22/04/2016          Da venerdì 22 aprile   
Fuoriclasse

Fuoriclasse


Un film che racconta l'Italia attraverso l'osservazione di sei scuole elementari, tra cui anche la scuola “Arcobaleno” di Padova.


Il film racconta l’Italia attraverso l’osservazione di sei scuole elementari, in cui si sono svolti altrettanti laboratori creativi.
Tra queste anche la scuola “Arcobaleno” di Padova. In una piccola scuola elementare, nella borgata Montecucco, a Roma, in Quarta A, nasce “Freccia Azzurra”. I suoi giovani autori viaggiano sulle onde radio per incontrarsi con loro coetanei di tutta Italia ed ascoltare i loro racconti: i racconti du una scuola fantastica. In un paese dell’Appennino toscano gli alunni inseguono lupi per sentieri nebbiosi. Le asine nella Rho dell’Expo, ospiti nel cortile della scuola, riservano sorprese. Nel rione Ascarelli di Napoli i corridoi scolastici ospitano un immenso cavallo di cartapesta. A Craco Peschiera, nella campagna materana, i bambini della “Padre Pio” indagano sulla storia del proprio paese abbandonato. Infine a Padova, nella scuola “Arcobaleno”, ci si appropria dell’Antigone di Sofocle, per raccontarla in piazza.

Tutte le attività prevedono protagonismo e autonomia dei bambini: presupposti per un racconto centrato sul loro sguardo col coinvolgimento della comunità territoriale. La scuola elementare è il primo momento in cui ci si confronta con un mondo condiviso, regolato e organizzato, secondo un percorso di crescita. Eppure questo luogo centrale è in larga misura ignoto. Il centro del film sta proprio nel restituire quanto questi laboratori siano meravigliosi perché frutto di un’alleanza fra maestre e animatori che vengono da fuori la scuola: una comunità diffusa, con i bambini al centro. La camera è sempre stata ad altezza bambino; ma soprattutto il film è girato assieme ai bambini.

Percepibile è la gioia, l’impegno, il casino ed il colore di una masnada di bambini scatenati ai quattro angoli del paese. Un’incredibile bellezza. Nel film si entra ed esce dalla classe, salta la relazione verticale per dare vita ad un lavoro di gruppo, cooperativo, in cui comprendere e poi agire è un processo che coinvolge necessariamente tutti. I bambini hanno qualcosa da dire ed è intelligente stare zitti ed ascoltare perché ce n’è da imparare. Perché hanno due privilegi: il privilegio della sorpresa, e quindi della meraviglia: e il il privilegio del futuro.Il film che si avvale della collaborazione e il sostegno di esperti in ambito pedagogico, vuole essere strumento per attirare l’attenzione su pratiche per un’altra scuola possibile. Attraverso gli affascinanti racconti di questi laboratori, scopriamo quanto può essere creativo andare a scuola, dentro e fuori classe, se la scuola è agita in modo aperto, curioso, orizzontale.
E scopriamo, attraverso la dignità e lo stupore del pensiero infantile com’è vivere nella periferia lombarda, o nella campagna della Basilicata: com’è ora l’Italia, dal punto di vista dei bambini.

Programmazione:
Venerdì 22 Aprile ore: 20.00, ingresso libero. Alla presenza degli autori e dei piccoli interpreti della Scuola Elementare “Arcobaleno” di Padova
Domenica 24 Aprile ore: 16.00
Lunedì 25 Aprile ore: 16.00

Cinema Esperia,     Via Chiesanuova, Padova



www.fuoriclasse.org


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

120 q 0,534 sec