I vincitori del River 2018

I vincitori del River 2018


Il vecchio continente si aggiudica la maggior parte dei premi. Supercorti, il premio del pubblico va a “Rag Dolls”. Stasera (domenica 1 luglio, ore 22) proiezione speciale di tutti i film premiati


Il RiFF 2018 si è chiuso con la proclamazione dei vincitori delle 7 categorie in concorso. I Golden River sono stati assegnati tra 132 cortometraggi provenienti da 34 Paesi. Questa sera, ore 22, proiezione dei cortometraggi vincitori.

Tra le Scuole di cinema, Golden River a “Fucking Drama” dell’austriaco Michael Podogil, film di grande tensione emotiva in bilico tra realtà e performance. Menzione speciale a “Casting” della polacca Katarzyna Iskra.

Il premio come miglior corto italiano va a “Stella 1” di Roberto D’Ippolito e Gaia Bonsignore, la realtà vista attraverso gli occhi di una bambina. Segnalazione speciale per “Peggie”, film di Rosario Capozzolo.

Golden River come miglior corto internazionale è l’ungherese “Cubeman” (regia di Linda Dombrovszky), per il modo fantasioso in cui affronta il dramma del lutto. Menzione alla Spagna per “Madre” di Rodrigo Sorogoyen, un thriller sul peggior incubo di ogni genitore.

Miglior corto di animazione è il francese “Negative Space” di Max Porter e Ru Kuwahata, film in stop-motion di grande impatto visivo. Menzione speciale all’irlandese “Late afternoon” di Louise Bagnall, colorato viaggio attraverso i pensieri di una vecchia signora.

Golden River per il miglior documentario a un altro film di produzione francese (ma con regia cinese), “The Good Education”, ambientato in un’area povera della provincia cinese. Menzione al canadese Josh Campbell per “Sirocco: winds of resistance”.

Per la sezione “Iran–Country in focus”, miglior film è “Retouch” di Kaveh Mazaheri; menzione per “Ara” di Yousef Kargar. Infine il Golden River per il miglior Extreme Short (premio attribuito dal pubblico) va all’americano “Rag Dolls” di Justin & Kristin Shaack.

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

94 q 0,424 sec