04/04/2017   11/04/2017   18/04/2017    Dall'11 ottobre, 25 appuntamenti con il grande cinema     21:00
Il Cineforum Antonianum compie 70 anni

Il Cineforum Antonianum compie 70 anni


La rassegna in collaborazione con il Comune di Padova, per la stagione 2016/2017 propone una selezione tra i migliori film della stagione cinematografica appena trascorsa


Sono passati 70 anni da quando un gruppo di studenti di Padova decise di creare un luogo di  cultura, di aggregazione per i giovani ed uno spazio di discussioni di un ciclo di film: era questo il primo germe del “Cineforum” sul modello di quelli nati a Bruxelles e a Roma. Da allora il Cineforum Antonianum è pronto a raccogliere nuove sfide, proponendo film con un contenuto idoneo a creare dibattito tra gli spettatori.
Per festeggiare questo grande traguardo sono molte le novità di quest’anno: un nuovo direttivo, una nuova veste grafica che sottolinea il forte legame con la città, una nuova formula di abbonamento e un gadget da portare con sé tutta la settimana.

La rassegna, per la stagione 2016/2017, in collaborazione con il Comune di Padova, propone una selezione tra i migliori film della stagione cinematografica appena trascorsa: pellicole che esplorano diverse tematiche del mondo contemporaneo, film di genere, commedie e di animazione scelti per il loro successo di critica e di pubblico. La stagione inizia martedì 11 ottobre (proiezione gratuita e vendita abbonamenti) con la nuova edizione restaurata del film Ascensore per il Patibolo (nuova edizione restaurata – v.o.), brillante esordio di Louis Malle, visto a Padova una sola volta dopo il restauro, che regalerà dei brividi con l’amore in noir, Jeanne Moreau, Parigi di notte, i cromatismi di Henri Decaë e la strepitosa partitura jazz di Miles Davis.

Si prosegue il 18 ottobre con Perfect Day (in v.o.), il film rivelazione della Quinzane del recente festival di Cannes di Fernando León de Aranoa. Un film in cui il regista è stato capace di bilanciare al punto giusto la risata e la tragedia della guerra. C’è sicuramente il dramma, ma non manca di certo il sarcasmo in questa opera. Sarà la commedia on the road, La vita è facile ad occhi chiusi di David Trueba ad animare la serata del 25 ottobre. Nel film la felicità e melanconia attraversano le vite dei tre fuggiaschi protagonisti: una ragazza rimasta incinta, turbata dalla solitudine e da un trascorso oscuro e indelebile, un tenace adolescente in cerca di indipendenza dall’oppressione familiare e dalla figura dispotica del pater familias.

Si entrerà poi nel vivo della programmazione, a partire dall’evento speciale del 29 novembre con Interruption di Yorgos Zois finora proiettato soltanto alla 72° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e al 34° Torino Film Festival in cui sarà presente il regista; non mancheranno film d’ animazione Anomalisa di Charlie Kaufman, Duke Johnsone e Il Bambino che scoprì il Mondo di Alê Abreuun film d’animazione in cui la fantasia e il disegno si mettono al servizio di un racconto per nulla esile o banale. Ricca di simboli e narrata in maniera non lineare, la storia si dipana come le immagini di un caleidoscopio, dalla periferia – la casa isolata nella natura – fino al centro – la città – e ritorno.

Si passerà poi alla vera e scioccante storia della famiglia newyorchese Angulo, raccontata nel film The Wolfpack, il film diretto da Crystal Moselle, vincitore del Gran Premio della Giuria al Sundance nella categoria Documentari e trionfatore anche al Festival di Toronto. Non mancherà il cinema italiano con il dubutto alla regia di Alberto Caviglia in Pecore in Erba, in cui il giovane regista utilizza la chiave del paradosso e del rovesciamento per mettere alla berlina l’antisemitismo. Diversi poi i temi affrontati classici, ma attualissimi: la storia e i cambiamenti di un paese con Al di là delle Montagne e Human, la crisi economica con La grande Scommessa, la figura femminile con La Pazza Gioia e Mustang, la sessualità con Weekend.

cineforumantonianum2016-2017

Venticinque appuntamenti che proporranno, nelle serate di martedì, un’accurata selezione di film: opere capaci di appassionare, far riflettere e pensare, stimolando il dibattito e l’approfondimento; un viaggio attraverso tematiche, luoghi, culture, atmosfere e autori in un percorso variegato, geograficamente e nello stile, accomunato dall’originalità, dalla straordinarietà delle storie e dalla ricerca di un cinema capace di emozionare.

Porto Astra,     via S. Maria Assunta 20, Padova

Abbonamento intero per tutta la rassegna: €65. Abbonamento studenti (medie superiori e universitari – fino a 27 anni): €35. Ogni 4 abbonamenti studenti, il 5° è gratis. Biglietto singolo: €5. Carnet 12 ingressi: €45

cineforumantonianum@gmail.com
www.cineforumantonianum.blogspot.com


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

119 q 0,476 sec