15/02/2018            17:30
Zenobia, l’ultima regina d’Oriente

Zenobia, l’ultima regina d’Oriente


Presentano il volume e dialogano con l’autore Lorenzo Braccesi Franca Bimbi dell'Università degli Studi di Padova e Francesca Veronese dei Musei Civici di Padova - Museo Archeologico.


Dopo Giulia, Agrippina e Livia, grandi donne della casa imperiale romana, lo storico Lorenzo Braccesi rivolge la sua attenzione a una donna esotica, misteriosa e affascinante: Zenobia, regina d’Oriente. Ciò che di lei si conosce è frutto della tradizione formatasi in epoca tardo-antica e si tratta, per lo più, di notizie dalle venature romanzate. Moglie, e poi vedova, del governatore Palmira, Zenobia era donna di cultura, incline alla conoscenza delle lingue, capace di rapportarsi a uomini di elevata statura intellettuale, ma anche di resistere a grandi fatiche fisiche.
Ella fu una protagonista della storia del Medio Oriente, sia pure per un breve lasso di tempo. Signora di un dominato che andava dalla Galazia alla Siria e all’Egitto, sognava di far rinascere un grande monarcato ellenistico, indipendente, che avrebbe dovuto affiancarsi all’impero romano. Ma perse lo scontro con Roma: sconfitta dall’imperatore Aureliano, la regina, pur prigioniera, iniziò a esercitare un’importante influenza sull’imperatore, divenendone consigliera e curatrice d’immagine. Finché la prematura morte di Aureliano pose fine a ogni ipotesi di futura collaborazione.
Sullo sfondo di questi eventi, e dell’avvincente quanto rigoroso racconto che ne fa l’Autore, campeggiano le rovine della ‘sposa del deserto’: Palmira, meraviglioso quanto tristissimo teatro della morte del suo ultimo custode, l’archeologo siriano Khaled al-Asaad, assassinato barbaramente dalla furia jihadista nell’agosto del 2015.
Share
Musei Civici agli Eremitani,     Sala Romanino, piazza Eremitani 8, Padova
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Informazioni: Segreteria Museo Archeologico tel. 049 8204572.

museo.archeologico@comune.padova.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

98 q 0,329 sec