41
14 giugno- 14 settembre : dal mercoledì al sabato    19:30
PRIDE VILLAGE 2019

PRIDE VILLAGE 2019


Inizia il conto alla rovescia in vista del 14 giugno, quando alle 19.30 apriranno ufficialmente i cancelli della dodicesima edizione del Pride Village alla Fiera di Padova. Fino al 14 settembre, dal mercoledì al sabato, il festival dedicherà al proprio pubblico tre mesi intensi fatti di concerti, teatro, party esclusivi e divertimento.


Questa edizione cade in un anno molto importante per la comunità LGBT. Cinquant’anni fa, la notte del 27 giugno 1969 a New York prendevano infatti il via i moti di Stonewall, momento di nascita del movimento di liberazione gay moderno in tutto il mondo. Una ragione in più non solo per regalare alla città un festival ancora più grande, ma anche per riflettere sulla situazione dei diritti delle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali nell’Italia di oggi.

«Questa edizione 2019, la dodicesima del Padova Pride Village, sarà del tutto particolare- dichiara Alessandro Zan, fondatore del Festival. In primo luogo, perché vogliamo ribadire che questo spazio di libertà e tolleranza, diventato un tutt’uno nel corso degli anni con la città di Padova, resta un baluardo contro tutte le discriminazioni, ma soprattutto anche un presidio democratico contro chi quotidianamente, anche dalle istituzioni, lancia violenti attacchi alle più importanti conquiste di civiltà. E lo vogliamo fare con un programma che include ospiti, come personaggi politici e della cultura, che si battono per i diritti di tutte e di tutti. In secondo luogo, perché anche qui vogliamo celebrare il cinquantesimo anniversario dei moti di Stonewall, quando il 28 giugno 1969 per la prima volta la comunità lgbt alzò la testa contro l’odio omotransfobico istituzionale, dando vita al movimento mondiale di rivendicazione dei diritti civili. Quindi questa edizione sarà, come sempre, dedicata a chiunque desideri un’Italia più giusta, più civile, più equa: chi vivrà il Village quest’estate sarà testimone di libertà e di tolleranza, e forse mai, come in questo momento nel nostro Paese, ne abbiamo bisogno».

Per un anno così importante, il Pride Village ha voluto invitare alla propria inaugurazione due testimonial da sempre molto amate dal pubblico ma soprattutto da sempre al fianco alla comunità LGBTI: Mara Venier e Loredana Bertè che non solo torna al Village a sei anni di distanza dalla sua prima trionfale esibizione, ma firma anche la sigla di questa dodicesima edizione con il nuovo singolo estivo “Tequila e San Miguel”, brano scritto per lei da Calcutta, Tommaso Paradiso e Takagi & Ketra, che sono anche i produttori del pezzo.

«Abbiamo voluto iniziare la dodicesima edizione con due donne straordinarie. – racconta Lorenzo Bosio, direttore artistico del Festival – Mara Venier oltre ad essere “La Signora della televisione” da moltissimi anni è anche la “zia d’Italia” e quindi con un calore umano che possa far sentire a casa tutti i nostri villeggianti; Loredana Bertè è una donna e artista che ha solcato la musica, il costume, la moda, la storia italiana in una maniera unica e inconfondibile con un percorso personale e artistico di grandissima profondità. La scelta del palinsesto dei tre mesi è all’insegna del divertimento ma anche della grande riflessione: dal grande teatro e dei grandi live non dimenticando mai il focus che è la lotta contro l’omofobia e la violenza in tutti i suoi aspetti anche a suon di spettacolo, talk, musica e d’intrattenimento».

Tra le novità di quest’anno il Festival proporrà, a cavallo del 28 giugno un’intera settimana di appuntamenti dedicati a “Stonewall” in cui, tra cultura e intrattenimento, si rivivranno le atmosfere dell’ormai leggendario Stonewall Inn di New York da cui tutto ebbe inizio. Non poteva inoltre mancare un tributo alle persone che da sempre sono state alleate delle persone gay lesbiche e trans: le donne. Dal 24 al 27 luglio, durante la Chica, Week of Women non solo i palchi ma anche le consolle saranno tutte nelle loro mani. Non si sentano tuttavia trascurati gli uomini, per loro, venerdì 2 e sabato 3 agosto arriva il “Supermen Festival”, una due giorni divertimento ad alto tasso di testosterone in cui indossare l’harness e il cuoio sarà di rigore.

