48
             
#EVCapital

#EVCapital


È stato scritto nei mesi scorsi: in questo 2020 Padova ha l’occasione di diventare un laboratorio sociale, ricco di momenti di confronto.


È stato scritto nei mesi scorsi: in questo 2020 Padova ha l’occasione di diventare un laboratorio sociale, ricco di momenti di confronto. L’obiettivo è concreto: sperimentare nuove pratiche di welfare di comunità.
Ma una seconda funzione sta emergendo in modo chiaro: grazie a #EVCapital la nostra città agisce da catalizzatore ed acceleratore di percorsi innovativi di caratura nazionale.

Di passi importanti in questa direzione se ne stanno compiendo parecchi. Ve ne segnaliamo tre, riferiti a processi che hanno preso avvio nel fine settimana di Ricuciamo insieme l’Italia.

Il primo è l’ambizioso progetto di aggiornamento della Carta dei valori del volontariato, con un approccio nuovo e condiviso. A distanza di 20 anni dalla pubblicazione della prima, si vuole lasciare un segno tangibile che accompagni il volontariato italiano nei prossimi anni, guardando al futuro senza lasciare indietro nuove forme di impegno civico. “Con il primo incontro padovano si è preparato il cantiere, che ha messo le basi per una riflessione che ci accompagnerà per tutto il 2020” ha chiarito Tiziano Vecchiato di Fondazione Zancan, che ha il compito di facilitare l’articolato percorso appena iniziato.

Anche l’associazione BioAs ha scelto #EVCapital per avviare una ricerca di contenuti e valori sull’agricoltura sociale, coinvolgendo saperi universitari, tecnici e prassi esistenti nel territorio, per creare reti di connessione. Sarà un percorso lungo, ricorda il Presidente Salvatore Cacciola, basato sulla condivisione, che mette al centro le persone e l’ambiente, per contribuire a “ricucire il paese”, alzando lo sguardo e immaginando un futuro differente.

Infine anche l’AVIS Nazionale è venuta a #EVCapital per lanciare una sfida: creare un modello di inclusione che garantisca tutela e salute per tutti. Lo ha fatto a partire dal convengo “Senza confini. Il dono tra etica, inclusione e accoglienza”. A latere dei lavori è stato rinnovato il patto di collaborazione fra AVIS Nazionale e UILDM – Unione italiana lotta alla distrofia muscolare; un protocollo d’intesa firmato che non solo impegna entrambe le associazioni a promuovere le rispettive attività, ma a diffondere la cultura del dono.

In questi giorni difficili val la pena ricordarlo: #EVCapital fa bene all’Italia, non solo a Padova.

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

123 q 0,262 sec