5
  01/04/2018   02/04/2018         09:00
Pasqua e Pasquetta monumenti e mostre aperti

Pasqua e Pasquetta monumenti e mostre aperti


Il Comune di Padova per i giorni di Pasqua e Paquetta tiene aperte le porte delle numerose mostre e musei presenti in città in questo periodo.


Porte aperte nelle sedi museali ed espositive cittadine in occasione delle prossime festività pasquali, con un ricco ventaglio di proposte che spaziano dalla pittura alla fotografia, dai gioielli ai giocattoli. Il sistema museale civico e le mostre organizzate dal Comune di Padova saranno infatti aperti al pubblico domenica 1 e lunedì 2 aprile.

Ai Musei Civici agli Eremitani continua la mostra Sandra Marconato Prendere coscienza del mondo, un’antologia del lungo e variegato percorso dell’arista padovana, iniziato con la tessitura sotto la guida di Anna Akerdhal e segnato poi dalla ricerca della tridimensionalità dell’arazzo e dal successivo superamento della materia per una maggiore attenzione alla spiritualità (orario 9 – 19).

Robert Baines, Karl Fritsch e Gerd Rothmann, tre dei massimi esponenti della gioielleria contemporanea di ricerca, sono protagonisti della mostra Il ritorno dei tre amici, all’Oratorio di San Rocco in via S. Lucia. Baines, australiano, è noto per i suoi gioielli scanzonati, ironici e fantasiosi, Karl Fritsch, artista tedesco nato in Nuova Zelanda, per le sue interpretazioni iconoclastiche dei gioielli della tradizione; infine Gerd Rothmann, artista tedesco, si distingue per la sua ricerca ai confini della body art (orario 9.30 – 12.30, 15.30 – 19).

Una finestra sull’oreficeria contemporanea anche a Palazzo Zuckermann con la mostra Daniela e Marzia Banci orafe. La tradizione nella modernità. L’esposizione traccia un percorso tematico dei quasi quarant’anni di attività nel campo dell’alta gioielleria delle due sorelle, orafe di solida formazione, che hanno innestato la propria ricerca sul gioiello sulle antiche tradizioni dell’arte orafa (orario 10 – 19).

Alla Galleria Cavour in piazza Cavour l’artista Manuela Bedeschi presenta una selezione di sue opere per raccontare l’evoluzione della sua produzione artistica, che spazia dalla scultura alla pittura, prediligendo sempre più le installazioni e gli interventi site specific, sottolineando gli spazi con segni di luce, in cui il neon è il principale mezzo espressivo (orario 10 –13, 15 – 19).

Alle Scuderie di Palazzo Moroni in via VIII Febbraio la mostra Paola Caenazzo. Padova–Atene andata e ritorno. Identità in movimento permette al pubblico di compiere un viaggio tra le due città: muovendo dal ritratto e dalla figura umana, si passa attraverso una serie di interni ateniesi per poi uscire all’aperto nella città di Atene, dove la pittrice è vissuta a lungo. Il cammino si sposta quindi a Padova tra i negozi di frutta, di ortaggi e fiori, la ferrovia grigia e velata, il ventre trafficato e chiacchierone del Salone, il Prato della Valle sotto la pioggia, le vecchie botteghe del centro (orario 9.30 – 12.30, 14 – 18).

La mostra Una volta, e una volta sola. Attimi di ascolto nel vedere, incontri irripetibili con un pezzo di mondo. Fotografie di Fabio Boer, Marco Ferrandi, Alberto Garavello e Alessandro Tegon al Sottopasso della Stua in Largo Europa presenta il progetto artistico-fotografico SìAmo Arcella, un racconto per immagini del caleidoscopico quartiere fatto di storie, persone, vite. (orario lunedì-venerdì 10 – 18, sabato e domenica 15 – 18).

