07/03/2017          Il 7 marzo   
Primo appuntamento con i martedì al cinema a tre euro

Primo appuntamento con i martedì al cinema a tre euro


Primo appuntamento nelle sale cinematografiche di Padova con l’edizione 2017 de “La Regione ti porta al cinema con tre euro – i martedì al cinema”, iniziativa organizzata dalla Federazione Italiana Cinema d’Essai (FICE) delle Tre Venezie, l’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS) delle Tre Venezie e la Regione del Veneto.


Primo appuntamento, martedì 7 marzo nelle sale cinematografiche di Padova con l’edizione 2017 de “La Regione ti porta al cinema con tre euro – i martedì al cinema”, iniziativa organizzata dalla Federazione Italiana Cinema d’Essai (FICE) delle Tre Venezie, l’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS) delle Tre Venezie e la Regione del Veneto.

Tutti i martedì di marzo, maggio e novembre 2017, recandosi nelle sale aderenti alla FICE, gli appassionati di cinema potranno assistere a proiezioni cinematografiche d’autore al costo ridotto di tre euro.

«Iniziative come questa– sottolinea Filippo Nalon, Presidente Fice Tre Venezie – hanno come scopo quello di valorizzare ulteriormente la qualità dell’offerta cinematografica, invogliando il pubblico, grazie al costo ridotto della proiezione, a sperimentare nuovi titoli cinematografici, nuovi autori e nuovi registi. Opere magari percepite come difficili o troppo di nicchia, ma che vengono invece scoperte essere di grande impatto emotivo ed emozionale».

Sono otto le opere che questo martedì inaugurale della rassegna saranno godibili a costo ridotto.  Al Cinema Il Lux le proiezioni a tre euro inizieranno alle 18.30 con “150 milligrammi” (Drammatico, Francia 2016 128’) di Emmanuelle Bercot. Nell’ospedale di Brest dove lavora, una pneumologa scopre un legame diretto tra una serie di morti sospette e l’assunzione del Mediator, un farmaco in commercio da oltre trent’anni. Dall’inizio in sordina all’esplosione mediatica del caso, la storia ispirata alla vita di Irène Frachon è una lotta di Davide contro Golia per arrivare finalmente al trionfo della verità. Segue, alle 21.00, “Un re allo sbando” (Belgio, Paesi Bassi, Bulgaria, 2016 94’), film commedia di Peter Brosens e Jessica Woodworth. Re Nicolas III è una persona sola, che ha la netta sensazione di vivere una vita non sua. Insieme a un regista inglese, Duncan Lloyd, incaricato dal Palazzo di ravvivare l’alquanto ingrigita immagine della monarchia, parte per una visita di Stato a Istanbul. Proprio nel mezzo del soggiorno in Turchia arriva la notizia che la Vallonia, la parte meridionale del Belgio, ha dichiarato l’indipendenza. Mentre si prepara al rientro, si scatena una tempesta solare che mette fuori uso le comunicazioni e il traffico aereo. A peggiorare la situazione, la sicurezza turca respinge seccamente la proposta del re di tornare via terra. Ma Nicolas III non ha nessuna intenzione di aspettare che la tempesta finisca. Lloyd, fiutando l’occasione di una vita, si inventa un improbabile piano di fuga che consente al re e al suo seguito di lasciare il paese confondendosi, grazie a variopinti abiti folcloristici, in mezzo a un gruppo di cantanti bulgare.

Direttamente dalla Notte degli Oscar arriva, alle 20.30 al MultiAstra, “Barriere” (USA 2016, 138’) film drammatico di Denzel Washington, con Viola Davis, Premio Oscar 2017 come Miglior attrice non protagonista. Adattamento cinematografico dell’opera teatrale del 1983, “Fences” di August Wilson, vincitrice del premio Pulitzer per la drammaturgia, il film racconta la storia di Troy Maxson, netturbino nella Pittsburgh degli anni ’50 che combatte ogni giorno contro le ingiustizie sociali e i demoni interiori. Spirito indomabile e ciarliero, ha una moglie, un’amante, un amico inseparabile e due figli di cui non approva le vocazioni. Chiuso nel recinto che sta costruendo per Rose e in quello che ha innalzato nel cuore, Troy è un’onda implacabile che frange i suoi affetti. Inviso al figlio minore, a cui tarpa le ali per proteggerlo dalle discriminazioni razziali, e persuaso dall’amico a prendere una decisione sulla sua doppia vita, Troy confessa alla moglie il tradimento e spalanca tra loro un abisso di dolore.

