11
Dal 16 ottobre al 14 febbraio 2021   
Giuseppe Tartini e la cultura musicale dell’Illuminismo

Giuseppe Tartini e la cultura musicale dell’Illuminismo


Tartini 2020


La mostra ideata dal Dipartimento DISLL (Studi linguistici e letterari) con il supporto tecnico-organizzativo dell’Orchestra di Padova e del Veneto è ospitata negli spazi espositivi del Palazzo vescovile Museo diocesano di Padova.

Strumenti musicali e partiture narrano l’arte del musicista acclamato come maggior compositore dei suoi tempi. Tartini viene spesso associato al racconto che ne fa l’astronomo Joseph Jérôme de Lalande, secondo cui nel 1713 il diavolo sarebbe apparso in sogno al musicista e si sarebbe messo al suo servizio, suonando con il violino una melodia di tale fascino che Tartini volle metterla in partitura, la “Sonata del diavolo”. In mostra sarà presente inoltre la riproduzione del fortepiano di Bartolomeo Cristofori, copia dello strumento oggi custodito a Roma. Il fortepiano, simbolo della tecnologia che lega il grande compositore di Pirano all’inventore padovano.

Giuseppe Tartini e la cultura musicale dell’Illuminismo è parte del progetto Tartini 2020 nato nel 2014 in seno all’Università di Padova – Dipartimento DISLL (Studi linguistici e letterari) con l’obiettivo di favorire la conoscenza e la valorizzazione di Giuseppe Tartini, uno dei maggiori virtuosi che il violino abbia mai avuto ma anche il più grande didatta di questo strumento, e “farne una risorsa permanente” in una dimensione locale, nazionale ed internazionale.

La mostra sarà aperta da martedì a domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.00, biglietto d’ingresso Palazzo vescovile Museo diocesano di Padova.

Share
Palazzo vescovile Museo diocesano,     Piazza Duomo, 12, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

049 8226159



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

128 q 0,126 sec