6
             
Ferragosto fuori porta per un italiano su tre!

Ferragosto fuori porta per un italiano su tre!


COLDIRETTI: PIC NIC NELLE VIGNE E PRANZI TRA GLI ULIVI PER I VENETI CHE HANNO SCELTO LA CAMPAGNA


E’ quanto sostiene Coldiretti secondo un sondaggio Ixe’ che precisa che la giornata di festa dell’Assunta e stata vissuta a poca distanza, nei confini regionali con parenti e amici. Chi è andato in vacanza al mare, in campagna e in montagna o per fare una semplice gita e lasciarsi alle spalle le preoccupazioni legate alla pandemia. Grandi protagonisti sono stati picnic e grigliate ma non è mancato chi ha scelto di trascorrere l’appuntamento in agriturismo o al ristorante, nel rispetto delle misure di precauzione imposte dall’emergenza Covid.

Secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’, per chi ha trascorso la giornata fuori le mete più gettonate è stata la spiaggia davanti alla montagna e alla campagna con ottimi risultati per l’agriturismo. Una cospicua fetta di cittadini – continua la Coldiretti – ha poi preferito passare la domenica all’insegna della convivialità insieme ai familiari ed amici. Colli Berici ed Euganei e Prealpi Trevigiane prese d’assalto con tavolate tra gli ulivi e vigneti per trovar refrigerio. Pienone negli agricampeggi lungo le coste del Lago di Garda. Tutto esaurito sulle Dolomiti tra escursioni e spuntini in malghe e rifugi. Bene anche nel Litorale Adriatico come in Polesine.

Il weekend di Ferragosto – continua la Coldiretti – resta il momento clou delle vacanze degli italiani che anche nell’anno del coronavirus hanno scelto il mese estivo per eccellenza, anche per attendere un miglioramento della situazione sanitaria. Un momento di svolta che ha dato il via ai primi rientri con quasi 1 italiano su 3 (32%) che ha scelto una metà vicino casa, all’interno della propria regione di residenza alla riscoperta delle bellezze sotto casa ma in ogni caso le destinazioni nazionali sono preferite da quasi la totalità dei cittadini per il desiderio di sostenere il turismo tricolore ma anche per i limiti e le incertezze presenti all’estero.

Tra gli svaghi preferiti dei turisti italiani e stranieri accanto ad arte, tradizione, relax e puro divertimento, dopo il lungo lockdown c’è la ricerca del cibo e il vino locali che – conclude la Coldiretti – è diventata la prima voce del budget delle vacanze Made in Italy nel 2021 con circa 1/3 della spesa per consumi al ristorante, street food o per l’acquisto di souvenir.

Share




Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

134 q 0,142 sec