5
  13/04/2019            10:00
“Non abbiamo ereditato questo pianeta dai nostri padri, ma preso a prestito dai nostri figli”

“Non abbiamo ereditato questo pianeta dai nostri padri, ma preso a prestito dai nostri figli”


Il 13 aprile 2019 convegno sulla Laudato Si’ alla Fornace Carotta


Sabato 13 aprile alle 10 alla Fornace Carotta tornano gli appuntamenti organizzati dall’Esecutivo Associazioni dell’Area Sociale e Sanitaria del Comune di Padova. L’appuntamento, che vedrà la presenta del vicesindaco di Padova, di Davide Pettenella, professore di Economia e Politica Forestale all’Università di Padova, e di don Marco Cagol, vicario episcopale per le relazioni con il territorio, sarà dedicato alle grandi questioni ambientali e dei cambiamenti climatici.
L’incontro, introdotto dal portavoce dell’Esecutivo Leo Ercolin, prenderà spunto dall’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco e si intitola “Questo pianeta non l’abbiamo ereditato dai nostri padri ma preso in prestito dai nostri figli”.

Davide Pettenella parlerà di due grandi questioni ambientali, i cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità, evidenziando le strette connessioni che esistono tra questi processi e quelli sociali e migratori.
Don Marco Cagol presenterà invece alcune chiavi di lettura per comprendere fino in fondo la prospettiva dell’enciclica Laudato Si’, come documento offerto a tutti per un impegno condiviso verso la custodia e la cura della nostra casa comune.
Il vicesindaco di Padova, che è professore di economia dell’energia all’Università di Padova, porta uno spunto sull’attualità del messaggio dell’enciclica, che indica una strada chiara alle politiche per la sostenibilità e sollecita il cambiamento del rapporto con l’ambiente.

Share
Fornace Carotta,     Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

e-mail: ufficiostampa@comune.padova.it T. 049.8205039 - 049.8205245



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

165 q 0,293 sec