5
Da lunedì 8 a sabato 13 marzo 2021   
Giornate Fai per le scuole

Giornate Fai per le scuole


Centinaia di luoghi identitari raccontati su Instagram dagli studenti Apprendisti Ciceroni del FAI. Un’edizione completamente digitale conferma e rinnova l’impegno del FAI per la Scuola


Da lunedì 8 a sabato 13 marzo 2021 torna il grande evento nazionale che il FAI – Fondo Ambiente Italiano da nove anni dedica al mondo della scuola, e in quest’anno così difficile per studenti e docenti, date le restrizioni dovute alla pandemia, si rinnova con un’edizione completamente digitale.
Gli studenti, formati dai volontari del FAI in collaborazione con i docenti, saranno chiamati ancora una volta a mettersi in gioco in prima persona, per scoprire da protagonisti la ricchezza del patrimonio culturale italiano e raccontarla ai loro pari, ma quest’anno lo faranno in centinaia di visite guidate online, con video in diretta Instagram e in differita sui canali IGTV delle Delegazioni FAI, visibili da tutti anche sul sito www.giornatefaiperlescuole.it .
Oltre 4000 Apprendisti Ciceroni, 700 video in programma, di cui 122 in diretta nella sola giornata di mercoledì 10 marzo, e 264 luoghi da visitare online, quasi 50 in più dell’edizione del 2019: sono numeri che dimostrano il desiderio dei giovani studenti di uscire dall’isolamento, per vivere un’esperienza di cittadinanza attiva e di educazione tra pari, anche se a distanza, e per non perdere l’opportunità di formarsi e di arricchirsi culturalmente, raccontando insieme al FAI le bellezze del nostro Paese.

La manifestazione di quest’anno porta alla luce i luoghi che i giovani considerano importanti per il loro valore identitario, perché in essi riconoscono la loro identità e la loro storia, e che meritano pertanto di essere conosciuti, preservati e valorizzati per il futuro: antichi monasteri, abbazie, siti archeologici, musei, fontane, cinte murarie, giardini storici, parchi e ville; ma anche tanti siti di natura, che ribadiscono l’interesse dei giovani per l’ambiente e la sua tutela, e poi piazze cittadine, tipici luoghi di ritrovo e di socialità, e infine le stesse scuole, spesso edifici artisticamente pregevoli e ricchi di testimonianze storiche originali e significative; una scelta, quest’ultima, che commuove particolarmente e che dimostra ancora una volta il desiderio degli studenti di “tornare a scuola”: molte scuole sono ancora chiuse, ma si aprono alla visita online proprio in occasione delle Giornate FAI.

Calendario Veneto:
VERONA
Liceo Fracastoro
In origine la sede centrale del Liceo Fracastoro nacque come brefotrofio a opera di G.B. Moschini, a cui è intitolata la via sulla quale esso sorge. Successivamente si pensò di accogliere anche le ragazze-madri che vi si rivolgevano, svolgendo così la doppia funzione di maternità e brefotrofio. Quando, nel 1970, la città superò i 250.000 abitanti, la maternità divenne per Legge competenza degli Istituti Ospedalieri e l’Amministrazione Provinciale, costruito il nuovo brefotrofio delle Torricelle, destinò il fabbricato a edificio scolastico. Il liceo venne intitolato a Girolamo Fracastoro, la felice sintesi fra interessi scientifici e umanistici, una delle più grandi figure del Rinascimento italiano, insigne latinista, filosofo e medico.
Giorno e orario della trasmissione: giovedì 11 marzo, ore 09:30, 11:30, 14:30, 16:30; venerdì 12 marzo, ore 11, 14, 15, 17. A cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo Fracastoro

PADOVA
Le porte del Liceo delle Scienze Umane Duca d’Aosta
Il Liceo, che si trova all’interno del Complesso Conventuale di San Francesco, è una scuola attiva da quasi 150 anni. Nel 2015 è stato avviato un progetto artistico chiamato DUdA, grazie al quale si invitano gli artisti padovani a lasciare un segno sulla porta di ogni aula scolastica, con l’obiettivo di educare al bello, all’arte, alla cura dell’ambiente. Sono 50 le porte trasformate in opere d’arte e i corridoi della vecchia scuola sono diventati gli spazi di una vera e propria galleria d’arte.
Giorno e orario della trasmissione: venerdì 12 marzo, ore 15. A cura degli Apprendisti Ciceroni Liceo per le Scienze Umane Duca d’Aosta

PORTOGRUARO
Museo Civico di Portogruaro
L’allestimento museale, articolato secondo un percorso cronologico, consente di ricostruire la storia cittadina a partire dal XII secolo fino al Novecento, mettendo in luce e approfondendo attraverso i preziosi reperti i vari aspetti della vita pubblica, privata, civile e religiosa della città di Portogruaro. Spade, pugnali, utensili in bronzo e in ferro, oltre che sigilli vescovili costituiscono il nucleo di oggetti più antichi e testimoniano guerre e mestieri quotidiani, oltre alla presenza dell’autorità del vescovo di Concordia, figura significativa specialmente durante i primi secoli della storia della città.
Giorno e orario della trasmissione: martedì 9 marzo, ore 15. A cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo XXV Aprile di Portogruaro

Share
Per informazioni sui beni aperti e per le prenotazioni delle visite consultare il sito internet www.giornatefaiperlescuole.it

www.giornatefaiperlescuole.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

126 q 0,167 sec