Il Multisala Porto Astra punta invece sul cinema italiano proponendo, alle 17.00, 20.25 e 22.30, “Beata ignoranza” (Commedia, Italia, 2017 102’) di Massimiliano Bruno. Ernesto e Filippo hanno due personalità agli antipodi e un unico punto in comune: sono entrambi professori di liceo. Filippo è un allegro progressista perennemente collegato al web. Ernesto è un severo conservatore, rigorosamente senza computer, tradizionalista anche con i suoi allievi, che fa della sua austerità un punto d’onore e vanta una vita completamente al di fuori della rete. Un tempo erano “migliori amici” ma uno scontro profondo e mai risolto li ha tenuti lontani, fino al giorno in cui si ritrovano fatalmente a insegnare nella stessa classe.

Quattro sono le opere cinematografiche fruibili al costo di tre euro al Multisala Pio X – MPX. Alle 18.00 e 21.05 inizia “La battaglia di Hacksaw Ridge” (Storico, Australia, USA, 2016 131’) di Mel Gibson che dirige un film epico sulla storia vera del medico dell’esercito americano, Desmond T. Doss. L’uomo, un obiettore di coscienza che rifiutava l’uso delle armi, fu insignito della Medaglia d’Onore dal Presidente Harry S.Truman per aver salvato da solo con le proprie forze più di 75 compagni durante la brutale battaglia di Okinawa nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Alle 18.30 è invece il turno di “La marcia dei pinguini – Il richiamo” (Francia, 2017 82’) documentario di Luc Jacquet. A dieci anni di distanza dal primo documentario, il regista ci riporta tra i ghiacci con la magia delle riprese in alta definizione e l’utilizzo di innovative camere subacquee e droni. Una nuova avventura alla scoperta dell’Antartide come non si è mai visto. Protagonista un giovane pinguino che intraprende il suo primo viaggio insieme ai propri simili per una destinazione sconosciuta, guidato solo dall’ istinto. Alle 18.35 è programmato “A United Kingdom – L’amore che ha cambiato la storia” (Gran Bretagna, 2016 105’) film storico di Amma Asante. Nel 1947, Seretse Khama, erede al trono del Botswana, incontra in un bar Ruth Williams, impiegata bianca londinese e tra loro è amore a prima vista. Pur essendo il loro un amore autentico, la loro unione interraziale incontra l’opposizione non solo da parte delle famiglie, ma anche dei governi britannico e sudafricano. Seretse viene costretto all’esilio dalla sua terra e alla separazione dalla sua amata Ruth, che si trova a portare avanti la gravidanza da sola in Botswana, osteggiata dagli abitanti del posto che la vedono come un pericolo per il loro paese. Nonostante le terribili pressioni dei governi, il legame tra Seretse e Ruth non vacilla mai, ma è linfa vitale per una battaglia combattuta in nome dell’amore, dell’uguaglianza e dell’indipendenza di un intero paese. Chiude la programmazione a tre euro di questa settimana, alle 20.20, “Silence” (Drammatico, USA 2016, 161’) di Martin Scorsese. Il film, basato sul romanzo di Shusaku Endo del 1966, esamina il problema spirituale e religioso del silenzio di Dio di fronte alle sofferenze umane, raccontando la storia di due missionari portoghesi che nel XVII secolo intraprendono un lungo viaggio irto di pericoli per raggiungere il Giappone, alla ricerca del loro mentore scomparso, padre Christovao Ferreira, e per diffondere il cristianesimo.

Ogni settimana sarà possibile verificare quali opere sono in programmazione sui siti internet martedialcinema.agistriveneto.it oppure attraverso l’applicazione per smartphone e tablet APP al Cinema.


Il costo del biglietto è di 3 euro. Nel caso di Multisala verificare preventivamente quali proiezioni sono a 3 euro. La prenotazione dei posti è facoltà riservata alla gestione della sala.

www.martedialcinema.agistriveneto.it


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

122 q 1,127 sec