49
  27/04/2021   29/04/2021         18:30
“Pollini On Air”

“Pollini On Air”


LA NUOVA SETTIMANA MUSICALE DI “POLLINI ON AIR”


La rassegna web del Conservatorio di Padova, ogni martedì e giovedì su Facebook e YouTube

I concerti on line di “Pollini On Air”, rassegna web a cura degli studenti dei corsi strumentali e vocali del Conservatorio di Musica di Padova “Cesare Pollini”, continuano a tenere compagnia ad un fedele pubblico di appassionati e sostenitori anche nella modalità a distanza. I consueti due appuntamenti online in programma per la settimana, fruibili attraverso la pagina www.facebook.com/Conservatorio.Pollini.Padova e il canale YouTube “Spettacoli Conservatorio Pollini PD”, domani (martedì 27 aprile) e giovedì 29 aprile alle ore 18.30 saranno coordinati rispettivamente dai proff. Aldo Orvieto e Lorella Ruffin. La prima proposta vedrà il giovanissimo trio con Ilaria Ferrari (clarinetto), Giulia Pasquali (viola) e Giulia Zampieri (pianoforte) impegnato nell’esecuzione di quattro (II, V, VI, VII) degli Otto pezzi (Acht Stücke) per clarinetto, viola e pianoforte op. 83 di Max Bruch (1835-1880): opera appartenente al Bruch più maturo con cui il compositore ritorna alla musica da camera. I pezzi sono legati intimamente al tardo romanticismo tedesco ed impermeabili alle rivoluzioni musicali dell’epoca, si richiamano in particolare ai modelli di Brahms e Mendelssohn. Il tono è prevalentemente nostalgico e la tonalità quasi sempre minore (escluso il Settimo pezzo). Il Quinto e il Sesto pezzo sono gli unici a cui Bruch ha dato un titolo (“Rumänische Melodie”, melodia romena, e “Nachtgesang”, notturno) ed entrambi presentano un carattere spiccatamente melodico. Gli “Acht Stücke” sono stati composti da Bruch per il figlio Max Felix, virtuoso clarinettista. Giovedì, sempre alle 18.30, il “BoccheriniEnsemble”, formatosi per l’occasione e composto da Alvise Berto e Giuseppe Rugna (violini), Ilaria Polese (viola), Alberto Galligioni e Marco Narne (violoncelli), Federico Salotto (contrabbasso), Giulia Valli (pianoforte) e Igor Tiozzo (rullante), suonerà il Quintetto per archi op. 30 n. 6 (G 324) di Luigi Boccherini (1743-1805), meglio noto come “La Musica notturna delle strade di Madrid” e conosciuto per la marcia “La ritirata notturna di Madrid”, per pianoforte e quartetto d’archi, con secondo violoncello ad libitum: un vero e proprio esempio di “musica a programma” che descrive in note l’avvicinarsi, il passaggio e l’allontanamento di un plotone di soldati della Guardia che rientrano in caserma.

Share





Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

149 q 0,141 sec