La vocazione del Pride Village di essere non solo momento di divertimento e approfondimento culturale ma anche di promozione dei diritti si manifesterà, inoltre, nell’assegnazione di premi volti a mettere in luce volti e organizzazioni che contribuiscono a migliorare la vita delle persone. Giovedì 27 giugno, per il terzo anno, verrà premiata la “Persona LGBT dell’anno” che vuole dare un riconoscimento a chi si è contraddistinto per la difesa delle persone lesbiche, gay, bisessuali e trans. Giovedì 29 agosto verrà invece assegnata la Borsa di Studio “Luciana Zerbetto” per la migliore tesi dedicata alla partigiana e attivista per i diritti civili delle donne. Infine, anche quest’anno, sabato 14 settembre, verrà assegnato il “Premio Gianchi”, dedicato ad un grande amico del Pride Village, che permetterà, attraverso la raccolta fondi, di finanziare i progetti di una onlus.

Partner della dodicesima edizione del Padova Pride Village sono Anima, Flexo, Trash&Chic, bitHOUSEweb, Infodiscoteche. Main sponsor: Di Saronno e Vodka Three Sixty.

Media partner: Radio Company

IL PROGRAMMA

Entrando dall’ingresso principale, che sarà dal Cancello S della Fiera di Padova su via Tommaseo, il Village occuperà quest’anno una superficie di oltre diecimila metri quadrati e avrà a disposizione due aree show: una all’esterno di oltre 500 metri quadrati e una interna di 1500 metri quadrati con un palco che supera i 200 metri quadri. Disporrà di aree relax, e un’area commerciale interna, di stand dedicati al food&drink. Per tutta l’estate, inoltre, saranno disponibili due “Village privè”, aree esclusive e privilegiate a lato dei palchi con possibilità di riservare un tavolo per godere appieno della musica e dell’animazione.

[CONCERTI] Numerosi anche quest’anno gli appuntamenti con la musica dal vivo. Mercoledì 19 giugno tornerà sul palco del Village Cristiano Malgioglio che, dopo aver firmato la sigla del Festival nel 2018, proporrà al pubblico il nuovo singolo Dolceamaro, inciso recentemente con Barbara D’Urso. Mercoledì 3 luglio arriva al Village Ivana Spagna, regina della dance ’80, ’90 e duemila, per presentare in esclusiva la sua nuova hit Cartagena, brano dal sound latino, in coppia con Jay Santos. Il 24 luglio sarà l’icona della dance Alexia ad eseguire in esclusiva, nel corso del live, la sua nuova hit Come la vita in genere. Molti sono gli artisti scelto il Village per presentare al pubblico i loro nuovi singoli di successo e parlare a ruota libera dei loro nuovi progetti. Tra questi, venerdì 21 giugno, Giacomo Urtis chirurgo estetico, ex naufrago dell’Isola dei famosi, con Rodrigo Alvez porteranno sul palco Plastic world. Sabato 6 luglio il Festival ospiterà Paola Iezzi, cantautrice, Dj Producer, che racconterà al pubblico gli imminenti progetti di una carriera in costante evoluzione. Sabato 20 luglio toccherà invece a Cuba libre nuovo successo di Virginio, vincitore di amici e autore di punta per Laura Pausini. Sabato 27 luglio protagonista sarà Antonella Lo Coco, cantautrice dalla grinta straordinaria con il suo nuovo singolo Felici in due.

