46
  11/01/2012           

Beneficenza a rischio


L’iniziativa benefica, un calendario realizzato in dicembre a favore di un orfanotrofio di Malindi (Kenya), ha rischiato lo stop nel giorno della presentazione ufficiale dell’11 gennaio 2012 a Limena nello studio del fotografo padovano Alberto Buzzanca


Gli organizzatori dell’iniziativa avevano infatti ideato un servizio fotografico in Kenya con la modella Alice Bellotto di Romano d’Ezzelino (Vi) molto prima di decidere la destinazione degli introiti della vendita del calendario “Alice Bellotto 2012” e quindi all’insaputa dell’orfanotrofio “Lea Mwana Children Centre” di Malindi poi scelto come oggetto dell’aiuto economico.

Una volta visto casualmente il calendario della cui esistenza non era a conoscenza, Paolo Ruggeri, uno dei responsabili dell’orfanotrofio, ritenendo inopportuno l’accostamento tra il contenuto sensuale delle foto e gli obiettivi dell’istituto, rende noto di non aver mai autorizzato l’iniziativa. Al fotografo Alberto Buzzanca e a Fausto Crestan sponsor del calendario, il delegato dell’orfanotrofio kenyota ha tuttavia riconosciuto la buona fede.
“Il problema dell’immagine – dichiara Paolo Ruggeri – è fondamentalmente legato alla sensibilità religiosa del luogo in cui vivono i piccoli”. I responsabili dell’iniziativa commerciale, a vendite già avviate da giorni, restano fedeli alla buona intenzione iniziale: la loro aspettativa è di consegnare all’orfanotrofio almeno 12.000 euro. “Abbiamo rischiato di vanificare tutto per non aver contattato preventivamente i destinatari della beneficenza – ha commentato Alberto Buzzanca – non pensando che un’opera realizzata a fin di bene potesse risultare lesiva per chi la riceve’.

Share




144 q 0,188 sec