49
Dal 4 marzo al 30 aprile. Inugurazione 3 marzo ore 18.   
Contemporary Jewellery permanent collection

Contemporary Jewellery permanent collection


Collezione permanente del gioiello contemporaneo Della Fondazione Raffaele Cominelli


L’Assessorato alla Cultura, giovedì 3 marzo alle ore 18.00 presso l’Oratorio di San Rocco, presenta la mostra di gioielleria contemporanea di ricerca Collezione permanente del gioiello contemporaneo della Fondazione Raffaele Cominelli / Contemporary Jewellery permanent collection of the Raffaele Cominelli Foundation, mostra curata da Mirella Cisotto Nalon e Rosanna Padrini Dolcini.
“Viene esposta per la prima volta fuori della sua sede” dice l’Assessore alla Cultura Matteo Cavatton “una delle rare collezioni pubbliche dedicate al gioiello contemporaneo con l’obiettivo di documentare, valorizzare e diffondere presso il grande pubblico la conoscenza di questo specifico settore della creatività”.

La Collezione, che oggi comprende 78 gioielli provenienti da 25 paesi, sia europei che extra europei, ha avuto origine nel 2011, grazie alla sensibilità ed attenzione dimostrate dalla Fondazione verso nuove forme espressive in collaborazione con l’Associazione Gioiello Contemporaneo, a partire dalla prima edizione del Premio Cominelli a San Felice del Benaco (BS).
L’ampiezza degli ambiti di ricerca, delle forme stilistiche e delle soluzioni tecniche adottate, a dimostrazione della vivacità e dell’eclettismo di un’arte che arricchisce di significati culturali il mondo del gioiello, offre opere realizzate da materiali pregiati, ma anche poveri o alternativi che trovano composizioni di forme e cromatismi la cui preziosità è data dalla mano dell’autore.

Il percorso espositivo è articolato in quattro macro aree tematiche, a loro volta ripartite in specifiche sfere d’interesse. La suddivisione è concepita per guidare il visitatore attraverso una panoramica ragionata e comprensiva delle decine di lavori presenti nella Collezione, fornendo così strumenti critici utili ad una corretta analisi e lettura delle opere.

Il primo gruppo, dedicato al gioiello concettuale, comprende opere la cui ricerca verte principalmente su aspetti filosofici-concettuali indagando il mondo del gioiello e la sua relazione con il nostro vivere. Per una loro più facile lettura, sono state suddivise ulteriormente per ambiti di studio, in cui si cerca di esaminare il concetto di gioiello da uno specifico punto di vista: transmediale che analizza e sperimenta la forza comunicativa del gioiello con media differenti quali video, fotografie, performance…; quotidiano che ripropone tutti quegli elementi del nostro vivere quotidiano, attraverso la lente simbolica del gioiello; metafisico che esplora, utilizzando gli strumenti della poesia e della mitologia, l’aspetto onirico del gioiello; infine il sottogruppo del gioiello concettuale formale in cui, attraverso lo studio della forma, si ricerca la costruzione concettuale dello spazio.
Una seconda sezione è dedicata al Gioiello di ricerca storica: sono stati raggruppati qui tutti quei gioielli basati principalmente sul concetto di memoria storica attraverso l’analisi e reinterpretazione delle forme in chiave attuale di tutti gli aspetti formali caratterizzanti il gioiello nel corso della sua storia (gioiello di ricerca storica formale) e attraverso lo studio e riutilizzo delle tecniche di costruzione antiche (gioiello di ricerca storica tecnica).
La terza macro area – Gioiello design – aggrega tutti quei gioielli che indagano sul concetto di riproducibilità e socializzazione del gioiello, attraverso lo studio del rapporto che intercorre tra comunicazione, materiali e nuove tecniche di costruzione.
Infine l’ultima sezione comprende il Gioiello di ricerca estetica: sono qui catalogati tutti quei gioielli il cui ambito di ricerca investiga e studia il rapporto tra forma e bellezza, tra proporzioni e armonie.
Poiché non esiste sempre una netta separazione tra i diversi contesti di sperimentazione, nonostante la suddivisione, molti dei gioielli presenti in collezione utilizzano una commistione di linguaggi.

La visita alla mostra è un’occasione per poter ammirare, osservare e studiare questa particolare forma d’arte, apprezzare l’ampiezza del raggio di ricerca delle forme stilistiche e delle soluzioni tecniche adottate, a dimostrazione della vivacità e dell’eclettismo di un’arte che arricchisce di sempre nuovi significati culturali il mondo del gioiello contemporaneo.

Share
Oratorio di San Rocco,     Via Santa Lucia, Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa


Ore 9.30-12.30/15.30-19.00 (chiuso i lunedì non festivi). Tel. 049 8204539

cultura@comune.padova.it
www.padovacultura.padovanet.it/it/attivita-culturali/collezione-permanente-del-gioiello-contemporaneo


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

131 q 0,137 sec