Mercoledì 10 luglio farà tappa sul palco della Fiera di Padova Romina Falconi con il suo nuovo Biondologia Live Tour. Ancora musica dal vivo mercoledì 28 agosto, data in cui la magia della musica dei Queen rivivrà grazie a Queenvision, una delle più rinomate tribute band italiane. Mercoledì 4 e mercoledì 11 settembre si esibiranno due grandi amici del Pride Village: Immanuel Casto con il tour de L’età del consenso e Cristina D’Avena che dopo i successi multiplatino di Duets e Duets forever farà cantare il pubblico con le sigle più amate dei cartoni animati e, soprattutto, con L’estate migliore che c’è, indimenticabile sigla del 2017. Cartoni animati protagonisti anche sabato 7 settembre nel Cartoon mash-up di Paolo Tuci.

[TEATRO E COMICITA] Il cartellone del Pride Village non dimentica neppure quest’anno gli appassionati di teatro e comicità. A rompere il ghiaccio sarà mercoledì 26 giugno Valentina Persia, comica, attrice e ballerina italiana, volto storico della trasmissione televisiva La sai l’ultima. Mercoledì 17 luglio ospite del festival l’inimitabile Francesca Reggiani, in un viaggio tra le tantissime sfumature della crisi, spirituale, sociale, relazionale e sessuale che sta attraversando l’Italia. Mercoledì 31 luglio va in scena Il peggio di Cinzia Leone, un fior da fiore degli sketch più dissacranti dell’artista con alcune pillole di novità. Sabato 3 agosto torna a calcare le scene della Fiera di Padova il duo delle Karma B il cui lavoro si è talmente espanso dalle discoteche al cinema, dal teatro alla musica, fino ad arrivare alla TV da renderle delle vere e proprie Karma/Alive. Mercoledì 7 agosto tornano sul palco del Village Le bambole con un The best of che ripercorre gli oltre 24 anni di carriera attraverso i loro cavalli di battaglia più divertenti, parodie dialettali di noti musical e di trasmissioni televisive del momento. Comicità tutta al femminile, mercoledì 21 agosto con il duo de Le brugole, impegnate ne La metafisica de l’amore, spettacolo di donne che amano le donne che amano tutti gli altri. Il gioco dei se è, infine, il varietà di Vincenzo de Lucia di sabato 24 agosto i cui protagonisti, dai politici ai partecipanti di X Factor e C’è posta per te, finiscono per affrontare le situazioni più surreali.

