43
             
Giornata mondiale del diabete

Giornata mondiale del diabete


Il 14 novembre a Padova e in tante altre città italiane, giornata dedicata alla conoscenza e alla prevenzione di una malattia cronica in continuo aumento


A Padova 12.900 persone hanno il diabete e circa 3.800 non lo sanno. In provincia i casi di diabete sono probabilmente 58.350
Questi i dati che si ottengono proiettando nella nostra area le percentuali stimate per la Regione Veneto. Solo due terzi, forse metà, dei casi di diabete sono diagnosticati. E il loro numero è in crescita a causa della sedentarietà, dell’obesità, della cattiva alimentazione e forse dell’inquinamento, così come per l’aumento del numero di persone anziane nella popolazione veneta.
“Se ben gestito, il diabete può incidere in modo limitato nella vita di una persona e sui costi del sistema sanitario. Ma la persona con diabete deve avere accesso all’educazione, ai farmaci, ai presidi e alle cure specialistiche del caso. Se queste risorse mancano, è più facile che sviluppi seri problemi al cuore, al cervello, ai reni, agli occhi e ai piedi, con conseguenze che hanno un impatto devastante sulla sua vita, sulla sua famiglia e sulla collettività, nonché ovviamente sui costi della Sanità”, nota Salvatore Caputo, presidente di Diabete Italia. “Mentre i casi di diabete aumentano, 800 mila in più negli ultimi 10 anni in Italia, le risorse già insufficienti messe a disposizione dal Servizio Sanitario diminuiscono. Questo pone le basi di un’emergenza sanitaria ed economica”.

Quest’anno la Giornata Mondiale del Diabete intende fare luce sulle reali proporzioni del problema diabete e spingere la Regione ad affrontarlo in modo appropriato, per esempio facendo riferimento al Piano Nazionale Diabete, redatto dal Ministero della Salute, sottoscritto dalle Regioni e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale in febbraio. Il Piano disegna un modello ideale di assistenza completa e appropriata per ogni persona con diabete.
“Durante gli eventi tutti, non solo le persone con diabete, saranno invitate a firmare una Cartolina che invita l’Assessore alla Sanità della Regione Vento a ‘fare la sua parte’ applicando il Piano Nazionale Diabete. In Veneto abbiamo un’ottima Legge Regionale, coerente con il Piano, che va difesa dalle ‘mine vaganti’ che ne stanno impedendo l’applicazione”, afferma Giovanni Franchin, Coordinatore della Giornata Mondiale del Diabete per il Veneto, preoccupato per l’applicazione della Legge Regionale n. 24 dell’11 novembre 2011, votata all’unanimità da tutto il Consiglio Regionale Veneto e considerata la migliore in Italia. La legge assegna a tutte le persone con diabete nel Veneto pari opportunità di cura. “Tutti i 250 mila veneti con diabete devono essere curati nello stesso modo, ma applicare questo diritto non è facile”, spiega Franchin. “Bisogna sorvegliare i passaggi intermedi”.

Spettacoli
16 novembre | 17 -19
Dolce che azzanna. Spettacolo col gruppo teatrale “La dolce vita” di Vicenza. Testimonianze e riflessioni di diabetici e dell’equipe che li segue. Auditorium della Fornace Carotta, via Siracusa 59/61, Padova.
A cura dell’associazione diabetici della provincia di Padova in collaborazione con il settore Città Sane del Comune

Misurazione della glicemia
10 novembre (orari non precisari)
Piazza delle Erbe, Padova
A cura dell’associazione per l’aiuto ai giovani diabetici di Padova
16 novembre | 15 -17
Fornace Carotta, via Siracusa 59/61, Padova.
A cura dell’associazione diabetici della provincia di Padova in collaborazione con il settore Città Sane del Comune

Diabete Italia coordina la Giornata Mondiale del Diabete che cade il 14 novembre.  Per gli eventi organizzati a Padova, informazioni sempre aggiornate qui

Share




136 q 0,161 sec