11
Dal 14 marzo al 15 aprile   
Il ritorno dei tre amici. Gioielli di Robert Baines, Karl Fritsch e Gerd Rothmann

Il ritorno dei tre amici. Gioielli di Robert Baines, Karl Fritsch e Gerd Rothmann


Robert Baines, Karl Fritsch e Gerd Rothmann, tra i massimi esponenti a livello internazionale della gioielleria contemporanea di ricerca, presentano una selezione delle loro opere più recenti all’Oratorio di San Rocco.


Robert Baines, Karl Fritsch e Gerd Rothmann, tra i massimi esponenti a livello internazionale della gioielleria contemporanea di ricerca, presentano una selezione delle loro opere più recenti all’Oratorio di San Rocco.

La mostra sarà inaugurata mercoledì 14 marzo alle ore 17.30 e rimarrà aperta al pubblico, ad ingresso libero, dal 15 marzo al 15 aprile 2018.
L’esposizione, curata da Mirella Cisotto Nalon, si inserisce tra i progetti di valorizzazione del gioiello contemporaneo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, nell’ambito di un’attività di ricognizione e di promozione che prosegue in città da decenni.

Dopo le tappe di Monaco di Baviera, di Foiano e di Firenze i tre artisti tornano a Padova, dove hanno già esposto in passato sia in sedi istituzionali che in gallerie private.

Per Robert Baines, caposcuola a Melbourne (Australia), il gioiello è messaggio ricco di cultura, di memoria storica collettiva e personale: un medium che esplora e riflette le vie della tradizione assieme a quelle dell’innovazione. Scanzonati, ironici e fantasiosi quanto importanti nella lavorazione e nella materia, i gioielli di Baines sono di fattura splendida e struttura complessa. Un labirinto di fili, tessuti metallici che sembrano trine.

Karl Fritsch, artista tedesco nato in Nuova Zelanda, è rinomato per le sue interpretazioni iconoclastiche dei gioielli della tradizione; le sue opere sono un’esplosione di forme e colori creati con l’utilizzo giocoso di metalli preziosi. Fritsch crea anelli dalla struttura inaspettata e ricchi di inconsuete pietre: dalla materia sgorgano, come un fluido magma, le più svariate forme e fuoriescono colate metalliche, pietre appena sbozzate, gemme.

Gerd Rothmann, artista tedesco, si distingue per la sua ricerca ai confini della body art: il corpo è imprescindibile strumento, importante mezzo di comunicazione tra i destinatari del gioiello e il suo ideatore. La tematica che in particolare viene affrontata è quella delle impronte del corpo impresse sui gioielli; l’impronta diventa traccia, memoria documentata di un’azione, di un momento. Il gioiello diventa un talismano perché personalizzato e non trasferibile.

Accompagna la mostra un catalogo in distribuzione nella sede espositiva.

Share
Oratorio di San Rocco,     via Santa Lucia, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

Ingresso libero. Info Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche tel. 049 8204563, Tel. 049 8753981 (Oratorio di San Rocco). Orario: 9.30 – 12.30, 15.30 – 19.00, chiuso i lunedì non festivi.

serviziomostre@comune.padova.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

128 q 0,136 sec