27
Dal 25 al 30 maggio a Padova   
Giovani promesse letterarie a Padova

Giovani promesse letterarie a Padova


L'Assessorato alle Politiche Giovanili presenta un festival letterario per i giovani della città: tra la Loggia Cornaro e la Casa dei Carraresi una settimana intera sarà dedicata alla cultura tra narrativa, musica e spettacolo.


Dal 25 al 30 maggio in varie sedi di Padova si terrà il festival letterario “Da giovani promesse” curato da Francesco Pasquale con la collaborazione di Antonio Lauriola per l’Ufficio Progetto Giovani dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune. Secondo i curatori lo scopo della rassegna è quello di «stimolare una partecipazione attiva del pubblico grazie alla narrazione della società attraverso gli stilemi della letteratura “fatta” dai giovani, i più autorevoli rappresentanti del nostro tempo». Gli autori che hanno 25/40 anni «diventano adulti in un periodo di crisi» e con la loro “full immersion” in anni contraddittori sono in grado di illustrare «storie e percorsi autobiografici che affrontano temi scottanti della società attuale». Uno degli esempi più illustri è sicuramente quello di Marco Peano, autore del romanzo “L’invenzione della madre” edito da Minumum Fax, alla sua quarta edizione in virtù dell’incredibile successo di critica e pubblico. L’autore incontrerà il pubblico venerdì 29 maggio alle ore 19 presso la Loggia Cornaro e sarà affiancato da Virginia Virilli, ospite a Padova qualche anno prima con il romanzo “Le ossa del Gabibbo”. I due scrittori sono stati affiancati per il tema comune, ovvero quello della madre che in Peano è ammalata e muore lasciando il figlio con un dolore incolmabile. Per la prima volta il festival rinuncia all’intervento di critici, giornalisti e moderatori lasciando che siano gli autori stessi a rivelarsi al pubblico in un dialogo “libero” che abbia qualcosa di “formale”. «Abbiamo deciso di dare spazio ai giovani – afferma il vicesindaco Eleonora Mosco – per favorire il confronto intergenerazionale e per farlo abbiamo scelto sedi che siano assolutamente fuori dalle librerie e dalle biblioteche, abituali luoghi di ritrovo intellettuali. L’iniziativa vuole infatti coinvolgere un pubblico sempre più eterogeneo. Gli incontri si terranno quindi nell’incantevole corte trecentesca della Casa della Rampa offerta grazie alla collaborazione degli Amici dell’Orchestra di Padova e del Veneto, all’interno della Loggia Cornaro e della Torlonga». La distribuzione avverrà poi grazie al supporto delle librerie indipendenti (Librati, Libreria Zabarella) e non mancheranno momenti di confronto a scuola. I licei Tito Livio, Duca d’Aosta e Modigliani ospiteranno gli autori per dare la possibilità agli studenti delle scuole superiori di conoscere da vicino la letteratura contemporanea. L’incontro di giovedì 28 in sala Carmeli sarà aperto al pubblico: Anthony Carthwright e Gian Luca Favetto, autori del romanzo “Il giorno perduto. Racconto di un viaggio all’Heysel” (66thand2nd), parleranno della tragedia che sconvolse il mondo dello sport e il mondo intero nel maggio 1985.
Protagonisti saranno anche i ragazzi del gruppo di teatro del Liceo Tito Livio che venerdì 29 maggio porteranno in scena lo spettacolo “Happiness – It’s up to You”.

Camilla Bottin

Share


progettogiovani@comune.padova.it
www.progettogiovani.pd.it

Potrebbero interessarti anche

  • La Bibbia e il web

    La Bibbia e il web

    La terza edizione del Festival Biblico di Padova chiude con un’appendice “speciale” e internazionale lunedì 25 maggio. I maggiori esperti al mondo e sperimentatori di rapporti tra web, Bibbia e comunicazione, si sono ritrovati a Padova per un seminario di confronto e un convegno pubblico sul tema "Annunciare la Parola nel 2025".
  • I Casoni Animati – L’alfabeto delle fiabe

    I Casoni Animati – L’alfabeto delle fiabe

    Il Comune di Piove di Sacco in collaborazione con i Comuni di Arzergrande, Codevigo, Pontelongo e Sant'Angelo di Piove di Sacco organizza la terza edizione del Festival di animazione "I Casoni Animati" con tema "L'alfabeto delle fiabe".
  • L’anima colta dell’ingegnere

    L’anima colta dell’ingegnere

    La rassegna dedicata alla musica, alla letteratura e all'ingegneria si chiude sabato 15 giugno con un concerto dedicato a De Andrè.


147 q 0,144 sec