49
  25/10/2023   16/10/2023        
Parte la 67ma stagione degli Amici della Musica di Padova

Parte la 67ma stagione degli Amici della Musica di Padova


Venti concerti all’Auditorium Pollini da ottobre ‘23 ad aprile ‘24; interessanti percorsi tematici ed eccellenti interpreti del panorama musicale italiano e straniero.


Il concerto di apertura del 25 ottobre, con il debutto del TRIO SITKOVETSKY, affiancato dal clarinettista PABLO PABLO BARRAGÁN, sarà emblematico in tal senso. Quello che attualmente è uno dei migliori trii con pianoforte, presenterà un programma dedicato alla musica francese del ‘900, che include la “Première Rhapsodie” per clarinetto e pianoforte di Debussy e due capolavori come il Trio del 1915 di Ravel e il “Quatuor pour la fin du temps” di Messiaen. E da questo primo appuntamento si delinea uno dei fulcri attorno ai quali si svilupperà la nuova stagione. I nomi di Debussy e Ravel saranno uno dei fil rouge a fare da trama tra i vari concerti, accanto ad altri autori francesi come Poulenc e Fauré. Troveremo le loro musiche nei concerti di N.GOERNER (3 novembre 23), di STEFAN SCHILLI e DÉNES VÁRJON (15 gennaio 2024), di FLEUR BARRON e JULIUS DRAKE (6 febbraio 2024), di FAZIL SAY (20 febbraio 2024), del QUARTETTO HERMÈS e PHILIPPE CASSARD (28 febbraio 2024).

Ma più in generale è tutta la grande e straordinaria stagione della musica del ‘900, nei suoi diversi stili e nelle sue diverse espressioni, ad essere al centro della 67a stagione concertistica. Ascolteremo così la letteratura quartettistica morava e boema (Janáček, Martinu) con il QUARTETTO ŠKAMPA (28 novembre 2023) , Stravinskij con la trascrizione pianistica de “L’uccello di fuoco” nel recital di G.BERTOLAZZI (12 dicembre 2023), Britten, alla cui affascinante musica per l’infanzia, di raro ascolto, sarà riservata un’intera serata nella quale i protagonisti saranno i “padovanissimi” componenti del CORO DI VOCI BIANCHE CESARE POLLINI, diretto da MARINA MALAVASI, con DAVIDE SCARABOTTOLO al pianoforte.

E a splendida conclusione di questo affascinante excursus sulla musica del novecento, la riproposta del “PIERROT LUNAIRE” di A. Schönberg, giusto a cent’anni da quando l’autore stesso lo diresse a Padova durante una famosa tournée, nel 1924, nella stagione della Bartolomeo Cristofori, l’allora società dei concerti dell’Istituto musicale C. Pollini.

Per celebrare questa particolare ricorrenza ritorna un “fedelissimo” degli Amici della Musica, ALEXANDER LONQUICH, con un gruppo di straordinari musicisti da lui creato proprio per l’occasione (4 aprile 2024).

A completamento di un’offerta varia e ricca non mancano i grandi capolavori del repertorio classico e romantico. Si va dalle “Davidsbuendlertaenze” di Schumann (N. GOERNER, 3 novembre 2023) alle Sonate di Beethoven (G. BERTOLAZZI 12 dicembre 2023, F. SAY, 20 febbraio 2024), dalle “Romanze senza parole” di Mendelssohn alle Ballate di Chopin (N. LUGANSKY, 25 marzo 2024), dalle Sonate per violino di Schumann/Dietrich/Brahms (M. LINGENFELDER -O. TRIENDL, 31 gennaio 2024) ai Trii di Schumann e Brahms, con i quali il TRIO ATOS conclude la sua “integrale” il 15 aprile 2024, concerto che chiuderà anche tutta la 67a stagione.

E non mancano gli appuntamenti per la musica antica, una delle tradizioni significative delle stagioni degli Amici della Musica. Bach al primo posto con le Tre Sonate per viola da gamba (T. BAU e A. BUCCARELLA, 21 novembre 2023) e con i concerti per cembalo proposti da A. BUCCARELLA e l’ensemble ABCHORDIS, nella Giornata Europea della Musica Antica il 21 marzo 2024. Telemann, assieme alla musica del barocco francese (Marais, D’Anglebert, Dornel con ERIK BOSGRAAF in trio con ROBERT SMITH e ALESSANDRO PIANU (5 marzo 2024) e, risalendo nel tempo, l’omaggio a Monteverdi con il concerto di RAFFAELE PE e LA LIRA DI ORFEO (5 dicembre 2023), e la polifonia fiamminga del secolo XV in un programma che JAMES TOMLINSON e il suo ensemble vocale di musica medievale FOUNT & ORIGIN (23 gennaio 2024), al loro debutto padovano, hanno costruito come una meditazione sulla pala d’altare del pittore Roger van der Weyden che raffigura “Il giudizio universale alla fine dei Tempi”.

Ospiti di eccellenza della 67a stagione saranno infine i pianisti che si alterneranno nei quattro recital del ciclo Un pianoforte per Padova. I prestigiosi pianisti di questa stagione saranno N. GOERNER, N. LUGANSKY, che ritorna dopo il grande successo della stagione 20/21, F. SAY, al suo debutto per gli Amici della Musica di Padova, e A. ROMANOWSKY, quest’ultimo nel concerto del 19 dicembre 2023 tutto dedicato a Rachmaninov, nel 150° anniversario della nascita del compositore russo.

Per info: www.amicimusicapadova.orginfo@amicimusicapadova.org Tel. 049 8756763

Share





Aggiungi un commento

La tua email non viene pubblicata. *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

108 q 0,259 sec