[CULTURA E APPROFONDIMENTI] Anche in questa dodicesima edizione gli organizzatori del Festival hanno dato ampio spazio agli approfondimenti e ai dibattiti con esponenti della cultura e della politica. Giovedì 20 giugno la giornalista dell’Espresso Elena Testi dialogherà con Francesco Lepore, caporedattore di gaynews, sul futuro della stampa italiana. Le prospettive del paese e l’impegno per i diritti civili saranno al centro del dibattito che sabato 22 giugno vedrà protagonista Nicola Zingaretti, presidente della regione Lazio e segretario del Partito Democratico e la giornalista e conduttrice di La7 Myrta Merlino. Giovedì 27 giugno Fabio Canino, voce storica di Radio2, accenderà i riflettori sull’omosessualità nel mondo del calcio presentando il suo romanzo Le parole che mancano al cuore (Edizioni Sem); Giovedì 4 luglio, Alessandro Zan, fondatore del Pride Village di Padova, discuterà di parità di genere e contrasto alla violenza con Laura Boldrini e Lucia Annibali. L’11 luglio il giornalista Claudio Finelli intervisterà l’attrice Cristina Donadio, che ha interpretato il ruolo di Scianel nella serie televisiva Gomorra. Venerdì 12 luglio il Festival ospiterà Shi Yang Shi, attore, ex “Iena” ed autore di Cuore di seta: La mia storia italiana made in China (Mondadori), racconto della sua biografia divisa tra tradizione e desiderio di affermare se stesso, anche attraverso il coming out. Il lungo inverno democratico nella Russia di Putin sarà al centro del racconto di Yuri Guaiana, presidente dell’Associazione “Certi Diritti” arrestato a Mosca nel 2017 mentre consegnava due milioni di firme per chiedere la verità sulle vittime dell’omofobia in Cecenia (giovedì 18 luglio). La storia del movimento delle donne lesbiche in Italia verrà raccontato giovedì 25 luglio con la presentazione del volume di Elena Biagini L’emersione imprevista (Edizioni ETS 2018) intervistata da Gabriella Bertozzo, mentre giovedì 1 agosto verrà presentato Senza rosa né celeste. Diario di una madre sulla transessualità della figlia, coinvolgente libro di Mariella Fanfarillo (Villaggio Maori, 2019). Venerdì 2 agosto Federico Boni, direttore del sito spetteguless e caporedattore di gay.it, presenterà il suo nuovo libro Somare (SEM Editore 2019), uno sguardo sul mondo LGBT senza peli sulla lingua e senza mai prendersi troppo sul serio. La biografia di Harvey Milk, uno dei più importanti attivisti LGBT, verrà raccontata dallo scrittore e giornalista Piergiorgio Paterlini in occasione della presentazione di Il mio amore non può farti male – Vita (e morte) di Harvey Milk (giovedì 8 agosto). Padova chiama Milano è il titolo del dibattito che si terrà giovedì 22 agosto e che vedrà ospiti al Village l’europarlamentare Carlo Calenda [ospite in attesa di conferma], l’assessore agli eventi del Comune di Padova Antonio Bressa e Giangiacomo Pierini, direttore comunicazione e affari istituzionali di Coca-cola HBC Italia: il capoluogo lombardo ha saputo negli anni imporsi come città globale. Quali le prospettive perché Padova segua l’esempio milanese? Giovedì 29 agosto sarà dedicato alla poesia con Luca Baldoni e Claudio Finelli che si confronteranno e dialogheranno alla luce delle loro ultime raccolte poetiche. Il giornalista di Repubblica Paolo Berizzi porterà al Village NazItalia: Viaggio in un Paese che si è riscoperto fascista (Baldini&Castoldi, 2018) giovedì 5 settembre. Intervistato da Francesco Lepore, Berizzi ripercorrerà i quindi anni di inchieste da lui realizzate, per le quali è stato minacciato più volte di morte. Sabato 7 settembre David Parenzo della trasmissione radiofonica La Zanzara (Radio24) presenterà I Falsari. Come l’Unione europea è diventata il nemico perfetto per la politica italiana (Marsilio Editore 2019), dove denucia e smaschera tutte le bufale di chi ha messo sotto attacco l’Unione Europea per lucrare consenso [ospite in attesa di conferma]. Sarà infine la giornalista Antonella Napoli a chiudere, giovedì 12 settembre, gli appuntamenti dedicati alla cultura della dodicesima edizione del Village con Il mio nome è Meriam (Piemme), storia di una donna sudanese che, condannata a morte per aver rifiutato di abiurare il cristianesimo, dà alla luce in catene sua figlia.


[ENTERTAIMENT]
Tacchi mozzafiato, trucco impeccabile e simpatia irresistibile. Anche quest’anno le Drag Queen saranno protagoniste della nightlife targata Pride Village con molti appuntamenti a loro dedicati. Sabato 15 giugno si disputerà la selezione per il Triveneto del concorso nazionale “Miss Drag Queen Italia”, mentre venerdì 28 giugno è di scena il contest Once upon a Drag dove Drag Queen, Drag King e cosplayer dovranno sfidarsi emulando i protagonisti dei cartoni animati. La competizione si fa accesa venerdì 5 luglio con la tappa triveneta del Drag Factor. The Italian Race, uno dei concorsi drag più avvincenti d’Italia. Sabato 13 luglio il Village ospiterà Vicenzo de Lucia, impersonator di Mara Venier in Zia Mara Celebration, un tributo ai mitici giochi a premi più famosi degli anni ’90. Torna anche quest’anno, venerdì 19 luglio, la Rainbow Catwalk di Ca’Demia, sfilata ideata da Roberto Zanusso che consente a chiunque lo desideri di approcciarsi al mondo della moda e delle passerelle. Venerdì 26 luglio si terrà la prima edizione di Miss Village per incoronare la ragazza più bella del Festival. Il più affascinante verrà invece premiato sabato 17 agosto nella seconda edizione di Mister Village. Venerdì 23 agosto tutto pronto per il Gran Galà di Ca’Demia. Una smorfia hot con premi trasgressivi è l’ingrediente di Bingay (sabato 29 giugno e sabato 10 agosto) condotto da Paolo Tuci e Giusva che, attorniati dalle vallette in drag, inviteranno il pubblico a sfidare la sorte e vincere. Il 30 agosto è all’insegna dell’American’azz queen sister show e delle manie e difetti della società, in chiave rigorosamente drag. Venerdì 6 settembre direttamente da Mykonos arriverà a Padova Joe William, una delle drag più conosciute al mondo. Considerata una vera e propria leggenda, l’artista coinvolgerà il pubblico in uno show incredibile, introdotta da Daniel Greco.

