Dal 28 giugno al 9 luglio   
Euganea Film Festival

Euganea Film Festival


Euganea Film Festival, l'iniziativa portata avanti con impegno dall'associazione Euganea Movie Movement, giunge quest'anno alla 16esima edizione.


Torna uno degli appuntamenti più longevi e attesi dell’estate dei Colli Euganei: dal 28 giugno prende il via la 16esima edizione dell’Euganea Film Festival, la rassegna che unisce alla promozione cinematografica la valorizzazione dei luoghi ospitanti, spesso bellezze dell’area dei Colli Euganei poco conosciute (un esempio è Villa Buzzaccarini a Monselice). Il festival ormai ha alle spalle un “bagaglio” di storia (è nato nel 2001) e vuole tornare in quei posti in cui si è caratterizzato alternandosi, in una girandola di serate dal 28 giugno al 9 luglio, in film, incontri, laboratori, spettacoli, degustazioni e visite guidate. L’Eff, grazie alla sua presenza costante nel territorio, con la sua capacità di sapersi presentare come grande festival cinematografico (più serate, il saper apprezzare la proiezione in lingua originale con i sottotitoli) ha fidelizzato un pubblico davvero vasto, con una considerevole presenza giovanile. Merito è anche di MovieLab, il progetto proposto dall’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Monselice in collaborazione con Euganea Movie Movement (l’associazione che porta avanti l’Eff) che ha lo scopo di raccontare le esperienze, le attitudini e le qualità di un territorio attraverso gli occhi dei giovani, così come richiesto dal bando regionale “Fotogrammi veneti: i giovani raccontano” che ha concesso il finanziamento. La web-serie prodotta all’interno del progetto, dal titolo “Corallo” (tre giovani all’interno di un cinema dismesso che avvertono l’esigenza di raccontare un cinema indipendente e nuovo), rappresenta in maniera simbolica gli inizi del Festival, 16 anni fa: verrà presentata in anteprima mercoledì 28 giugno a Villa Buzzaccarini, introdotta dal dialogo con lo scrittore Marco Mancassola su forme e contenuti delle narrazioni giovanili. «Siamo davvero orgogliosi di come è cresciuto nel tempo il festival» commenta Marco Trevisan, direttore organizzativo dell’Eff «anche perché sono state rimesse in piedi una serie di collaborazioni con enti e Comuni che hanno capito l’importanza della rassegna come promozione del territorio. Sono diverse le realtà che hanno chiesto di poter aspettare il festival». Eff quest’anno sarà a Monselice, Este, Battaglia Terme, Due Carrare, Rovolon e Montegrotto Terme e gode del sostegno di Crédit Agricole FriulAdria con il contributo di Provincia di Padova-Rete Eventi, Fondazione Antonveneta, Scuola Internazionale di Comics Padova e dei Comuni coinvolti. Tra i premi ulteriori assegnati (oltre a quelli previsti dal concorso) spazio ai giovani: il Premio Crédit Agricole Friuladria-Colli Euganei è stato assegnato alla giovane regista Elisa Amoruso che ha realizzato un documentario (Strane Straniere) che indaga 5 storie di donne giunte nel nostro paese con il desiderio di costruire un progetto di vita (il premio verrà consegnato con la proiezione del film il 5 luglio al Castello del Catajo). «Non ci piace parlare di sponsorizzazione» commenta Simone Schiesaro, responsabile della direzione territoriale veneta di Crédit Agricole «ci definiamo piuttosto un partner progettuale perché, data la bontà del progetto, viene sostenuto da noi per il secondo anno di fila. Inoltre siamo felici di assegnare questo premio perché l’imprenditoria femminile è un tema che ci è davvero caro». Quest’anno l’Eff omaggia Bruno Bozzetto, il più grande maestro del cinema di animazione italiano e lo fa con due retrospettive, una padovana e una estense che si terranno il 30 giugno, il 1 e il 2 luglio. Nel pomeriggio del 30 giugno il Mpx di Padova ospita la proiezione di “Vip-Mio fratello superuomo” seguita da un incontro di Bozzetto con il pubblico della città, una chiacchierata informale dedicata al cinema, al fumetto e all’importanza dell’animazione. A Este è prevista una tre giorni dedicata al cinema di animazione con un fitto programma che comprende film, documentari, laboratori: Bozzetto viene omaggiato con la proiezione del documentario di Marco Bonfanti dedicato a lui, di 4 film brevi scritti, diretti e animati da lui e di West and Soda, parodia dei film spaghetti western. Tra gli appuntamenti clou del festival va ricordato “La volta che ho pensato di diventare matto”, reading-spettacolo a due voci ideato e diretto da Mirko Artuso, in coppia con Massimo Cirri, storico conduttore radiofonico di Caterpillar (Radio 2) che si terrà a Villa Duodo il 7 luglio (biglietti 10 euro), una riflessione sul mondo della follia con l’invito ai partecipanti a inviare i loro racconti alla mail diventarematto@gmail.com. Francesco Bonsembiante, presidente della JoleFilm e collaboratore storico dell’Euganea Film Festival, ha presentato il Premio Fondazione Antonveneta-Ruggero Gamba Creatività e territorio, un riconoscimento a chi valorizza il territorio con le proprie doti creative, quest’anno assegnato a Pino Guzzonato, conosciuto soprattutto per le sue sculture di carta (il premio verrà consegnato il 29 giugno alla Fattoria Frassanelle Papapava). La Fondazione Antonveneta si distingue soprattutto per il sostegno importante al cinema emergente. «Sono più di 1400 le opere che sono pervenute per partecipare al concorso» spiega Marco Trevisan «ne sono state selezionate 45 che parteciperanno nelle tre sezioni competitive (Documentari, Cortometraggi e Cortometraggi in Animazione). La cosa che ci ha colpito è rilevare una presenza veneta davvero dignitosa e di grande qualità: basta pensare a Francesco Mansutti a cui abbiamo assegnato il Premio Veneto Film Network che ha realizzato il documentario 50xRio, racconto dell’appassionante vita di Alex Zanardi. Poi ci fa onore che cortometraggi e documentari di produzioni che hanno vinto importanti festival vogliano competere anche da noi». Il festival si chiude gli ultimi giorni di luglio (7-8 e 9 luglio) a Monselice, come da tradizione: la cerimonia di premiazione si terrà nei Giardini del Castello di Monselice domenica 9 luglio alle 21.30. In questa occasione verranno consegnati il Premio miglior documentario, Premio miglior cortometraggio e il miglior cortometraggio d’animazione, con la proiezione dei film premiati.
Per informazioni www.euganeafilmfestival.it
info@euganeafilmfestival.it






Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

120 q 0,968 sec