27
Da martedì 23 febbraio   
Occhiale solidale

Occhiale solidale


Torna anche quest’anno, a partire da martedì prossimo 23 febbraio, l’iniziativa nata da un’idea del Gruppo Ottici Optometristi di Ascom Padova capitanato da Renzo Colombo.


Saranno circa 220 le persone in difficoltà, segnalate dall’assessorato al sociale dell’Amministrazione comunale, alle quali saranno offerte visita oculistica e fornitura completamente gratuita di occhiali da vista. I controlli verranno effettuati nella sede della Croce Rossa Italiana – comitato di Padova, dagli Ottici, Optometristi di Ascom Padova e da medici del reparto Oculistica San Paolo diretto dal dottor Alessandro Galan. Gli occhiali da vista saranno invece frutto delle donazioni delle aziende: Thema, per le montature, Optilens Italia, per le lenti, Amadir, per la strumentazione. La conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa si è svolta a Palazo Moroni alla presenza, tra gli altri, dell’assessore al sociale del Comune Vera Sodero, del direttore del centro oculistico San Paolo dell’Ospedale Sant’Antonio, Alesandro Galan, del presidente del Gruppo Ottici Optometristi di Federottica Ascom Padova, Renzo Colombo, di rappresentanti di Ascom e delle aziende sponsor.

“Un grazie, innanzitutto, al gruppo Ascom ottici optometristi, ai medici, alle aziende, per la loro rinnovata disponibilità e collaborazione – ha commentato l’assessore al sociale Vera Sodero – Ritengo che questa iniziativa sia un progetto vincente e un aiuto concreto a chi non può davvero permettersi di andare dall’oculista e acquistare un occhiale. Come Amministrazione – aggiunge Sodero – con le risorse e i mezzi a disposizione cerchiamo comunque di agevolare e consentire il diritto alla salute anche alle persone meno abbienti che non devono certo essere penalizzate nelle cure”. “Il lavoro di sussidiarietà nei confronti delle fasce più deboli della popolazione, così efficacemente condotto a fianco dell’Assessorato ai Servizi Sociali – ha rilevato Colombo – è un tassello importante della nostra attività che nel corso del tempo ha visto crescere gli interventi che siamo in grado di mettere a disposizione degli utenti, come le valutazioni gratuite dell’efficienza visiva. In questo caso poi il fatto di essere affiancati dall’equipe dei medici oculisti del San’Antonio e dalla Croce Rossa ci ha permesso di realizzare un percorso di sostegno ai meno abbienti che si concluderà a fine anno e che prevediamo possa interessare almeno 200 persone, in un periodo sicuramente non facile dal punto di vista economico”. “Occhiale solidale” è un’iniziativa che rientra nell’ambito di interventi rivolti al sociale che il Gruppo Ottici Optometristi attua da tempo sia in ambito provinciale, che internazionale.

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

134 q 0,165 sec