d’Estate: omaggio a Battisti e Mogol


Il primo appuntamento di Sogno d'Estate é "Canto Libero", non un semplice concerto ma un grande spettacolo che omaggia il periodo d’oro della storica accoppiata Mogol – Battisti.


Al Parco del Draganziolo di Trebaseleghe tra giugno ed agosto, con inizio alle ore 21.15, chi rimane in città potrà godersi tre eventi tra musica, teatro e tanto divertimento. Il nuovo programma di spettacoli dal vivo di Sogno d’Estate è promosso e realizzato dal Comune di Trebaseleghe nell’ambito di Reteventi Provincia di Padova con la collaborazione di Arteven / Regione del Veneto.

Il primo appuntamento è Venerdì 30 giugno con “Canto Libero”, un concerto nato da un’idea di Fabio “Red” Rosso e con la direzione e pianoforte Giovanni Vianelli. La band propone uno spettacolo che omaggia sì Battisti e Mogol, ma che va ben oltre alla semplice esecuzione di cover dei brani dei classici del repertorio dei due: Canto Libero, infatti, rilegge gli originali nel pieno rispetto dei due mostri sacri della musica italiana, aggiungendo un pizzico di personalità e tanta sensibilità musicale.

Sul palco, un ensemble di musicisti affiatati e già rodati nel corso di lunghe carriere, che portano avanti questo nuovo progetto con grande determinazione. Dopo aver riempito piazze e teatri in giro per l’Italia (e anche in Slovenia e Croazia), un ulteriore riconoscimento del loro valore artistico arriva a fine 2015 con uno spettacolo sold-out al Teatro Rossetti di Trieste che vede anche la partecipazione straordinaria di Mogol in persona, che dà la benedizione ufficiale al Canto Libero.

Spiega il frontman della band: «Dopo aver studiato molto la sua musica, Battisti mi ha sorpreso ancor di più. Secondo me, è stato il più grande artista che abbia mai attraversato il panorama musicale italiano, per quantità e qualità di brani. E poi, io amo anche la sua voce. Quando sono sul palco, ho grande rispetto per quel che faccio, intendo nei suoi confronti, e spero sempre di farlo al meglio. Di certo ci metto tutto me stesso. E spero di trasmetterlo al pubblico. Non si trattava di fare delle belle cover di pezzi che amavamo. È uno spettacolo studiato nei minimi dettagli, nulla è lasciato al caso, arrangiamenti curatissimi, dinamiche e scenografie, videoproiezioni. Insomma, ci abbiamo messo il cuore». In scena: Emanuele “Graffo” Grafitti e Luigi Di Campo – chitarre, Alessandro Sala – basso, Jimmy Bolco – batteria, Marco Vattovani – percussioni e batteria, Luca Piccolo – tastiere, Joy Jenkins e Michela Grilli – voci, video di Francesco Termini.

Share
Parco Draganziolo,     Via Vito Pattaro 13, Trebaseleghe, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Costo biglietto unico 5€, prevendite sul sito

www.arteven.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

152 q 0,137 sec