Il fascino sospeso di un borgo fantasma in provincia di Matera, Craco, nella lista dei monumenti da salvaguardare redatta dal World Monuments Fund, rivive nelle fotografie di Ninì Candela, esposte a Palazzo Angeli, in Prato della Valle 1/A (orario 10 – 18). L’obiettivo del fotografo privilegia gli interni pittorici di alcune case del paese abbandonato dai suoi quasi duemila abitanti agli inizi degli anni sessanta a causa di una rovinosa frana che ne distrusse parte del centro abitato.

Dalle ninne nanne ai canti goliardici, dalle melodie strimpellate per gioco a quelle suonate nel saggio scolastico, la musica è una presenza costante nella nostra crescita.

Lo dimostra l’esposizione Crescere a tempo di musica, che nella Sala della Gran Guardia in piazza dei Signori presenta materiali provenienti in gran parte delle raccolte del Museo dell’Educazione, alcuni automi musicali della Collezione Alfio Zappalà, strumenti musicali in uso nella banda dell’Istituto per l’infanzia abbandonata, prestati per l’occasione da S.P.E.S. Servizi alla Persona Educativi e Sociali di Padova, materiale a stampa relativo alla casa editrice musicale di Guglielmo Zanibon (orario 9.30 – 12.30,15 – 19).

Tutte le mostre sono a ingresso libero, esclusa la mostra Sandra Marconato. Prendere coscienza del mondo ai Musei Civici agli Eremitani, visitabile con il biglietto di ingresso alla sede (intero euro 10, ridotto euro 8, speciale euro 6), che permette l’accesso anche alle collezioni museali.

Elenco sedi museali aperte a Pasqua e Pasquetta:

Musei Civici agli Eremitani
Museo D’Arte Medievale e Moderna
Museo Archeologico
piazza Eremitani 8 tel. +39 049 8204551
09:00-19:00
intero euro 10,00
ridotto euro 8,00
il biglietto comprende l’ingresso a Palazzo Zuckermann

Palazzo Zuckermann
Museo d’Arte Arti Applicate e Decorative
Museo Bottacin
corso Garibaldi 33 tel. +39 049 8205664
10:00-19:00

Cappella degli Scrovegni
piazza Eremitani 8 tel. +39 049 8204551
tutti i giorni 09:00-19:00
intero euro 13,00
ridotto euro 8,00
prenotazione obbligatoria te. 049 2010020, www.cappelladegliscrovegni.it

Palazzo della Ragione
piazza delle Erbe tel. +39 049 8205006
09:00-19:00 dal 01/02 al 31/10, 09:00-18:00 dal 01/11 al 31/01
intero euro 6,00
ridotto euro 4,00

Stabilimento Pedrocchi
Piano Nobile
Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea
piazzetta Cappellato Pedrocchi tel. +39 049 8781231
09:30-12:30/15:30-18:00
intero euro 4,00
ridotto euro 2,50

Oratorio di San Rocco
via Santa Lucia tel. +39 049 8753981
09:30–12:30/15:30–19:00
intero euro 3,00
ridotto euro 2,00

Oratorio di San Michele
piazzetta San Michele tel. 049 660836
mart-ven 10:00–13:00; sab, dom e festivi 15:00-18:00
intero euro 2,00
ridotto euro 1,50
Loggia e Odeo Cornaro
via Cesarotti 37

Associazione La Torlonga tel. 335 1428861
mart-dom 10:00-13:00, sab e dom anche 15:0018:00 dal 01/31/01, 16:00-19:00 dal 01/02 al 31/10 visite ogni 30 minuti: alle 00:00/00:30
intero euro 3,00
ridotto euro 2,00

Casa del Petrarca
via Valleselle 4 Arquà Petrarca tel. +39 0429 718294
09:00-12:30/15:00-19:00 dal 01/03 al 31/10; 09:00-12:30/14:30-17:30 dal 01/11 al 28/02
intero euro 4,00
ridotto euro 2,00

Share


www.padovanet.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

143 q 0,137 sec