07/10/2017          Dal 7 ottobre 2017 al 24 febbraio 2018    17:00
Luce e riflessi nei luoghi dell’infinito

Luce e riflessi nei luoghi dell’infinito


Mostra in cui l'artista Cleofe Ferrari, emiliana di nascita ma padovana di adozione, mette a nudo la sua personale visione del mondo che la circonda.


Sabato 7 ottobre avrà luogo l’inaugurazione della mostra personale “Luce e riflessi nei luoghi dell’infinito” dell’artista Cleofe Ferrari.
L’evento, aperto al pubblico con entrata gratuita, è promosso e sponsorizzato dal private banker Nicola Meggiolaro. Curatrice della mostra la dottoressa Giada Grassetto.
L’artista verrà inoltre presentata dal Dottor Giorgio Grasso, storico e critco d’arte e dalla storica e critica d’arte Francesca Bogliolo.
In questa mostra (aperta fino a sabato 24 Febbraio 2018, dal lunedì al venerdì con orario 9.00- 12.30; 15.00- 18.30 e sabato con orario 9.00- 12.30) Cleofe Ferrari, emiliana di nascita ma padovana di adozione, mette a nudo la sua personale visione del mondo che la circonda, lasciandosi trasportare dalle sensazioni create dai riflessi del cielo; queste particolari rifrangenze modificano, plasmano e rivoluzionano monumenti, chiese e palazzi di città care all’artista come Padova, Venezia, Milano e New York.
L’arte di Cleofe Ferrari diviene dunque poesia visiva, fatta di gestualità e cromie sorprendenti, portando l’osservatore a guardare con occhi nuovi città a lui note e facendone apprezzare gli aspetti più lirici.

Biografia di Cleofe Ferrari
Nasce a Carpi (Mo). Dopo aver svolto studi su stilismo di moda a Reggio Emilia, svolge fino al 2008 attività di libera professionista.
Nel 1982 consegue la laurea in Psicologia all’Università di Padova.
Nel 1990 al lavoro di progettazione di interni, si affianca la passione per la pittura.
Nel 2002 aderisce all’associazione di artisti “Il Baglio” e dallo stesso anno partecipa regolarmente
alla attività di disegno promosse dall’Associazione “Di.segno” di Padova, di cui dal 2006 è
presidente.
Nel 2007 partecipa alla Mostra si arte sacra “Sinfonia dello Spazio Liturgico” a Padova.
Nel 2008 consegue il diploma del Master in Architettura, Arti e Liturgia promosso dalla Pontificia
Commissione per i Beni culturali della Chiesa.
Nel 2010 partecipa alla mostra collettiva “Stili a confronto” al Caffè Pedrocchi di Padova.
Nel 2012 sempre al Caffè Pedrocchi partecipa alla mostra collettiva “Omaggio al Guariento”
dell’associazione “Art.Tu”
Nel 2013 espone “Il volto di San Francesco” alla mostra collettiva Scuola della Carità di Padova,
dell’associazione “Art.Tu”.
Nel 2014 espone alla biennale internazionale, Scuola della Carità di Padova, Maison D’Art.
Nel 2014/ 2015 “Personale” alla Maison D’Art di Padova.

Sede di Arte in Banca–ufficio di Banca Mediolanum,     via del Santo 25, Limena
Aperta fino a sabato 24 febbraio 2018, dal lunedì al venerdì con orario 9.00- 12.30; 15.00- 18.30 e sabato con orario 9.00- 12.30. Ingresso libero.



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

104 q 0,307 sec