Ad Aprile    21:00
Cineforum Antonianum di Aprile

Cineforum Antonianum di Aprile


Continuano le grandi storie al Cineforum Antonianum, la storica istituzione padovana, che da 69 anni propone una selezione di film tra i migliori della stagione cinematografica appena trascorsa.


Un evento imperdibile per tutti gli appassionati dello Studio Ghibli: il 5 aprile potranno vedere sul grande schermo del Cineforum Antonianum il film La storia della principessa splendente del regista culto de La Tomba delle Lucciole, di ritorno alla regia dopo I miei vicini Yamada.
A 15 anni dal suo ultimo film come regista, Takahata torna finalmente a firmare La storia della princpessa splendente, un’opera intensa e sperimentale che ha richiesto ben otto anni di lavorazione. Presentato in anteprima mondiale nel programma della Quinzaine des Réalisateurs di Cannes, accolto dal lunghissimo applauso di una platea incantata e commossa e dall’entusiasmo della critica internazionale. Una favola maestosa e, nello stesso tempo, racconto quotidiano e intimo di una famiglia comunissima.
Ispirato a uno dei più popolari racconti giapponesi (Taketori monogatari, Il racconto di un tagliabambù), La Storia della principessa Splendente narra le vicende di Kaguya, minuscola creatura arrivata dalla Luna e trovata in una canna da bambù da un vecchio tagliatore. Accolta e cresciuta come una figlia dal tagliabambù e sua moglie, la piccola cresce a vista d’occhio, affascinando tutti quelli che entrano in contatto con lei, fino a diventare una splendida giovane donna. Molti sono i suoi pretendenti, ma nessuno è in grado di portarle quello che davvero desidera, e nessuno, nemmeno l’Imperatore, riesce a conquistare il suo cuore.

Mommy in programmazione il 12 aprile del regista, Xavier Dolan, spesso definito come l’enfant prodige del cinema contemporaneo. Classe 1989, Xavier ha girato il suo primo film a 19 anni e il suo ultimo lavoro è stato il videoclip della canzone Hello di Adele.
Premio della Giuria al 67. Festival di Cannes il film racconta di Diane, madre single, una donna dal look aggressivo, poco capace di gestire la propria vita e con scarse capacità di autocontrollo. Suo figlio Steve è come lei ma ad un livello patologico, vittima di impennate di violenza incontrollabili. Quando Diane ritira il ragazzo dall’istituto cui è stato affidato e ne assume la custodia a tempo pieno, la convivenza tra scontri e discussioni non sarà facile, anche se una vicina di casa darà loro un aiuto inaspettato.I l regista crea un triangolo molto bizzarro che conquisterà il cuore del pubblico.

Diabolico e seducente, Whiplash, in versione originale il 19 aprile, è un racconto di passione e ossessione, di talento e sfida. In scena si svolge un duello, sia emotivo che fisico, tra un ragazzo dotato e ambizioso e un docente dalla condotta estrema, al limite dell’abuso. Film pluripremiato: Golden Globe 2015 a J.K. Simmons come miglior attore non protagonista; Oscar 2015 per: miglior attore non protagonista (J.K. Simmons), montaggio, missaggio sonoro; vincitore del Premio della giuria e del pubblico al Sundance Film Festival 2014.
Da una parte ecco il diciannovenne Andrew Neiman (Miles Teller), che frequenta il conservatorio di Manhattan e sogna di diventare uno dei migliori batteristi jazz. Dall’altra c’è il temibile professore Terence Fletcher (Simmons), che usa ogni mezzo più irresponsabile, spietato e sadico per stimolarlo a fare di più. Andrew cade nella sua rete, sprofonda nell’accanimento all’esercizio, nella fissazione più assoluta e cieca. Sangue, sudore, la vita stessa sembrano marginali rispetto all’obiettivo di compiacere Fletcher ed essere il più bravo.

Il documentario The Stone River (26 aprile in V.O con sottotitoli) del fiorentino Giovanni Donfrancesco racconta dei lavoratori della pietra che a inizio ‘900 giunsero nel Vermont per lavorare nelle più grandi cave di granito del mondo. Un viaggio metafisico nel presente della provincia americana, in cui i vivi prestano voce e corpo ai fantasmi dei loro avi. Un affresco sorprendente che ritrae l’epopea tragica di un’intera comunità impegnata nella perenne e titanica lotta contro la pietra, tra drammatiche battaglie sociali e morti bianche, tra lo splendore dell’arte scultorea e l’utopia anarchica, tra speranza e tragedia.

Programma completo:
5 aprile 2016
LA STORIA DELLA PRINCIPESSA SPLENDENTE di Isao Takahata

12 aprile 2016
MOMMY di Xavier Dolan

19 aprile 2016
WHIPLASH di Damien Chazelle (USA 2014) Drammatico, 107 min. – in V.O.*

26 aprile 2016
THE STONE RIVER di Giovanni Donfrancesco

3 maggio 2016
Film a sorpresa

10 maggio 2016
VIZIO DI FORMA di Paul Thomas Anderson – in V.O.*

17 maggio 2016
THE TRIBE di Myroslav Slaboshpytskkiy

25 maggio 2016
GOING CLEAR: SCIENTOLOGY E LA PRIGIONE DELLA FEDE di Alex Gibney

31 maggio 2016
TAXI TEHERAN di Jafar Panahi

Fronte del Porto,     via S. Assunta 20, Padova

Ogni martedì alle ore 21. Biglietto singolo €5

cineforumantonianum@gmail.com
www.cineforumantonianum.blogspot.com


Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

119 q 0,555 sec