11
Dal 24 novembre 2018 al 4 febbraio 2019   
Pensieri Preziosi 14

Pensieri Preziosi 14


La rassegna, nata con l’obiettivo di far conoscere al pubblico le più importanti scuole orafe di ricerca e i maestri orafi di rilievo internazionale, presenta quest’anno le opere delle artiste giapponesi Mari Ishikawa, Mikiko Minewaki, Kazumi Nagano e Sayumi Yokouchi, mettendo a confronto culture, esperienze e filosofie tra loro diverse.


È il gioiello d’autore giapponese al centro della XIV edizione della rassegna internazionale di oreficeria di ricerca Pensieri Preziosi 2018.
La rassegna, nata con l’obiettivo di far conoscere al pubblico le più importanti scuole orafe di ricerca e i maestri orafi di rilievo internazionale, presenta quest’anno le opere delle artiste giapponesi Mari Ishikawa, Mikiko Minewaki, Kazumi Nagano e Sayumi Yokouchi, mettendo a confronto culture, esperienze e filosofie tra loro diverse.
In mostra circa un centinaio di opere tra anelli, collane e spille, realizzate con materiali vari, dalla plastica all’oro e con originali e inconsuete tecniche lavorative, che uniscono tradizione a innovazione.
Mostra a cura di Mirella Cisotto Nalon.

Mari Ishikawa nel suo processo di creazione di gioielli trae ispirazione dalla cultura giapponese e dalla gioielleria contemporanea di ricerca tedesca di Monaco di Baviera, dove l’artista attualmente vive. Utilizza materiali come la carta giapponese Kozo e la lacca giapponese combinati con argento e perle, in opere che ricordano pizzi, nodi e strutture metalliche.

Mikiko Minewaki riutilizza oggetti di uso quotidiano come giocattoli, peluche di famosi manga e anime giapponesi, che taglia e decostruisce per poi ricomporli in nuove forme colorate. Ha scelto di lavorare con frammenti di plastica per dimostrare che i gioielli possono essere fatti con materiali ordinari e di massa, in una sorta di dimostrazione del valore del quotidiano.

Kazumi Nagano, artista strettamente legata alle antiche tradizioni che reinterpreta in una forma contemporanea, è conosciuta per le sue raffinate creazioni in filo d’oro sottile e carta intrecciata. Rifacendosi alla pittura in stile giapponese e alle tecniche di tessitura tradizionale giapponese, dà vita a gioielli unici, dalla delicata cromia e leggera trama, ottenuta con la tessitura di fili metallici come argento e oro, seta, nylon e filo di carta giapponese.

Sayumi Yokouchi, attraverso un approccio minimale ispirato dalla cultura nipponica, realizza paesaggi in miniatura in gioielleria. I suoi pezzi, per lo più spille e pendenti, sono leggeri, delicati e innovativi e sembrano usare l’aria assieme a fili di rame, argento e oro.
La mostra è realizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Share
Oratorio di San Rocco,     Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Ingresso libero. Orario: 9.30 – 12.30, 15.30 – 19.00 (Chiuso: 25, 26 dicembre, 1 gennaio e i lunedì non festivi)



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

112 q 0,466 sec