[LET’S PARTY] Anche quest’anno il Padova Pride ospiterà sui propri dance floor, serate di divertimento nate in collaborazione con le migliori realtà italiane e internazionali. Sabato 29 giugno, in onore dei moti newyorkesi che diedero vita al movimento LGBT mondiale si terrà al Village un grandissimo Stonewall Pride Party organizzato con la collaborazione di Anima, Artclubdisco, Flexo, Giam, Gloss, Milord, Muccassassina, Qimanji, Red, Romeo’s, Skylight, Trash&chic, Vergine Camilla, Wapo. Special guest della serata Elonoire Ferruzzi.

Venerdì 5 luglio serata Funkytown Paradise garage. Si prosegue poi sabato 6 luglio con il Black Code Music e il suo parterre di Dj. Sabato 13 luglio l’appuntamento è con la United Bears organizzata da Beardoc, che animeranno anche la notte di sabato 31 agosto con un party dedicato agli anni ’90 che avrà come special guest live Miranda. La nightlife del 20 luglio sarà all’insegna del Disco Club Domani Plastic.

Il Village ha voluto inoltre dedicate un’intera settimana alle donne. Dal 24 al 27 luglio, durante Chica, Week of Women non solo i palchi ma anche le consolle saranno tutte nelle loro mani con La Marini, Graziana Gigante, Roberta Orzalesi, Giusi Consoli e Le Strulle. Sabato 3 agosto è atteso il Supermen Festival organizzato con Manzone, Sweat e Gorillas. Venerdì 9 agosto si terrà, invece, si terrà party ufficiale di Trash Italiano, webstar che su Twitter, Facebook e ora anche tramite portale web commenta con gif e fotomontaggi il materiale multimediale più divertente e fuori dagli schemi della TV Italiana. Da non perdere, inoltre, uno degli appuntamenti più partecipati del Village: lo schiuma party di Ferragosto. Il 7 settembre torna l’appuntamento con l’Hashtag Music Festival e lo special guest Edmarro. Il grande party di chiusura del 14 settembre sarà organizzato in collaborazione con il Future Vintage Festival. Ancora top secret il nome dell’ospite, che verrà annunciato il 28 luglio.

[CLUBBING & ANIMAZIONE] Gli amanti della dance potranno anche quest’anno scatenarsi nelle due aree dance, una esterna coperta e una interna. Il Village ha voluto accontentare gli appassionati affiancando all’eccellenza dei sui Dj resident alcuni special guest che contribuiranno a rendere uniche le notti estive: SDJM DJ (sabato 15 giugno) di Simon De Jano & Madwill, duo milanese protagonista della scena elettronica internazionale, combinano il loro dj set ad un accompagnamento live di una tastiera. Nel 2017 hanno partecipato agli Mtv Music Awards Italian Tour ed hanno aperto i set di Axwell /\ Ingrosso, Bob Sinclar, Dannic, David Guetta, Dimitri Vegas & Like Mike e molti altri; DJS from Mars (sabato 22 giugno), collettivo di produzione noto in tutto il mondo per i loro mash-up in cui rivisitano canzoni popolari trasformandole in musica dance elettronica; Luca Garaboni (sabato 10 agosto) dj, produttore e autore di remix, ben noto già alla fine degli Anni ’90. Nel corso della sua carriera ha collaborato con artisti del calibro di Ron Carroll, Roy Davis Junior, K Alexy, Robert Owens e molti altri. Nel 2017 è stato dj resident del Blue Marlin di Ibiza. Il singolo “Going home” (Hotfingers Records) è entrato nel 2018 nella Beatport’s Funky Groove Jackin’ House Top 100. Rivaz, talentuoso DJ da sempre appassionato di house e dance music, sarà il protagonista della notte di sabato 24 agosto. Negli ultimi anni ha suonato con i più famosi DJ tra cui Tiesto, Laidback Luke, Nervo, Martin Garrix, Merk & Kremont, Daddy’s Groove, oltre ad essere l’opening ufficiale dei concerti e dei tour di Benny Benassi. Ha suonato nei maggiori club italiani tra cui il Cocoricò, il Pineta e il Muretto, ed è stato ospite di svariati club internazionali quali LIV (Miami), Cavo Paradiso (Mykonos), Aquarius (Pag – Croazia), BCM (Palma de Majorca) and Guvernament (Toronto) tra gli altri. Sabato 7 settembre alla consolle troveremo Edmarro, il killer italiano dell’EDM, capace di fondere i sound più attuali della musica bass ed elettronica con fenomeni trash, meme e classici della musica internazionale e italiana, senza distinzione di generi.

Insieme a loro l’inimitabile animazione del Village composta quest’anno da oltre venti performer e artisti. Si confermano le presenze storiche dell’animazione: Giusva, L.E.O, speaker per Radio Company, Miss Linda, nel cast del Village fin dalla prima edizione, Ruby, Mizzy Collant, Pink Logan, Yvonne O’Neill, e Luquisha Lubamba, Krystian, Francesca Galliano, Marc Leisure Sally Chemist, Goddes Venus, Nicola Simionato, Ciquitiña Barolo e Lorenzo Pezzotti. Inoltre, il Pride Village avrà un corpo di ballo fisso, oltre che artisti e acrobati dal mondo circense che renderanno i dj-set d’impatto e con uno stile più internazionale.

[FOOD & BEVERAGE] Sei punti bar e dieci punti ristoro. Quest’anno all’interno del Pride Village i visitatori potranno scegliere tra l’enoteca, una paninoteca, tre ristoranti e una pizzeria. Per concludere la cena gelateria e caffetteria. Tutte le sere saranno inoltre disponibili due aree privé, in zona privilegiata rispetto ai palchi.

[PARCHEGGI] Gli spazi dove parcheggiare sono innumerevoli e adiacenti al Polo Fieristico: Area Nord e sotterraneo (Sotto i Padiglioni 7 e 8), accessibili da via Rismondo. Inoltre, sono presenti diverse aree in via Goldoni, via Berlinguer e via Piccinato (strisce blu gratuite dalle 20.00 alle 08.00).

[ORARI E COSTI]
Mercoledì: 5/7/10 € tra le 19:30 e le 23:30; ingresso gratuito dalle 23:30 alle 2:00
Giovedì: ingresso gratuito tra le 19:30 e le 22:30; 2€ dalle 22:30 alle 2:00
Venerdì: ingresso gratuito tra le 19:30 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 4:00
Sabato: ingresso gratuito tra le 19:30 e le 21:00, 7 € tra le 21:00 e le 23:30, 15 € con 1 consumazione inclusa tra le 23:30 e le 5:00

Eccezioni
Apertura, venerdì 15 giugno: ingresso 10 € dalle 19:30 e le 4:00
Mercoledì 14 agosto, ingresso gratuito tra le 19:30 e le 22:30; 2€ dalle 22:30 alle 2:00
Ferragosto, giovedì 15 agosto: ingresso gratuito tra le 19:00 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 3:00

Share
Pride Village,     Fiera di Padova
           clicca qui per visualizzare la mappa

www.padovapridevillage.it 349.1734262 stampa@padovapridevillage.it comunicati@padovapridevillage.it www.giuseppebettiol.it

Potrebbero interessarti anche



Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

147 q 1,496 sec